.
Annunci online

bojafauss
Notizie dal baratro (cioè dal Consiglio Regionale)
4 settembre 2014
Tirendiconto Piemonte? (Le indennità restituite dai parlamentari M5s)
In un anno di tagli agli stipendi i parlamentari piemontesi eletti nel MoVimento5stelle hanno restituito oltre €. 500.000:






Cedolino mensile dei deputati:




Bonifico mensile restituzione parte dell'indennità percepita:



facebook
9 agosto 2014
La norma "ad Saittam"
Come molti sanno gli ex parlamentari percepiscono (dopo il 60esimo anni di età) un vitalizio (variabile tra i 3.000 e i 9.000 euro lordi al mese). Pochi sanno che questo privilegio lo avevano anche gli ex consiglieri regionali (ora per fortuna la norma è stata abolita, in Piemonte).

Tra gli ex consiglieri regionali che percepiscono il vitalizio c'è anche Antonio SAITTA (in carica dal 1995 al 2005):


Saitta è stato di recente nominato Assessore Regionale dal presidente Chiamparino e sarà rimasto di sasso scoprendo che una nuova legge vieta a Ministri e Assessori pensionati di comulare eventuali vitalizi con altre indennià:



No, Saitta dorma tranquillo. Questo divieto si applica solo agli assessori nominati dopo l'entrata in vigore (24 giugno 2014)...


...e Saitta è stato nominato ben OTTO giorni prima!. Ah!...se solo Renzi fosse stato veloce come per la "riforma" della Costituzione...

facebook
27 maggio 2014
"Soldi per votare Chiamparino" (scrive un cittadino su Fb)
Questo è quanto si legge nei commenti al post: https://www.facebook.com/davide.bono5S/posts/794436607256055




facebook
11 aprile 2014
Chiamparino settepoltrone ...anzi OTTO
"Chiamparino settepoltrone" titolava qualche mese fa l'editoriale di Travaglio sul FattoQuotidiano.

Consigliere comunale a Moncalieri nel 1975, poi segretario regionale della Cgil, segretario provinciale del Pds, consigliere comunale a Torino, deputato del Pds, sindaco dal 2001 al 2011 e infine Presidente della Compagnia di San Paolo.

Ne ha dimenticata una, Travaglio. Chiamparino, già nel 1977 era Consigliere di Amministrazione dell'Istituto Bancario SAN PAOLO di Torino.

Caso vuole che abbiamo trovato la notizia in un necrologio....."Al destino, come sappiamo, non manca il senso dell'ironia" (Morpheus - Matrix).




facebook
28 febbraio 2014
INCREDIBILE! Guardate cosa combina il M5s-Piemonte! (a proposito di democrazia interna...)
Accade in Piemonte in vista delle elezioni regionali anticipate:

Il candidato del Centrosinistra deve avere l'OK del capo:



Il candidato del Centrodestra deve avere l'OK del capo:


Il candidato del MoVimento5stelle deve avere l'OK dei cittadini (e il "capo Grillo" non può opporsi):




facebook
6 settembre 2013
Produttività a 5 stelle
Parlamentari piemontesi del MoVimento5stelle (fonte: OpenPolis):


DEPUTATI
















SENATORI








facebook
28 agosto 2013
In Piemonte avanza il "nuovo"
Destra e sinistra si preparano alle elezioni regionali2015 proponendo due "new entry":

Roberto COTA (Lega Nord):
1993 - 1997: Assessore al Comune Novara
1997 - 2000: Consigliere Comunale a Novara
2000 - 2005: Consigliere Regionale
2005 - 2006:  Sottosegretario  Min. Attività Produttive
2006 - 2010: Deputato
dal 2010: Presidente Regione Piemonte

Sergio CHIAMPARINO (PD):
1975: capogruppo PCI a Moncalieri (TO)
1986 - 1988: consulente PCI al Parlam.to europeo
1989 - 1991: segretario regionale della CGIL
1991 - 1995: segretario provinciale del PDS
1993 - 1996: Consigliere Comunale Torino
1996 - 2001: Deputato
2001 - 2011: Sindaco di Torino (TO)
dal 2012: Presidente della Compagnia di San Paolo




facebook
3 giugno 2013
Spariti 100.000 € dal conto di Biolè e Bono (consigliere del Movimento5stelle Piemonte)
A seguito chiarimenti pervenuti (vedi in fondo), integriamo questo post...

