.
Annunci online

bojafauss
Notizie dal baratro (cioè dal Consiglio Regionale)
9 marzo 2015
a Torino si parla di MAFIA ma la stampa non partecipa

Mi aveva stupito non poco poter avere (in qualità di “blogger a tempo perso”) facilmente il pass per i posti riservati alla stampa in occasione di un grande evento come quello di sabato scorso a Torino con personaggi del “calibro” di Salvatore Borsellino, Renato Accorinti, Sabina Guzzanti, Marco Travaglio e il giudice Antonino Di Matteo. Eppure il Movimento delle Agende Rosse di Torino, organizzatore delll'evento, mi aveva subito risposto positivamente: "Il pass è pronto". Strano…avrei dato per scontato che quei posti sarebbero stati riservati alla stampa “vera”


Probabilmente i pass-stampa saranno molti, pensai. Nulla di tutto questo. Arrivando lì sabato ho scoperto che gli otto posti riservati alla stampa erano per metà liberi! La sala era piena. L’evento importante. La stampa assente. Sulle edizioni locali di Repubblica e Stampa del giorno dopo nemmeno un trafiletto.

Per fortuna il FattoQuotidiano ha trasmesso la diretta streaming dell’evento (visibile QUI).

A Travaglio è toccato spiegare come mai la nuova legge “contro” il reato di voto di scambio politico-mafioso non è altro che uno slogan ma sarà sostanzialmente un flop (vedi QUI).

Accorinti ha raccontato che l’Ars (consiglio regionale siciliano) gli ha vietato l’ingresso in quanto “privo di giacca e cravatta” (vedi qui) mentre possono accedervi senza problemi gli indagati che indossano giacca e cravatta.

Per la serie “al peggio non c’è mai fine” Salvatore Borsellino ha avuto l’onere di informare i cittadini in sala che Di Matteo non sarebbe venuto perché lo stato ha dichiarato di non riuscire a garantire per la sua sicurezza. Per quella di Berlusconi invece nessun problema.

In ultimo Sabina Guzzanti ha raccontato le vicissitudini legate alla proiezione del film La Trattativa, praticamente sparito dalle sale dopo poche settimane ma tornato alla ribalta (con relative sale di nuovo piene) dopo la proiezione avvenuta alla Camera dei Deputati grazie all’iniziativa dei parlamentari del Movimento 5 stelle.

Tutto questo c’entrerà qualcosa con il fatto che l’Italia si trova al 73° posto nella classifica mondiale della libertà di stampa?

 Fabio MARTINA - BojaFauss

 

facebook
4 settembre 2014
Tirendiconto Piemonte? (Le indennità restituite dai parlamentari M5s)
In un anno di tagli agli stipendi i parlamentari piemontesi eletti nel MoVimento5stelle hanno restituito oltre €. 500.000:






Cedolino mensile dei deputati:




Bonifico mensile restituzione parte dell'indennità percepita:



facebook
6 agosto 2014
Ecco il link dello streaming Renzi-Berlusconi
Chissà se questa volta (vedi qui e qui) il Vicepresidente della Camera dei Deputati ROBERTO GIACHETTI (PD) ci fornirà anche il link per seguire in diretta streaming l'incontro Renzi-Berlusconi...?



facebook
27 maggio 2014
"Soldi per votare Chiamparino" (scrive un cittadino su Fb)
Questo è quanto si legge nei commenti al post: https://www.facebook.com/davide.bono5S/posts/794436607256055




facebook
1 maggio 2014
SWG CAMBIA PRESIDENTE E IL PD SALE NEI SONDAGGI

Spulciando ScenariPolitici, l'ultimo sondaggio SWG per le Europee 2014 ha catturato la mia attenzione:

Uno dei dati più bassi per il M5S nella folta schiera di sondaggi per le Europee 2014: Ixè dà M5S al 27.4%, EMG al 24.4%, Demopolis al 23.8%, ecc.

Mi ha colpito perché ricordavo SWG come uno fra gli istituti di ricerca statistica che più si era avvicinato al reale risultato del M5S prima delle elezioni Politiche 2013 (sbagliato praticamente da tutti gli "esperti" sondaggisti).

