.
Annunci online

bojafauss
Notizie dal baratro (cioè dal Consiglio Regionale)
9 agosto 2014
La norma "ad Saittam"
Come molti sanno gli ex parlamentari percepiscono (dopo il 60esimo anni di età) un vitalizio (variabile tra i 3.000 e i 9.000 euro lordi al mese). Pochi sanno che questo privilegio lo avevano anche gli ex consiglieri regionali (ora per fortuna la norma è stata abolita, in Piemonte).

Tra gli ex consiglieri regionali che percepiscono il vitalizio c'è anche Antonio SAITTA (in carica dal 1995 al 2005):


Saitta è stato di recente nominato Assessore Regionale dal presidente Chiamparino e sarà rimasto di sasso scoprendo che una nuova legge vieta a Ministri e Assessori pensionati di comulare eventuali vitalizi con altre indennià:



No, Saitta dorma tranquillo. Questo divieto si applica solo agli assessori nominati dopo l'entrata in vigore (24 giugno 2014)...


...e Saitta è stato nominato ben OTTO giorni prima!. Ah!...se solo Renzi fosse stato veloce come per la "riforma" della Costituzione...

facebook
27 maggio 2014
"Soldi per votare Chiamparino" (scrive un cittadino su Fb)
Questo è quanto si legge nei commenti al post: https://www.facebook.com/davide.bono5S/posts/794436607256055




facebook
11 aprile 2014
Chiamparino settepoltrone ...anzi OTTO
"Chiamparino settepoltrone" titolava qualche mese fa l'editoriale di Travaglio sul FattoQuotidiano.

Consigliere comunale a Moncalieri nel 1975, poi segretario regionale della Cgil, segretario provinciale del Pds, consigliere comunale a Torino, deputato del Pds, sindaco dal 2001 al 2011 e infine Presidente della Compagnia di San Paolo.

Ne ha dimenticata una, Travaglio. Chiamparino, già nel 1977 era Consigliere di Amministrazione dell'Istituto Bancario SAN PAOLO di Torino.

Caso vuole che abbiamo trovato la notizia in un necrologio....."Al destino, come sappiamo, non manca il senso dell'ironia" (Morpheus - Matrix).




facebook
28 febbraio 2014
INCREDIBILE! Guardate cosa combina il M5s-Piemonte! (a proposito di democrazia interna...)
Accade in Piemonte in vista delle elezioni regionali anticipate:

Il candidato del Centrosinistra deve avere l'OK del capo:



Il candidato del Centrodestra deve avere l'OK del capo:


Il candidato del MoVimento5stelle deve avere l'OK dei cittadini (e il "capo Grillo" non può opporsi):




facebook
28 agosto 2013
"Riforma Fornero" o "Riforma Chiamparino"?
Ricordate le polemiche sulla riforma dell'Art.18 dello Statuto dei Lavoratori? Da allora non è più obbligatorio il reintegro del lavoratore licenziato senza "giusta causa" ma è possibile risarcirlo economicamente (e poi liberarsene per sempre).
La proposta è dell'allora Ministro Elsa Fornero.


Qualcosa in parte simile l'aveva però già formulata un gruppo di parlamentari "di sinistra" che in merito alla "...cosiddetta tutela reale del posto di lavoro"..." (N.B. testuale!) propone di "...superare la rigidità della vigente versione dell'articolo 18..." che prevedeva sempre l'obbligo della reintegrazione nel posto di lavoro all'accertamento della irregolarità del licenziamento.

Chiamparino & C. propongono (proposta di legge n.6835 del 29 marzo 2000) quindi soluzioni alternative:

  1. L'articolo 18 della legge 20 maggio 1970, n. 300, è sostituito dal seguente:

        "Art. 18 - (Tutela in caso di licenziamento) - 1....il giudice, qualora accerti l'insussistenza della giusta causa... relativamente ai rapporti di lavoro di cui all'articolo 2 della legge 11 maggio 1990, n. 108, ordina la riassunzione del lavoratore o, in mancanza, il versamento di un'indennità...
        2. Con riferimento ai rapporti di lavoro diversi da quelli considerati dall'articolo 2 della legge 11 maggio 1990,n. 108, il giudice, accertati i medesimi presupposti di cui al comma 1 del presente articolo, può disporre la riassunzione del lavoratore o, in mancanza, il versamento di un'indennità...".








facebook
28 agosto 2013
In Piemonte avanza il "nuovo"
Destra e sinistra si preparano alle elezioni regionali2015 proponendo due "new entry":

Roberto COTA (Lega Nord):
1993 - 1997: Assessore al Comune Novara
1997 - 2000: Consigliere Comunale a Novara
2000 - 2005: Consigliere Regionale
2005 - 2006:  Sottosegretario  Min. Attività Produttive
2006 - 2010: Deputato
dal 2010: Presidente Regione Piemonte

Sergio CHIAMPARINO (PD):
1975: capogruppo PCI a Moncalieri (TO)
1986 - 1988: consulente PCI al Parlam.to europeo
1989 - 1991: segretario regionale della CGIL
1991 - 1995: segretario provinciale del PDS
1993 - 1996: Consigliere Comunale Torino
1996 - 2001: Deputato
2001 - 2011: Sindaco di Torino (TO)
dal 2012: Presidente della Compagnia di San Paolo




facebook
19 dicembre 2012
Referendum sull'inceneritore...



facebook
16 ottobre 2012
"I SEGRETI DEL PD" (coming soon)

Sembra che il sindaco di Torino, Piero FASSINO sia contrario ad una commissione d'inchiesta che indaghi sugli affidamenti dati senza gara e resi pubblici con l'ormai noto CD.