Il titolo di questo articolo è inesatto: per essere precisi dovrebbe essere "Spariti 100.000 € dal conto - cointestato - dei cittadini Davide BONO e Fabrizio BIOLE'". Infatti il conto in questione era stato aperto dai due cittadini al fine di versarvi la parte del loro stipendio di consiglieri regionali che avrebbe dovuto finanziare il Fondo Progetti del MoVimento5stelle Piemonte. Quindi come titolo si potrebbe anche usare 
"Spariti 100.000 € dall'ex Conto Progetti del MoVimento5stelle". 

Tornando ai fatti (corretti-integrati)...

Il 5 febbraio 2013 dal conto cointestato dei privati cittadini BONO e BIOLE' (fino ad allora utilizzato da Bono e Biolè come 
Conto Progetti del MoVimento5stellePiemonte) Fabrizio Biolè ha autonomamente bonificato 103.000 €.
Dove sono finiti i soldi?
Lo si scopre cliccando qui http://fabriziobiole.org/trasparenza/: sul conto corrente di Fabrizio Biolè che, diffidato (http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/piemonte/2012/11/fabrizio-biole.htmlda Beppe Grillo dall'uso del Logo5stelle a novembre 2012 è passato al gruppo misto in consiglio regionale.




Eppure il "contratto etico" sottoscritto (http://forum.piemonte5stelle.it/download/file.php?id=986) anche da BIOLE' dice che "L'eletto si impegna a versare al Fondo Progetti..." i fondi provenienti dai tagli ai rispettivi stipendi autonomamente decisi da Bono e Biolè e "...si impegna a destinare [i fondi] a proposte degli elettori del MoVimento5stellePiemonte...".



In soldoni (...effettivamente sono soldoni!) Biolè e Bono si erano impegnati in parte (come avevano effettivamente messo in pratica qui http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/piemonte/2012/01/r-day-finalmente-decidono-i-cittadini.html) a far decidere ai cittadini quali progetti sostenere e in parte a finanziare comitati/associazioni/iniziative scelte autonomamente da entrambi.

Biolè ora decide autonomamente cosa finanziare con l'intera cifra.

Ha quindi rispettato il contratto etico
? L'espulsione dal M5s annulla qualsiasi impegno morale sottoscritto?

* * * * *

CHIARIMENTI INVIATI DA FABRIZIO BIOLE'

A domanda rispondo:

Titolo: I soldi non sono affatto spariti, ma sono ancora integralmente all'interno del conto che hai individuato tramite screenshot e non sono mai stati sul conto del Movimento5stelle Piemonte, che non mi risulta avere alcun conto corrente, anche perchè non mi risulta essere persona giuridica.

Prima riga: 103.000 euro non sono stati affatto bonificati dal conto del Gruppo Consiliare regionale del MoVimento5stellePiemonte, ma dal conto privato di banca etica cointestato a firma disgiunta ai cittadini Davide Bono e Fabrizio Biolé.

L'impegno non è mai stato tout court di far decidere ai cittadini quali progetti sostenere, ma di utilizzare tre fattispecie di modalità di scelta dei "progetti":
- su proposta dei consiglieri
- su proposta diretta di cittadini
- su proposta articolata come restitution day

Il tutto, "previo vaglio della loro fattibilità, desiderabilità e congruità con il programma"

Biolé, esattamente come prima, valuta "la fattibilità, desiderabilità e congruità con il programma" e, come prima, chiunque può proporre o commentare i progetti che vengono presentati a questo link: http://fabriziobiole.forumattivo.it/f1-progetti-in-corso

Aggiungo:
- Biolé ha bonificato 103.000 euro in quanto risultanza di tutta la propria parte accantonata, meno la metà delle spese effettuate al momento del bonifico, il quale è stato fatto per evitare che l'altro consigliere continuasse ad utilizzare tali fondi, moralmente vincolati, per scopi completamente diversi da quelli concordati; nella fattispecie l'acquisto di buoni pasto per i collaboratori del proprio staff.
 
