.
Annunci online

bojafauss
Notizie dal baratro (cioè dal Consiglio Regionale)
11 settembre 2012
Il PD copia le proposte "grilline" ma poi non le sa applicare

Già nel 2002 il centrosinistra di Chiamparino approvò una mozione con l’obiettivo di introdurre nella Pubblica Amministrazione torinese l’uso di software libero.

Non essendo stati fatti passi avanti, nel 2012 il centrosinistra di Fassino ha ri-proposto (e approvato) una mozione simile.

I "passi avanti" di questi ultimi 10 anni li ha scoperti il consigliere (del Movimento 5 stelle) Vittorio BERTOLA. Ecco il suo commento su Facebook:


facebook
19 agosto 2012
Centrosinistra o Centro-centrosinistra?
In Parlamento abbiamo il Centrodestra (PDL + LegaNord), il Centro-centro (UDC e compari) e il Centro-centrosinistra:





Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pd pds centrosinistra pci senatori sinistra

permalink | inviato da bojafauss il 19/8/2012 alle 18:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
facebook
8 agosto 2012
Altri soldi alle Chiese
Il 30 Luglio 2012 il Parlamento ha approvato le leggi n.126 - n.127 - n.128 estendendo alcuni diritti ad altre tre "chiese" (intesa sottoscritta dal "centrosinistra" di Prodi il 4 aprile 2007).
Ora i cittadini italiani potranno dedurre dall'IRPEF le erogazioni liberali fino all'importo di € 1.032,91
agli enti religiosi:
  • Chiesa Evangelica Luterana in Italia e delle Comunità ad essa collegate per fini di sostentamento dei ministri di culto e per specifiche esigenze di culto e di evangelizzazione;
  • Chiesa Valdese, Unione delle Chiese metodiste Valdesi per fini di culto, istruzione e beneficenza che le sono propri e per i medesimi fini delle Chiese e degli enti facenti parte dell'ordinamento valdese;
  • Assemblee di Dio in Italia, per il sostentamento dei ministri di culto e per esigenze di culto, di cura delle anime e di amministrazione ecclesiastica;
  • Istituto centrale per il sostentamento del clero della Chiesa cattolica Italiana;
  • Unione italiana delle Chiese cristiane avventiste del settimo giorno, per il sostentamento dei ministri di culto e dei missionari e per specifiche esigenze di culto e di evangelizzazione;
  • Unione delle Comunità Ebraiche italiane, nonché delle Comunità ebraiche per i contributi annuali;
  • Unione Cristiana Evangelica Battista d'Italia per fini di culto, istruzione e beneficenza che le sono propri e per i medesimi fini delle Chiese e degli enti aventi parte nell'Unione.
  • Chiesa Apostolica in Italia per i fini di culto, istruzione, assistenza e beneficenza;
  • Sacra Arcidiocesi Ortodossa d'Italia ed Esacrato per l'Europa Meridionale per i fini di culto, istruzione, assistenza e beneficenza;
  • Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni per i fini di culto, istruzione, assistenza e beneficenza.
AMEN





facebook
21 luglio 2012
il PD taglia i costi della politica ma il totale rimane invariato (Corso di finanza creativa per amministratori democratici)

Avete presente quando, nel periodo dei “saldi” sbirciando un vestito in vetrina “scontato del 30%” vi viene da esclamare “Uff, è sempre caro. Sta a vedere che hanno prima aumentato il prezzo e poi applicato lo sconto!”.
Ecco, probabilmente il PD di Asti ha preso spunto da questo tipo di commercianti (disonesti) per calcolare le indennità spettati ai suoi nuovi amministratori.

RIASSUNTO DELLE PUNTATE PRECEDENTI
1) in campagna elettorale alcuni candidati della coalizione di Centrosinistra avevano più volte proposto un taglio dei costi della politica e la diminuzione del numero degli assessori (dagli 8 della giunta precedente, a 7 …qualcuno ha azzardato anche “6”);
2) il candidato del Centrosinistra non ha vinto al primo turno e ha dovuto allearsi per il ballottaggio con l’UDC (aumentano gli alleati, aumenta la probabilità di vincere …aumenteranno mica le richieste di poltrone?);
3) il Centrosinistra vince e governerà Asti per cinque anni;
4) appena insediatasi la Giunta presenta la prima proposta di Delibera …indovinate quale. Si, proprio quella: modifica dello Statuto per aumentare il numero degli assessori da 8 a 9 (la legge prevede un massimo di 9 assessori, lo Statuto della Città di Asti ne prevedeva solo 8);
5) bagarre in Consiglio Comunale (bloccato per ben 10 sedute proprio per modificare lo Statuto) fino a che un consigliere di maggioranza (che in campagna elettorale aveva proposto una “diminuzione del numero degli assessori”) riesce a far votare questa modifica dello Statuto: il numero degli assessori può essere al massimo di 7 …ma si lascia la possibilità di aumentarne il numero fino a 9 purché con lo stesso impegno di spesa previsto per 7 (sempre nella logica commerciale: 9 al prezzo di 7).

Quindi tutti si aspetterebbero una diminuzione dei costi di Sindaco e Giunta rispetto all'anno precedente, vero?

La legislatura precedente prevedeva queste indennità:

La nuova Giunta ha deliberato queste:


Come mai non si nota un taglio della spesa? Non dovevano essere 9 al costo di 7 (un risparmio di quasi il 30%)?
Se prima 7 assessori (6 + vicesindaco) sarebbero costati 2.840,46 x 6 più 3.550,58 per un totale di 20.593,34 € come mai adesso il costo totale di 8 assessori + vicesindaco è di 23.646,80 € (2.556,41 x 8 più 3.195,52)?

Semplice, basta essere commercianti (disonesti), si fa così:
1) si prendono le indennità massime previste dalla legge (non quelle dell’anno scorso, quelle erano troppo basse! ..visto che la legge permette di aumentarle, le aumentano!);
2) si applicano i tagli previsti dal nuovo statuto (non sulle cifre dell’anno scorso, quelle erano troppo basse: i tagli li applicano sulle cifre massime ammissibili!);
3) il gioco è fatto: statuto rispettato, legge rispettata …risparmio quasi inesistente (260 €) ma vabbè, nessuno ci farà caso.

 

facebook
5 giugno 2012
L'agGiunta Comunale

Dopo settimane di trattative anche il comune di Asti ha i suoi assessori. Saranno nove più il Sindaco (PD - centrosinistra).
L'Art.12 dello
Statuto della città (approvato nel 2004) ne prevede al massimo otto.


facebook
5 aprile 2012
Doppia poltrona (preventiva) nel Centrosinistra
Di deputati che si candidano a sindaco o che occupano più poltrone contemporaneamente, se ne sente tutti i giorni...
...ma questa sinceramente per me è la prima volta...

Tra qualche settimana si voterà per le amministrative2012. Migliaia di cittadini si sono candidati in comuni grandi o piccoli ...ma c'è anche chi ha pensato di accaparrarsi ben due "biglietti della lotteria politica" così tanto per avere più chance.

A pagina n.56 de LaStampa di ieri possiamo trovare tra i componenti di una lista civica a sostegno del candidato sindaco del PD per ASTI una certa GATTI Maria Carmen....
...ma basta voltare pagina e ritroviamo la stessa persona quale candidata a sindaco di Castagnole Monferrato (AT). Poveraccia: in questo mese dovrà fare doppia campagna elettorale, scrivere due programmi ...e cercare di non confonderli!
(N.B. la legge attuale ammette tutto questo)





facebook
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte




IL CANNOCCHIALE