Strano, perchè un amministratore dovrebbe essere molto contento di poter contrastare eventuali illeciti o sprechi a danno dei suoi cittadini.

E le cooperative oneste, gli imprenditori e gli artigiani onesti, le ditte oneste non dicono nulla?



facebook
11 settembre 2012
Il PD copia le proposte "grilline" ma poi non le sa applicare

Già nel 2002 il centrosinistra di Chiamparino approvò una mozione con l’obiettivo di introdurre nella Pubblica Amministrazione torinese l’uso di software libero.

Non essendo stati fatti passi avanti, nel 2012 il centrosinistra di Fassino ha ri-proposto (e approvato) una mozione simile.

I "passi avanti" di questi ultimi 10 anni li ha scoperti il consigliere (del Movimento 5 stelle) Vittorio BERTOLA. Ecco il suo commento su Facebook:


facebook
16 marzo 2012
Pilu e cemento anche a Torino

Si legge in questo dossier: "Nel capoluogo piemontese sono in corso o previsti interventi infrastrutturali ed edilizi per almeno 11,7 miliardi di euro distribuiti fra grandi opere stradali, ferroviarie e di trasporto pubblico, oltre che in uno sviluppo urbano senza precedenti, esteso su circa 3 milioni di metri quadrati di aree industriali dismesse, la maggior parte delle quali lungo l’asse nord-sud del passante ferroviario, dando corpo a una nuova centralità urbana e facendo del mercato immobiliare uno dei settori portanti della nuova fase economica della città, caratterizzata dal passaggio della monocultura dell’auto a una diversificazione di attività produttive".




 

facebook
15 febbraio 2012
Fassino assume un dirigente "CON URGENZA" ...ma poi lo manda in ferie...

Con l'insediamento del nuovo sindaco i vecchi dirigenti decadono automaticamente (come previsto dall'Art.110 del Testo Unico Enti Locali - D.lvo n.267/2000). Lo stesso è accaduto per quelli scelti senza concorso (come previsto dalla legge) direttamente da Sergio CHIAMPARINO a Torino. La nuova amministrazione (PD + Sel + Idv + Moderati) del neosindaco Piero FASSINO ha allora subito deciso di prorogarli (come previsto dalla Legge n.444/1994) per altri 30 giorni.

La legge permette questa proroga per l'ordinaria amministrazione e quando si rende necessario adottare gli atti urgenti e indifferibili.


Ma se gli atti erano (non lo mettiamo mica in dubbio) urgenti e indifferibili, come mai uno di questi dirigenti prorogati è stato in ferie a giugno per ben 14 giorni? E se invece erano atti di ordinaria amministrazione non sarebbe bastato il lavoro dei funzionari o dei vice? (...si chiede QUI al minuto 1:39:30 della seduta del 13 febbraio il consigliere del MoVimento5stelle). Avremmo risparmiato un mese del suo stipendio (circa 6.000 € lordi al mese)!


 
facebook
9 maggio 2011
il PD denuncia brogli elettorali
Le schede azzurre per le elezioni comunali di domenica prossima non sono ancora state stampate. Eppure qualcuno ne è già in possesso. Ecco la foto pubblicata ieri su LaStampa a pag.63 che mostra un losco personaggio con in mano la scheda incriminata.


facebook
30 marzo 2011
SCOOP! Torino contaminata dalle radiazioni nucleari!
Ecco la prova scientifica che la nube radioattiva è arrivata anche qui: da oggi il mondo gira al contrario (e pure le dichiarazioni dei politici):

Roberto COTA: "Si ai profughi in arrivo da Lampedusa!"

Sergio CHIAMPARINO: "A Torino no, non ci sono spazi!"



facebook
13 febbraio 2011
Errata/corrige (il PdL nasconde la verità)
Da domani comincerà sui muri di Torino la campagna pubblicitaria del Popolo delle Libertà.

Il primo manifesto attaccherà frontalmente Chiamparino e le sue spese pazze che hanno portato ad aumentare di €. 3.435 (non di 5.781 €. come scrive il PdL) il debito pubblico di ogni cittadino torinese.

Naturalmente il PdL s'è dimenticato di dirla tutta verità (che infatti è molto peggiore) e cioè che i torinesi non hanno un debito procapite di "soli" 3.435 €. ma ne hanno uno ben maggiore che ammonta a ben €. 33.379 (cioè i 3.435 €. prodotti dalle spese della Giunta CHIAMPARINO e i 29.944 €. prodotti dalle spese del Governo BERLUSCONI).
 
Ecco il manifesto veritiero:



Il manifesto errato:



facebook
18 settembre 2010
Chiamparino: "RIDURRE I SALARI ALLA FIAT"
Intervistato dal FattoQuotidiano il Sindaco di Torino (e futuro leader del centrosinistra?) Sergio CHIAMPARINO cala l'asso nella manica per rilanciare la competitività della FIAT: "RIDURRE I SALARI E LE FERIE" di operai e impiegati (a dire il vero non ha specificato di chi ...forse intendeva quelle dei dirigenti: valutate voi guardando questo video).



facebook
26 gennaio 2010
TAV: pallottole e incendi dolosi
Per togliere ogni dubbio in merito alla pallottola intimidatoria da lui ricevuta ieri e in merito al rogo appiccato al presidio "NoTav" di Borgone di Susa, il Sindaco di Torino si è affrettato a chiarire:




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. tav pallottola incendio chiamparino

permalink | inviato da bojafauss il 26/1/2010 alle 15:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
facebook
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte




IL CANNOCCHIALE