Fabrizio Biolè


* * * * *

CHIARIMENTI INVIATI DA DAVIDE BONO

L'utilizzo per due mesi del Fondo Progetti per erogare i buoni pasto ai collaboratori, era decisione congiunta presa da entrambi i consiglieri a settembre 2013, all'indomani delle indagini della Procura riguardante proprio i buoni pasto erogati da alcuni capigruppo. Indagini che avevano insinuato il sospetto che tali buoni non potessero erogarsi con fondi del funzionamento. E' quindi risibile che il sig. Biolé intenda difendersi in tal modo: sarebbe più attendibile che dicesse: "Volevo gestirmi tutti i soldi da solo e farne ciò che più mi aggrada, compreso tenermi l'eventuale restante".


facebook
20 maggio 2013
Pagati per NON lavorare (in Consiglio Regionale)
Mozioni, Ordini del giorno, Interpellanze e Interrogazioni presentate, in qualità di primo firmatario, dai Consiglieri regionali (8.000 € al mese + rimborsi vari e vitalizio) del Piemonte IN TRE ANNI di lavoro:



consigliere                                mozioni/Odg         interr./interpell.

Davide BONO (M5s)                             159                         84

Eleonora ARTESIO (FdS)                       78                        191

Luigi CURSIO                                        64                           9

Andrea BUQUICCHIO (IdV)                    55                         71

Aldo RESCHIGNA (PD)                         47                         28

Mario CAROSSA (LegaNord)                 38                          12
 
Monica CERUTTI (Sel)                          37                         135

Gianna PENTENERO (PD)                    32                           41
 
Giampiero LEO (PdL)                            28                            5
 
Luca PEDRALE (PdL)                           27                            1

Andrea STARA (Bresso)                        26                           24

Mauro LAUS (PD)                                 26                          23

Valerio CATTANEO                               26                             0

Fabrizio BIOLE'                                    21                            56

Tullio PONSO (IdV)                               21                           52

Marco BOTTA (PdL)                             20                            63

Nino BOETI (PD)                                  18                           73

Mercedes BRESSO                             17                            39

Alberto GOFFI (Udc)                             17                           21

Massimiliano MOTTA (PdL)                   13                           21

Wilmer RONZANI (PD)                          12                         157

Davide GARIGLIO (PD)                         12                           43

Paolo TIRAMANI (LegaNord)                 12                           13

Michele MARINELLO (LegaNord)           12                            3

Augusta MONTARULI (FI)                      11                           23

Giuliana MANICA (PD)                          10                           69

Angela MOTTA (PD)                               9                            28

Rocchino MULIERE (PD)                        7                            29

Giovanni NEGRO (Udc)                          6                             26

Roberto PLACIDO (PD)                          5                            56

Antonello ANGELERI (LegaNord)            5                              3

Federico GREGORIO (LegaNord)            5                              0
 
Roberto TENTONI (PdL)                         4                             14

Angelo BURZI (PdL)                               4                              1

