.
Annunci online

bojafauss
Notizie dal baratro (cioè dal Consiglio Regionale)
3 giugno 2013
Spariti 100.000 € dal conto di Biolè e Bono (consigliere del Movimento5stelle Piemonte)
A seguito chiarimenti pervenuti (vedi in fondo), integriamo questo post...

Il titolo di questo articolo è inesatto: per essere precisi dovrebbe essere "Spariti 100.000 € dal conto - cointestato - dei cittadini Davide BONO e Fabrizio BIOLE'". Infatti il conto in questione era stato aperto dai due cittadini al fine di versarvi la parte del loro stipendio di consiglieri regionali che avrebbe dovuto finanziare il Fondo Progetti del MoVimento5stelle Piemonte. Quindi come titolo si potrebbe anche usare 
"Spariti 100.000 € dall'ex Conto Progetti del MoVimento5stelle". 

Tornando ai fatti (corretti-integrati)...

Il 5 febbraio 2013 dal conto cointestato dei privati cittadini BONO e BIOLE' (fino ad allora utilizzato da Bono e Biolè come 
Conto Progetti del MoVimento5stellePiemonte) Fabrizio Biolè ha autonomamente bonificato 103.000 €.
Dove sono finiti i soldi?
Lo si scopre cliccando qui http://fabriziobiole.org/trasparenza/: sul conto corrente di Fabrizio Biolè che, diffidato (http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/piemonte/2012/11/fabrizio-biole.htmlda Beppe Grillo dall'uso del Logo5stelle a novembre 2012 è passato al gruppo misto in consiglio regionale.




Eppure il "contratto etico" sottoscritto (http://forum.piemonte5stelle.it/download/file.php?id=986) anche da BIOLE' dice che "L'eletto si impegna a versare al Fondo Progetti..." i fondi provenienti dai tagli ai rispettivi stipendi autonomamente decisi da Bono e Biolè e "...si impegna a destinare [i fondi] a proposte degli elettori del MoVimento5stellePiemonte...".



In soldoni (...effettivamente sono soldoni!) Biolè e Bono si erano impegnati in parte (come avevano effettivamente messo in pratica qui http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/piemonte/2012/01/r-day-finalmente-decidono-i-cittadini.html) a far decidere ai cittadini quali progetti sostenere e in parte a finanziare comitati/associazioni/iniziative scelte autonomamente da entrambi.

Biolè ora decide autonomamente cosa finanziare con l'intera cifra.

Ha quindi rispettato il contratto etico
? L'espulsione dal M5s annulla qualsiasi impegno morale sottoscritto?

* * * * *

CHIARIMENTI INVIATI DA FABRIZIO BIOLE'

A domanda rispondo:

Titolo: I soldi non sono affatto spariti, ma sono ancora integralmente all'interno del conto che hai individuato tramite screenshot e non sono mai stati sul conto del Movimento5stelle Piemonte, che non mi risulta avere alcun conto corrente, anche perchè non mi risulta essere persona giuridica.

Prima riga: 103.000 euro non sono stati affatto bonificati dal conto del Gruppo Consiliare regionale del MoVimento5stellePiemonte, ma dal conto privato di banca etica cointestato a firma disgiunta ai cittadini Davide Bono e Fabrizio Biolé.

L'impegno non è mai stato tout court di far decidere ai cittadini quali progetti sostenere, ma di utilizzare tre fattispecie di modalità di scelta dei "progetti":
- su proposta dei consiglieri
- su proposta diretta di cittadini
- su proposta articolata come restitution day

Il tutto, "previo vaglio della loro fattibilità, desiderabilità e congruità con il programma"

Biolé, esattamente come prima, valuta "la fattibilità, desiderabilità e congruità con il programma" e, come prima, chiunque può proporre o commentare i progetti che vengono presentati a questo link: http://fabriziobiole.forumattivo.it/f1-progetti-in-corso

Aggiungo:
- Biolé ha bonificato 103.000 euro in quanto risultanza di tutta la propria parte accantonata, meno la metà delle spese effettuate al momento del bonifico, il quale è stato fatto per evitare che l'altro consigliere continuasse ad utilizzare tali fondi, moralmente vincolati, per scopi completamente diversi da quelli concordati; nella fattispecie l'acquisto di buoni pasto per i collaboratori del proprio staff.
 