Come mai SWG ha subito un cambiamento così radicale, passando dall'essere uno degli istituti di ricerca che dava M5S più forte, a uno di quelli che dà M5S più debole (nonché uno stratosferico Pd al 35.4%)? SWG ha cambiato metodi di ricerca? No: ha cambiato presidente. Roberto Weber è stato sostituito la scorsa estate da Maurizio Pessato.

Pessato sembra un estimatore di Matteo Renzi (nulla di male in questo n.d.r.): "Sicuramente Matteo Renzi ha le carte in regola per essere il personaggio dell'anno. Nel 2014 dovrà esprimersi e consolidare il suo potere dimostrando di saper dare seguito alle aspettative che ha sollevato durante la campagna per la segreteria del Partito democratico". Sembra invece nutrire poche simpatie per il M5S (nulla di male in questo n.d.r.): "Il M5S è forte perché risponde, almeno in parte, alle ragioni di chi protesta contro la crisi e contro questa classe politica incapace. Il problema è che Grillo è nel guado e rischia di essere logorato. Da una parte ha i forconi e gli altri movimenti di protesta extraparlamentari che sono scesi in strada. Dall'altra, non essendo un partito costruttivo, visto che in Parlamento è rimasto alla finestra, è incapace di incidere nella vita del Paese". Le simpatie di Pessato per il Centrosinistra non sono un segreto ("Maurizio Pessato (DS)" scrive qui Caregari mente IL PICCOLO fa rilevare questo).

Ma la cosa più buffa è un'altra.

A parte Scenari Politici, la 'ditta' che vede M5S più in alto è Ixè (27,4%). Indovinate chi è il presidente di Ixè? Esatto, è proprio Roberto Weber. Lo stesso che era presidente di SWG quando SWG ci vedeva meglio degli altri sul M5S per le Politiche 2013. Il Weber che, a occhio e croce, profetizzò il boom di M5S, nel caso in cui fosse andato bene in Sicilia.

Secondo noi è una semplice coincidenza. Secondo altri, no. Lo scopriremo il 25 maggio?






Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sinistra pd ds grillo sondaggi swg m5s pessato

permalink | inviato da bojafauss il 1/5/2014 alle 9:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
facebook
28 aprile 2014
L'Altro Piemonte (Tsipras-Rifondazione) è No-Tav a sua insaputa?
La lista L'ALTRO PIEMONTE A SINISTRA si presenta alle elezioni regionali speculando sul movimento No-Tav.

L'aveva fatto notare Marco Revelli (qui ): "E non trovavi una sola bandiera a cinque stelle nemmeno a cercarla col lanternino, a dimostrazione di una notevole intelligenza politica dei cosiddetti «grillini». I quali hanno evidentemente capito che una popolazione non la si rappresenta mettendoci sopra il cappello, né marchiandolo con i propri simboli, ma lo si ascolta in silenzio. E che è molto meglio confondersi tra di esso anziché distinguersene con l’ostentazione di un’identità estranea, al contrario degli estremi residui delle formazioni vetero-comuniste, fastidiosamente chiusi nelle loro bandiere come in una corazza medievale, testimonianza di una testarda volontà di non capire.".

Ma l'Altro Piemonte a Sinistra (diretta emanazione di Rifondazione Comunista, partito alleato con SEL-Vendola alle Europee per Tsipras ma avversario di SEL-Vendola alle Regionali...!) forse fa finta di non sentire o più probabilmente fa finta di non vedere...

...di non vedere che l'ex consigliera Eleonora ARTESIO (presentatrice ufficiale della lista) sulla questione TAV non è sempre stata chiara, infatti l'8 marzo 2010 preferiva non partecipare al voto sulla mozione pro TAV del PD (vedi qui ).





facebook
28 febbraio 2014
INCREDIBILE! Guardate cosa combina il M5s-Piemonte! (a proposito di democrazia interna...)
Accade in Piemonte in vista delle elezioni regionali anticipate:

Il candidato del Centrosinistra deve avere l'OK del capo:



Il candidato del Centrodestra deve avere l'OK del capo:


Il candidato del MoVimento5stelle deve avere l'OK dei cittadini (e il "capo Grillo" non può opporsi):




facebook
13 gennaio 2014
I "grillini" stanno abolendo il reato di immigrazione clandestina (?)
Oggi sul blog di BeppeGrillo  è possibile votare (se si è iscritti certificati) in merito alla proposta dell'abolizione del cosiddetto "reato di clandestinità".  Dopo il parere degli iscritti i Parlamentari M5s sapranno come regolarsi in aula.