Rosanna VALLE (PdL)                            3                             4

Roberto BONIPERTI                               2                             4

Maurizio LUPI (Verdi-COTA)                    2                             3

Roberto DE MAGISTRIS (LegaNord)        2                             3

Lorenzo LEARDI (PdL)                           2                              2

Elio ROSTAGNO (PD)                            2                              2

Michele FORMAGNANA                        2                               0

Daniele CANTORE (PdL)                       1                               9

P. Francesco TOSELLI (PdL)                 1                               6

Michele DELL'UTRI (Moderati)                1                              4

Fabrizio COMBA (FI)                             1                              3

Carla SPAGNUOLO (PdL)                      1                              3

Alberto CORTOPASSI (PdL)                   1                              3

Franco M. BOTTA (FI)                            1                              2

Rosa Anna COSTA (PdL)                       1                              0

Angiolino MASTRULLO (PdL)                 0                              7

Cristiano BUSSOLA (PdL)                      0                              2

Sara FRANCHINO (Pensionati-COTA)      0                              0

Massimo GIORDANO (LegaNord)            0                              0

Gianfranco NOVERO (LegaNord)             0                               0






facebook
15 aprile 2013
Piemontesi (a 5 stelle) alla Camera dei Deputati - presenze
Il Parlamento si è insediato un mese fa. In attesa di vedere i primi risultati (progetti di leggi, mozioni, ecc.) dei neo eletti a 5 stelle per ora possiamo limitarci alle loro presenze in aula (N.B. le presenze vengono registrate solo nelle sedute in cui i parlamentari sono chiamati a votare su qualche atto).

Per ora dai verbali si legge questo:
 

SEDUTA  n.1 DEL 15 MARZO 2013 - Hanno  preso  parte  alla  votazione:

Bechis  Eleonora - Busto  Mirko - Castelli  Laura - Chimienti  Silvia - Crippa  Davide - Dadone  Fabiana - Della  Valle  Ivan - Romano  Paolo  Nicolò

 

SEDUTA  n.2 DEL 21 MARZO 2013 - Hanno  preso  parte  alla  votazione:

Bechis  Eleonora - Busto  Mirko - Castelli  Laura - Chimienti  Silvia - Crippa  Davide - Dadone  Fabiana - Della  Valle  Ivan - Romano  Paolo  Nicolò

  

SEDUTA  n.4 DEL 26 MARZO 2013 - Hanno  preso  parte  alla  votazione:

Bechis  Eleonora - Busto  Mirko - Castelli  Laura - Crippa  Davide - Dadone  Fabiana - Della  Valle  Ivan

Assenti: Chimienti  Silvia e Romano  Paolo  Nicolò

 

SEDUTA  n.8 DEL 9 APRILE  - Hanno  preso  parte  alla  votazione:

Bechis  Eleonora - Busto  Mirko - Castelli  Laura - Crippa  Davide - Dadone  Fabiana - Della  Valle  Ivan - Romano  Paolo  Nicolò

Assenti: Chimienti  Silvia




facebook
31 gennaio 2013
Maggior fabbisogno...
DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 11 gennaio 2013: Determinazione del maggior fabbisogno relativo agli anni 2003-2007 in favore di alcune regioni per l'esercizio delle funzioni e compiti conferiti ai sensi degli articoli 8 e 12 del decreto legislativo 19 novembre 1997, n. 422, in materia di trasporto pubblico locale. (13A00738) (GU n.25 del 30-1-2013)




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. GTT TORINO PIEMONTE MAGGIOR FABBISOGNO

permalink | inviato da bojafauss il 31/1/2013 alle 10:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
facebook
29 gennaio 2013
Senza le 5 stelle si batte la fiacca?

Da ormai due mesi il consigliere regionale Fabrizio BIOLE' ha lasciato il gruppo consiliare del MoVimento5stelle per passare al GruppoMisto ma la pagina web del suo sito personale dedicata alla trasparenza risulta ancora "in costruzione".
Le informazioni ufficiali sull'operato dei consiglieri le possiamo trovare sul
sito ufficiale.

