.
Annunci online

bojafauss
Notizie dal baratro (cioè dal Consiglio Regionale)
31 dicembre 2010
Boeti di fine anno
Botte di fine anno titolava ieri il Movimento5stellePiemonte denunciando di aver ricevuto minacce da parte del consigliere Nino BOETI (PD) e un calcio da Massimiliano Motta (PdL).

La grave colpa di cui si è macchiato il consigliere regionale Davide BONO è stata quella di aver lanciato banconote false (probabilmente, fossero state vere non si sarebbero arrabbiati) ai consiglieri per protestare contro la bocciatura della proposta di legge per un forte taglio agli stipendi in RegionePiemonte.

Perchè alcuni consiglieri regionali sono così restii a un forte taglio degli emolumenti percepiti?

Semplice: devono ripagare il partito che li ha candidati. Si, perchè la candidatura, il posto in consiglio regionale o in Parlamento si compra. Lo dicono i giornali (IlTempo e L'eco di Bergamo) e il PartitoDemocratico lo scrive addirittura all'Art.10 del regolamento.
Boeti sta restituendo al PD regionale, in rate di 2.500 €. al mese i 20.000 €. promessi per essere candidato in Regione, quindi non può permettersi grossi (sic!) tagli allo stipendio.

Diverso è invece il caso del consigliere regionale Massimiliano MOTTA che dai tempi del FRONTE DELLA GIOVENTU' (condannato nel 1986 a mesi 8 per aggressione e lesioni "facendo uso di armi improprie cioè bastoni" e altri 2 mesi perchè trovato in possesso di un "tirapugni") non vedeva l'ora di tornare ai vecchi metodi (in questo video si vedono chiaramente lo spintone alla "Uè tipo! C'hai problemi?" e il calcio).

P.S.
Sia il PD che il PdL a luglio avevano approvato l'Ordine del Giorno n.66 di "...condanna della violenza, dell'intolleranza e dell'intimidazione come metodo e sistema di azione e lotta politica...".




facebook
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte




IL CANNOCCHIALE