Scorrendo i primi commenti (qui http://www.beppegrillo.it/2014/01/votazione_online_sul_reato_di_clandestinita.html) sembra che a favore dell'ABOLIZIONE DEL REATO sia il 50% (dei commentatori), contro il 35%, indecisi/varie il 10%.


Molti non spiegano come aver votato ma si stupiscono (positivamente) della novità:
- "Fatto! che spettacolo!! sembra un sogno. Io ho fatto la mia scelta ma se non vincerà sono contento uguale, viva la democrazia dal basso mai vista prima!" C.M.
- "Questa cosa è talmente bella che non sembra nemmeno di essere in Italia. Grazie" G.T.


Qui di seguito due messaggi (uno a favore e uno contro) presi dal blog e, più sotto, due eletti in parlamento spiegano la loro posizione.

"Non posso votare, però sono per l'abrogazione del reato di clandestinità, per le ovvie ragioni che non serve a niente, solo ad appesantire il lavoro della giustizia. Però, sono a favore di norme che fiancheggino tale abrogazione. Per esempio, la condizione che l'Europa applichi una legge comune in tutti i paesi UE, la quale mette un limite numerico alle persone che possono entrare in Europa o in Italia. Diversi paesi hanno emanato una tale legge di propria iniziativa".
Pietro Polic 13.01.14 13:12

"Purtroppo non posso votare. Ma se potessi certamente voterei il mantenimento della suddetta. Non possiamo diventare l'arca di Noè europea. Essere Italiano,con la I maiuscola, deve essere un onere e un onore; non di certo può l'italianità diventare un buono sconto da supermarket! Così cancelliamo la nostra storia, la nostra cultura. Ius sanguinis non può essere abolito, anzi dovrebbe essere rafforzato. Questa non è xenofobia, è coerenza con i propri ideali. Facciamo come in Australia, Nuova Zelanda ecc.: più controlli e severità per l'immigrazione, e solo dopo che i migranti avranno dato prova di essere bravi cittadini saranno ammessi. P.s Italia paese di migranti? Lo è stata, lo è, e speriamo che non lo sia più!"

Lorenzo Vignozzi 13.01.14 13:06


Andrea Colletti - deputato M5S:
"Oggi possiamo dire la nostra sul c.d. reato di clandestinità. Non voglio veicolare il voto però voglio spiegarvi il perchè del mio voto. Ho votato per l'abrogazione del reato di clandestinità per questi motivi:
1) in realtà non prevede nessuna pena detentiva, ma solo una sanzione pecuniaria che non viene pagata da nessuno ed è quindi inutile;
2) prevede che si svolgano migliaia di processi con un costo enorme per la pubblica amministrazione e con un costo dei cittadini: gli altri processi vengono allungati a dismisura;
3) fino a quando non finisce il processo il clandestino potrà rmianere in Italia: non si può rimpatriare, per il diritto di difesa, una persona che subisce un processo. ciò significa che i tempi di rimpatrio si allungano;
4) è vero che in altri paesi viene previsto il reato di clandestinità però gli altri paesi non hanno l'obbligatorietà dell'azione penale.
Questi sono i motivi che mi hanno portato a votare per l'abrogazione del reato. Ora voi potete valutare al meglio e decidere autonomamente. Buona democrazia!"


Alberto Airola - Senatore M5s:
"Dovete sapere cos'é e come viene punito. Attualmente questo reato penale d'immigrazione clandestina non serve perché di fatto è una multa da 5000 a 10000 euro che si da al clandestino. Ovviamente non la pagherà mai, non è previsto l'arresto e non va a toccare la Bossi -Fini o altre misure come l'espulsione. Di fatto a gran voce dalle procure ai magistrati fino ai centri sociali, tutti ne chiedono l' abrogazione perché serve solo a intasare la giustizia, producendo DECINE di MIGLIAIA di processi senza imputato che dobbiamo pagare noi cittadini (spesso il clandestino nel frattempo se n'è andato). Il problema è che la materia è sempre stata trattata in modo demagogico senza affrontare il problema e solo per dare un contentino simbolico a un elettorato giustamente stanco della situazione di illegalità. Votate ma votate informati perché in questo paese hanno fatto già troppi danni sia l'ignoranza che la demagogia".










facebook
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte




IL CANNOCCHIALE