Fabrizio Biolè


* * * * *

CHIARIMENTI INVIATI DA DAVIDE BONO

L'utilizzo per due mesi del Fondo Progetti per erogare i buoni pasto ai collaboratori, era decisione congiunta presa da entrambi i consiglieri a settembre 2013, all'indomani delle indagini della Procura riguardante proprio i buoni pasto erogati da alcuni capigruppo. Indagini che avevano insinuato il sospetto che tali buoni non potessero erogarsi con fondi del funzionamento. E' quindi risibile che il sig. Biolé intenda difendersi in tal modo: sarebbe più attendibile che dicesse: "Volevo gestirmi tutti i soldi da solo e farne ciò che più mi aggrada, compreso tenermi l'eventuale restante".


facebook
27 novembre 2012
Al via un referendum su Biolè e Bono (proprio come proposto da Biolè e Bono)
Il 7 gennaio 2011 il consigliere Davide BONO e il consigliere (ex CinqueStelle) Fabrizio BIOLE' hanno presentato la PdL regionale n.112 per introdurre modifiche allo Statuto della Regione Piemonte. Tra le proposte c'è quella del Referendum del richiamo dell'eletto "sulla base del principio di una condotta particolarmente pregiudizievole" col quale i cittadini "possono chiedere la rimozione di un consigliere".

 

Cogliendo l'invito dei due consiglieri regionali firmatari della proposta e sperando che, in attesa dell'entrata in vigore della legge che istituisca il "Referendum di richiamo delle'eletto", BONO e BIOLE' vogliano metterla comunque in pratica, questo blog chiede ai suddetti di confermare la propria disponibilità in merito.
  
facebook
12 novembre 2012
...e lo definiscono "Lo stratega" che sta dietro Grillo!

Il 5 marzo 2012, PROPRIO SOTTO CAMPAGNA ELETTORALE PER LE COMUNALI-2012, lo Staff di Grillo pubblica un post col quale diffida Valentino TAVOLAZZI dall'uso del simbolo del Movimento5stelle ...dando, di fatto spazio alle critiche dei giornali in merito a chi decide nel M5s? ...risposta (dei giornalisti): il dittatore Grillo che non ama che le sue regole siano messe in discussione!

L'8 settembre 2012, PROPRIO SOTTO CAMPAGNA ELETTORALE PER LE REGIONALI IN SICILIA, lo Staff di Grillo pubblica un post 
nel quale si mette in dubbio il "fuori onda" del consigliere regionale emiliano Giovanni FAVIA ...dando, di fatto, altro spazio alle critiche dei giornali in merito alla "democrazia interna" nel Movimento5stelle: chi comanda davvero? ...risposta (dei giornalisti): il dittatore Grillo o più probabilmente lo "stratega" Casaleggio!

Oggi, A POCHI MESI DALLE POLITICHE 2013, lo Staff di Grillo diffida 
il consigliere regionale piemontese Fabrizio BIOLE' dall'uso del simbolo5stelle ...dando, di fatto, nuovo spazio alle critiche dei giornali in merito alle regole del Movimento: chi le scrive? chi le applica a suo piacimento? chi le interpreta? ...risposta (dei giornalisti): il dittatore Grillo!

Ora...
...quale GRANDE STRATEGA POLITICO potrebbe mai decidere di creare caos attorno a se proprio sotto elezioni? Il "caso Biolè" era già conosciuto dal 2011 e reso noto proprio dai "grillini piemontesi" sul loro forum regionale
. Perchè mai tirar fuori i problemi proprio sotto elezioni e non risolverli subito appena si presentano? 

O il famoso "Staff di Grillo" è davvero quell'Armata Brancaleone che va avanti con pochi mezzi e zero finanziamenti cercando di raccapezzare di volta in volta i problemi organizzativi oppure Grillo sta facendo di tutto "per non vincere" così da non dover poi governare.