La prima cosa che balza agli occhi è che dal 13 novembre 2012 (cioè da quando è passato al GruppoMisto) il consigliere BIOLE' ha presentato, come PRIMO FIRMATARIO, meno mozioni o interpellanze che nei mesi passati:

Mozioni e Ordini del Giorno presentate come primo firmatario:
- dal 03/05/2010 al 12/11/2012 (periodo "grillino"): 18 (UNA ogni 46 giorni)
- dal 13/11/2012 al 28/01/2013 (periodo "senza stelle"): 0 (ZERO in 77 giorni

Interrogazioni e Interpellanze presentate come primo firmatario:
- dal 03/05/2010 al 12/11/2012 (periodo "grillino"): 45 (UNA ogni 18 giorni)
- dal 13/11/2012 al 28/01/2013 (periodo "senza stelle"): 1 (UNA in 77 giorni


 

facebook
16 gennaio 2013
Strane prospettive a 5 stelle (trova l'errore)
Torino l'altra sera....



facebook
28 dicembre 2012
Piemonte assicurato ...anche se si abbassa il FONDO MARINO
Stranezze assicurative stipulate dal Consiglio Regionale del Piemonte:




facebook
27 novembre 2012
Al via un referendum su Biolè e Bono (proprio come proposto da Biolè e Bono)
Il 7 gennaio 2011 il consigliere Davide BONO e il consigliere (ex CinqueStelle) Fabrizio BIOLE' hanno presentato la PdL regionale n.112 per introdurre modifiche allo Statuto della Regione Piemonte. Tra le proposte c'è quella del Referendum del richiamo dell'eletto "sulla base del principio di una condotta particolarmente pregiudizievole" col quale i cittadini "possono chiedere la rimozione di un consigliere".

 

Cogliendo l'invito dei due consiglieri regionali firmatari della proposta e sperando che, in attesa dell'entrata in vigore della legge che istituisca il "Referendum di richiamo delle'eletto", BONO e BIOLE' vogliano metterla comunque in pratica, questo blog chiede ai suddetti di confermare la propria disponibilità in merito.
  
facebook
12 novembre 2012
...e lo definiscono "Lo stratega" che sta dietro Grillo!

Il 5 marzo 2012, PROPRIO SOTTO CAMPAGNA ELETTORALE PER LE COMUNALI-2012, lo Staff di Grillo pubblica un post col quale diffida Valentino TAVOLAZZI dall'uso del simbolo del Movimento5stelle ...dando, di fatto spazio alle critiche dei giornali in merito a chi decide nel M5s? ...risposta (dei giornalisti): il dittatore Grillo che non ama che le sue regole siano messe in discussione!

L'8 settembre 2012, PROPRIO SOTTO CAMPAGNA ELETTORALE PER LE REGIONALI IN SICILIA, lo Staff di Grillo pubblica un post 
nel quale si mette in dubbio il "fuori onda" del consigliere regionale emiliano Giovanni FAVIA ...dando, di fatto, altro spazio alle critiche dei giornali in merito alla "democrazia interna" nel Movimento5stelle: chi comanda davvero? ...risposta (dei giornalisti): il dittatore Grillo o più probabilmente lo "stratega" Casaleggio!

Oggi, A POCHI MESI DALLE POLITICHE 2013, lo Staff di Grillo diffida 
il consigliere regionale piemontese Fabrizio BIOLE' dall'uso del simbolo5stelle ...dando, di fatto, nuovo spazio alle critiche dei giornali in merito alle regole del Movimento: chi le scrive? chi le applica a suo piacimento? chi le interpreta? ...risposta (dei giornalisti): il dittatore Grillo!

Ora...
...quale GRANDE STRATEGA POLITICO potrebbe mai decidere di creare caos attorno a se proprio sotto elezioni? Il "caso Biolè" era già conosciuto dal 2011 e reso noto proprio dai "grillini piemontesi" sul loro forum regionale
. Perchè mai tirar fuori i problemi proprio sotto elezioni e non risolverli subito appena si presentano? 

O il famoso "Staff di Grillo" è davvero quell'Armata Brancaleone che va avanti con pochi mezzi e zero finanziamenti cercando di raccapezzare di volta in volta i problemi organizzativi oppure Grillo sta facendo di tutto "per non vincere" così da non dover poi governare.

Quale grande politologo sa rispondere?


    

facebook
11 ottobre 2012
Quello che LoSpiffero non dice (i rimborsi del grillino)
 


L'altro giorno il sito LoSpiffero ha pubblicato un "articolo" con un titolo che lascia presagire uno scoop: anche i grillini prendono vagonate di rimborsi spese e poi hanno la faccia tosta di criticare gli altri politici.

Naturalmente LoSpiffero utilizza dati e documenti veri per creare un'informazione parziale (N.B. ho scritto parziale, non falsa!).

QUESTI SONO I FATTI:

1) i consiglieri del Movimento 5 stelle Piemonte, come promesso in campagna elettorale, percepiscono ogni mese (12 volte l'anno, senza "tredicesima") 2.500 € netti più un rimborso per gli spostamenti effettuati per impegni "istituzionali" (recarsi a Torino dal luogo di residenza, incontrare comitati attivi nei territori e poco altro). Non percepiscono nulla di più.

2) mentre i rimborsi elettorali si possono rifiutare (vedi qui), per alcune voci del "compenso ufficiale del consigliere" ciò non è possibile (vedi qui).

3) pertanto sia a Davide BONO che a Fabrizio BIOLE' vengono ogni mese accreditati automaticamente sulla "busta paga ufficiale" le indennità di presenza forfettarie + le indennità di presenza alle sedute istituzionali + il rimborso spese forfettario (oltre alla indennità di carica cioè lo "stipendio del consigliere" di quasi 9.000 € lordi).

4) inoltre a Fabrizio BIOLE' vengono accreditati automaticamente ogni giorno ulteriori 98,48 € come spesa per i viaggio tra il luogo di residenza e la sede di lavoro istituzionale cioè Torino. Anche a questo rimborso "automatico" non è possibile rinunciare (vedi documento qui sotto) pertanto compare ogni mese sulla "busta paga ufficiale" di BIOLE'.

5) sia Davide BONO che Fabrizio BIOLE' non utilizzano nemmeno un €uro delle loro buste paga che eccede i 2.500 € netti al mese. Infatti la parte eccedente i 2.500 viene restituita ai cittadini piemontesi per mezzo del cosiddetto Restitution-day (vedi qui) o sostenendo comitati e iniziative affini alle proposte a 5 stelle (vedi qui).

6) a due consiglieri "grillini", come promesso in campagna elettorale, vengono inoltre rimborsate tutte le spese per spostamenti per impegni legati all'attività da consiglieri (vedi qui).

7) a Fabrizio BIOLE' viene infatti rimborsato il costo dell'abbonamento mensile del treno da Cuneo a Torino di 98 € (vedi qui) oltre agli spostamenti in auto quando impossibilitato ad usare il treno (spostamenti tra l'altro tutti rendicontati giornalmente qui). N.B. nel mese di Agosto 2011 gli impegni istituzionali sono erano solo due infatti il consigliere BIOLE' non ha nemmeno acquistato (pertanto non si è fatto rimborsare) l'abbonamento mensile del treno (mentre invece qualche consigliere, pure ad Agosto, è sommerso dagli impegni istituzionli - vedi qui).

A conti fatti Fabrizio BIOLE' percepisce ogni mese un rimborso di 98 € (abbonamento treno) + 400 € (ma spesso anche meno: 260-300) per l'uso dell'auto (sempre per spostamenti legati all'attività da consigliere, non per inaugurare bocciofile o partecipare alle sagre di paese) in totale circa 500€ ...molto meno dei 2.300 € (come qualcuno ha scritto su internet) e molto meno di "UN TRENO DI RIMBORSI"...



facebook
9 ottobre 2012
La bufala delle Regioni
Qualche settimana fa il blog di Beppe Grillo scriveva che "Le attuali Regioni sono a tutti gli effetti inutili. Vanno ripensate completamente" e proponeva un sondaggio:   
- Abolizione delle Regioni?
- Trasferimento di poteri centrali dello Stato alle Regioni?
- Accorpamento di più Regioni?