Quale grande politologo sa rispondere?


    

facebook
21 maggio 2012
Ma quali "grillini"! Fanno il contrario del loro "Capo"!

Su quanto (e come e se) i consiglieri eletti con il moVimento5stelle seguano i dettami/proposte/consigli/direttive/ordini di Grillo è pieno il web. Qualcuno di loro va dietro al comico genovese senza fiatare. Altri lo seguono ma solo se e quando lo ritengono giusto. Altri, pur eletti, fanno quello che vogliono (naturalmente senza violare le famose tre regole5stelle: niente condannati nelle istituzioni, non più di due legislature a testa, niente tesserati ai partiti) a volte interpretando a piacimento ("con buonsenso" dice qualcuno) anche il programma5stelle.

E' accaduto in Emilia Romagna dove qualche mese fa il consigliere De Franceschi
ha ricevuto una "bacchettata" (senza successive conseguenze) da Grillo in persona. Ed è accaduto qualche giorno fa in Piemonte quando il consigliere Fabrizio BIOLE' (impiegato nel settore librario a Cuneo) ha votato a favore dell'emendamento (poi bocciato dall'aula) proposto da alcuni esponenti del centrosinistra in Consiglio Regionale: "La Regione si impegna a sostenere le imprese editoriali locali che utilizzano forme di lavoro non precario".

Il moVimento5stelle (se ne facciano una ragione, i detrattori) funziona proprio così: non c'è un Capo. Ci sono degli eletti che possono essere licenziati soltanto dai loro cittadini.


facebook
20 febbraio 2012
Copia/incolla a 5 stelle

Da qualche giorno un tifoso leghista (fan del consigliere regionale Tiramani, mi sembra di capire) mi sta bersagliando di mail dicendo che questo blog parla male di tutti i politici tranne che dei grillini (N.B. questo blog non parla male di nessuno: tenta di riportare i fatti e i documenti ...e qualche volta l'ha fatto anche con i grillini eletti).

In particolare si segnala che il consigliere regionale Fabrizio BIOLE' ha presentato una proposta di legge regionale
n.226/2012 che non è proprio tutta farina del suo sacco ma sembra copiata da un decreto legislativo, peraltro in vigore il che renderebbe inutile/superflua la sua PdL.
Non è proprio così. Il decreto legislativo ha una scadenza pertanto deve essere ogni volta rinnovato quindi una legge vera e propria ne sancirebbe l'entrata in vigore "a tempo indeterminato".

In merito alle "accuse" di copiatura, basta confrontare i documenti:


La maggior parte dei paragrafi sono uguali. Altri sembrano mancanti ...ma con una breve ricerca si scopre che sono identici ad altri documenti:
- l'Art.7 è identico all'Art.7 della
Pdl n.573/2003 della RegionePiemonte (Proposta di Legge scritta da Enrico MORICONI, l' "ecologista" che aveva fatto di tutto per mettere i bastoni tra le ruote dei grillini in vista delle Regionali2010).
- il comma 4 dell'Art.2 è identico al comma 4 Art.15 della
Pdl n.400 della RegioneVeneto.
- l'Art.6 è identico all'Art.11 della
L.R. n.39/2011 della RegioneToscana.


Leggendo si scopre anche un'altra cosa: il correttore automatico del consigliere non funziona infatti vengono copiati anche gli errori di battitura:
 




* * * * *

P.S.
Al tifoso leghista faccio anche notare che la Proposta di Legge n.117/2011 del consigliere TIRAMANI sarà pure diversa dalla n.25/2010 del consigliere RESCHIGNA del PD (in parte lo è, ma allora non bastava emendare la prima?), certo che a prima vista...

      


 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. bocconi avvelenati biolè tiramani reschigna

permalink | inviato da bojafauss il 20/2/2012 alle 10:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
facebook
29 dicembre 2011
"Vitalizio" a 5 stelle (lo scoop della Lega)
"Non capisco di cosa stiamo parlando se c'è chi vota la legge per l'abolizione dei vitalizi, dichiara che non la condivide, e poi si scopre che destina il vitalizio al coniuge". Sono queste le parole dette poco fa in consiglio regionale da Paolo TIRAMANI (Lega Nord) riferendosi al consigliere Fabrizio BIOLE'.

Lo "scoop" tra l'altro non è nemmeno un vero scoop visto che il moVimento5stelle Piemonte aveva già reso pubblica la cosa (vedi qui) sul suo forum (a proposito: a quando un po' di trasparenza in merito ai conti della LegaNord?).


Certo è che l'errore (così dice BIOLE' che infatti sta "restituendo il maltolto" percependo 2.052 € al mese invece dei 2.500 € dello "stipendio grillino" - vedi qui) nel mondo5stelle un po' stona...

A questo link http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/piemonte/calendario/trasparenza.html trovate le loro buste paga...



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. bono vitalizi movimento 5 stelle biolè tiramani

permalink | inviato da bojafauss il 29/12/2011 alle 19:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
facebook
20 settembre 2011
Il complotto "a 5 stelle" di Valloriate
LoSpiffero dice di aver ascoltato "voci quanto mai insistenti che parlano di legami strettissimi tra il consigliere regionale Fabrizio BIOLE'  e il neo presidente della Comunità Montana Valle Stura Pierpaolo Varrone, che gli avrebbe garantito un pacchetto di voti nelle ultime Regionali (2010), in cambio di un sostegno nella sua battaglia per la guida della Comunità Montana".

Il sostegno c'è stato, ma lo scambio di voti?
Andiamo a controllare (i soli dati a disposizione: quelli ufficiali).

Fabrizio BIOLE' conosce Pierpaolo VARRONE (collezionista di incarichi: Presidente della Comunità Montana Valle SturaSindaco di Borgo San Dalmazzo, Consigliere Provinciale del PD) e dovevano essere in qualche modo amici se nell'ottobre 2009 lo stesso BIOLE' fondava il gruppo Facebook  a sostegno della candidatura di Varrone (alla presidenza della Comunità Montana Valle Stura)...


...e il 7 novembre 2009 esultava per la (loro?) vittoria:


Biolè un'ora prima si era ufficialmente candidato alle regionali per il Movimento5StellePiemonte:




Però a ben guardare i dati ufficiali delle elezioni regionali del 28/03/2010, nel territorio di "influenza" di Pierpaolo VARRONE (i comuni della Valle Stura) il Movimento5stelle non ha preso molti più voti che altrove nella provincia di Cuneo:


AISONE
Voti validi: 153
Voti al M5s: 2 (1,50%)
Preferenze per BIOLE' FABRIZIO: 1    

ARGENTERA
Voti validi: 51
Voti al M5s: zero (0,00%)
Preferenze per BIOLE' FABRIZIO: zero

BORGO SAN DALMAZZO
Voti validi: 6.091
Voti al M5s: 188 (3,51%)
Preferenze per BIOLE' FABRIZIO: 44

CERVASCA
Voti validi: 2.435
Voti al M5s: 90 (4,16%)
Preferenze per BIOLE' FABRIZIO: 13

DEMONTE
Voti validi: 1.057
Voti al M5s: 22 (2,33%)
Preferenze per BIOLE' FABRIZIO: 8

GAIOLA
Voti validi: 337
Voti al M5s: 21 (6,93%)
Preferenze per BIOLE' FABRIZIO: 17

MOIOLA
Voti validi: 149
Voti al M5s: zero (0,00%)
Preferenze per BIOLE' FABRIZIO: zero

PIETRAPORZIO
Voti validi: 49
Voti al M5s: zero (0,00%)
Preferenze per BIOLE' FABRIZIO: zero

RITTANA
Voti validi: 66
Voti al M5s: 2 (3,39%)
Preferenze per BIOLE' FABRIZIO: zero

ROCCASPARVERA
Voti validi: 397
Voti al M5s: 16 (4,55%)
Preferenze per BIOLE' FABRIZIO: 4

SAMBUCO
Voti validi: 68
Voti al M5s 4: (6,56%)
Preferenze per BIOLE' FABRIZIO: 2

VALLORIATE
Voti validi: 81
Voti al M5s: 9 (12,68%)
Preferenze per BIOLE' FABRIZIO: 5

VIGNOLO
Voti validi: 1.206
Voti al M5s: 59 (5,58%)
Preferenze per BIOLE' FABRIZIO: 10

VINADIO
Voti validi: 323
Voti al M5s: 6 (2,10%)
Preferenze per BIOLE' FABRIZIO: 3

In tutta la provincia di Cuneo il Movimento5stelle ha preso il 3,32% dei voti. In Valle Stura non molto di più: il 3,93%.