La maggioranza dei partecipanti al sondaggio ha proposto l'abolizione totale delle Regioni.

Cosa avrà influito su questa scelta così drastica? Il caso Fiorito nel Lazio o gli strambi rimborsi spese dei consiglieri regionali piemontesi?

Probabilmente ci si sta rendendo conto che le Regioni, per come sono organizzate attualmente cioè senza alcun vero potere ne risorse da gestire (esclusa la Sanità), sono effettivamente enti inutili. Un vero decentramento dovrebbe trasferire competenze e risorse economiche ma attualmente non è così.

Ecco qualche dato:


La Regione Piemonte ha un bilancio di circa 17.000.000.000 di euro.
Più del 75% viene speso per la Sanità (l'unica vera competenza regionale ...su cui però incidono le scelte e i tagli ai trasferimenti decisi dallo Stato).
Le restanti risorse coprono in gran parte i fondi vincolati come stipendi degli enti collaterali, investimenti, mutui eccc.
Da tutto questo restano "in cassa" circa 400 milioni di euro di fondi non vincolati sui quali i consiglieri "indipendentemente dalle decisioni della giunta Cota" posso litigare, dibattere, proporre.

Considerato che il totale complessivo del bilancio di competenza del Consiglio Regionale (indennità, rimborsi spese, gettoni di presenza, vitalizi dei consiglieri regionali, staff e collaboratori, personale, uffici, attrezzature e tutto ciò che serve a far funzionare il Consiglio Regionale) ammonta a € 86.325.680 l'anno possiamo concludere che, in soldoni, effettivamente spendiamo 86milioni per gestire 400milioni di euro.


   
facebook
3 ottobre 2012
Le spese dei Gruppi consiliari non sono sindacabili
Giorni fa ho scritto a Valerio CATTANEO, Presidente del Consiglio Regionale piemontese chiedendogli di verificare se i manifesti affissi ad Asti riportanti il logo del Consiglio Regionale del Piemonte (Gruppo consiliare regionale del Partito Democratico)...

...sono stati effettivamente pagati con i fondi per le spese di "Funzionamento dei gruppi consiliari" previsti con la L.R. n.12/1972 e nel caso, se rientrano tra le spese ammesse dalla citata legge:
- per l'acquisto di libri e riviste;
- per l'attività svolta dai Gruppi funzionalmente collegate ai lavori del Consiglio e alle iniziative dei Gruppi stessi;
- per eventuali consulenze qualificate o collaborazioni professionali di esperti necessari per lo svolgimento delle funzioni istituzionali dei Gruppi.

A mio avviso questo tipo di "propaganda" (di per se legittima) non rientra in nessuno dei tre casi tantomeno nell' "attività svolta dai Gruppi funzionalmente collegate ai lavori del Consiglio e alle iniziative dei Gruppi stessi" in quanto il Partito Democratico sostiene il Governo MONTI che ha approvato il decreto di accorpamento e soppressione di alcune province pertanto si desume essere favorevole a questa riorganizzazione delle province (vedi dichiarazione del segretario del PD, Bersani: "...noi abbiamo una nostra proposta che prevede di ridurre e accorpare le Province...") inclusa quella astigiana come previsto nel decreto.

Questa è la risposta ufficiale del Consiglio Regionale:


facebook
1 ottobre 2012
Cota ha i giorni contati?
Di solito il problema "modifica delle legge elettorale" viene affrontato a fine legislatura. Domani e mercoledì anche il Consiglio Regionale Piemontese avrà all'ordine del giorno la discussione della proposta di modifica delle norme per l'elezione dell'organo politico piemontese. E' un segno della fine imminente di Cota & C.?

N.B.
Principali modifiche:
Art. 3 comma 1: Il Consiglio Regionale si rinnova ogni sette anni
Art. 9 comma 5: È possibile sottoscrivere più di una lista di candidati.



facebook
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte




IL CANNOCCHIALE