Beh, nei dati reali le prove di un fantomatico accordo elettorale (o scambio di voti) non si trovano (Biolè ha preso qualche voto in più voti nei luoghi dov'era già conosciuto, ma non così tanti rispetto al resto della provincia) quindi le possibilità sono solo tre:
1) Biolè ha fatto accordi con qualcuno ma quel qualcuno l'ha fregato e non gli ha portato i voti promessi;
2) Biolè ha fatto accordi con chiunque in tutta la provincia di Cuneo in modo da risultare il più votato del M5s;
3) Biolè ha cercato i suoi voti casa per casa tra i veri simpatizzanti a 5 stelle in modo onesto e trasparente.

Se proprio si vogliono cercare le prove di un complotto, l'unico dato rilevante lo troviamo sul comune di Valloriate dove il M5s ha preso più del 12% e la maggioranza assoluta delle preferenze è andata a Biolè ...vabbè, un "complotto" che ha fruttato ben 5 voti... (molto di più, in percentuale, che a Gaiola, il piccolo comune cuneese in cui Fabrizio BIOLE' è stato consigliere comunale per 10 anni).



facebook
20 giugno 2011
I consiglieri regionali "a 5 stelle" si dimettono! (beh, quasi...)


E' il consigliere regionale Davide BONO in persona ad annunciare (qui) un Tour di riconferma degli eletti in RegionePiemonte sulla falsariga di quanto proposto ogni sei mesi dai "colleghi" emiliano-romagnoli (vedi qui).

Gli unici dati su come e quanto hanno lavorato i consiglieri regionali li troviamo sul sito ufficiale del ConsiglioRegionalePiemonte (qui) ma contiamo sul fatto che i due consiglieri ci informeranno di quanto altro fatto da loro in un anno di lavoro.
 
Fabrizio BIOLE’:
Proposte di Legge: dieci di cui zero come primo firmatario
INTERROGAZIONI e INTERPELLANZE: 33 di cui 17 come primo firmatario
ORDINI DEL GIORNO e MOZIONI: 121 di cui 8 come primo firmatario
 
Davide BONO:
Proposte di Legge: 9 di cui 4 come primo firmatario
INTERROGAZIONI e INTERPELLANZE: 34 di cui 25 come primo firmatario
ORDINI DEL GIORNO e MOZIONI: 126 di cui 98 come primo firmatario


PUBBLICITA' COMPARATIVA:
Monica CERUTTI (SeL) - PdL: 6 di cui 5 come prima firmataria - Interrogazioni e interpellanze: 60 di cui 46 come prima firmataria - Mozioni e OdG: 63 di cui 5 come prima firmataria
Eleonora ARTESIO (FedSinistra) - PdL: 21 di cui 4 come prima firmataria - Interrogazioni e interpellanze: 102 di cui 80 come prima firmataria - Mozioni e OdG: 80 di cui 29 come prima firmataria)


Nel dettagio:





facebook
13 gennaio 2011
Prima e dopo la censura...
Il Presidente del Consiglio Regionale del Piemonte, Valerio CATTANEO, il 30 dicembre 2010, a seguito delle ormai note "botte di fine anno", ha urgentemente approvato con tutto l'Ufficio di Presidenza, una delibera specifica che prevede la possibilità di filmare le sedute del consiglio solo a Consiglieri e giornalisti accreditati autorizzati dal Presidente.

Cosa comporterebbe tutto ciò? Ve lo spiega questo video!



facebook
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte




IL CANNOCCHIALE