.
Annunci online

bojafauss
Notizie dal baratro (cioè dal Consiglio Regionale)
20 maggio 2013
Pagati per NON lavorare (in Consiglio Regionale)
Mozioni, Ordini del giorno, Interpellanze e Interrogazioni presentate, in qualità di primo firmatario, dai Consiglieri regionali (8.000 € al mese + rimborsi vari e vitalizio) del Piemonte IN TRE ANNI di lavoro:



consigliere                                mozioni/Odg         interr./interpell.

Davide BONO (M5s)                             159                         84

Eleonora ARTESIO (FdS)                       78                        191

Luigi CURSIO                                        64                           9

Andrea BUQUICCHIO (IdV)                    55                         71

Aldo RESCHIGNA (PD)                         47                         28

Mario CAROSSA (LegaNord)                 38                          12
 
Monica CERUTTI (Sel)                          37                         135

Gianna PENTENERO (PD)                    32                           41
 
Giampiero LEO (PdL)                            28                            5
 
Luca PEDRALE (PdL)                           27                            1

Andrea STARA (Bresso)                        26                           24

Mauro LAUS (PD)                                 26                          23

Valerio CATTANEO                               26                             0

Fabrizio BIOLE'                                    21                            56

Tullio PONSO (IdV)                               21                           52

Marco BOTTA (PdL)                             20                            63

Nino BOETI (PD)                                  18                           73

Mercedes BRESSO                             17                            39

Alberto GOFFI (Udc)                             17                           21

Massimiliano MOTTA (PdL)                   13                           21

Wilmer RONZANI (PD)                          12                         157

Davide GARIGLIO (PD)                         12                           43

Paolo TIRAMANI (LegaNord)                 12                           13

Michele MARINELLO (LegaNord)           12                            3

Augusta MONTARULI (FI)                      11                           23

Giuliana MANICA (PD)                          10                           69

Angela MOTTA (PD)                               9                            28

Rocchino MULIERE (PD)                        7                            29

Giovanni NEGRO (Udc)                          6                             26

Roberto PLACIDO (PD)                          5                            56

Antonello ANGELERI (LegaNord)            5                              3

Federico GREGORIO (LegaNord)            5                              0
 
Roberto TENTONI (PdL)                         4                             14

Angelo BURZI (PdL)                               4                              1

Rosanna VALLE (PdL)                            3                             4

Roberto BONIPERTI                               2                             4

Maurizio LUPI (Verdi-COTA)                    2                             3

Roberto DE MAGISTRIS (LegaNord)        2                             3

Lorenzo LEARDI (PdL)                           2                              2

Elio ROSTAGNO (PD)                            2                              2

Michele FORMAGNANA                        2                               0

Daniele CANTORE (PdL)                       1                               9

P. Francesco TOSELLI (PdL)                 1                               6

Michele DELL'UTRI (Moderati)                1                              4

Fabrizio COMBA (FI)                             1                              3

Carla SPAGNUOLO (PdL)                      1                              3

Alberto CORTOPASSI (PdL)                   1                              3

Franco M. BOTTA (FI)                            1                              2

Rosa Anna COSTA (PdL)                       1                              0

Angiolino MASTRULLO (PdL)                 0                              7

Cristiano BUSSOLA (PdL)                      0                              2

Sara FRANCHINO (Pensionati-COTA)      0                              0

Massimo GIORDANO (LegaNord)            0                              0

Gianfranco NOVERO (LegaNord)             0                               0






facebook
29 gennaio 2013
Senza le 5 stelle si batte la fiacca?

Da ormai due mesi il consigliere regionale Fabrizio BIOLE' ha lasciato il gruppo consiliare del MoVimento5stelle per passare al GruppoMisto ma la pagina web del suo sito personale dedicata alla trasparenza risulta ancora "in costruzione".
Le informazioni ufficiali sull'operato dei consiglieri le possiamo trovare sul
sito ufficiale.

La prima cosa che balza agli occhi è che dal 13 novembre 2012 (cioè da quando è passato al GruppoMisto) il consigliere BIOLE' ha presentato, come PRIMO FIRMATARIO, meno mozioni o interpellanze che nei mesi passati:

Mozioni e Ordini del Giorno presentate come primo firmatario:
- dal 03/05/2010 al 12/11/2012 (periodo "grillino"): 18 (UNA ogni 46 giorni)
- dal 13/11/2012 al 28/01/2013 (periodo "senza stelle"): 0 (ZERO in 77 giorni

Interrogazioni e Interpellanze presentate come primo firmatario:
- dal 03/05/2010 al 12/11/2012 (periodo "grillino"): 45 (UNA ogni 18 giorni)
- dal 13/11/2012 al 28/01/2013 (periodo "senza stelle"): 1 (UNA in 77 giorni


 

facebook
28 dicembre 2012
Piemonte assicurato ...anche se si abbassa il FONDO MARINO
Stranezze assicurative stipulate dal Consiglio Regionale del Piemonte:




facebook
11 ottobre 2012
Quello che LoSpiffero non dice (i rimborsi del grillino)
 


L'altro giorno il sito LoSpiffero ha pubblicato un "articolo" con un titolo che lascia presagire uno scoop: anche i grillini prendono vagonate di rimborsi spese e poi hanno la faccia tosta di criticare gli altri politici.

Naturalmente LoSpiffero utilizza dati e documenti veri per creare un'informazione parziale (N.B. ho scritto parziale, non falsa!).

QUESTI SONO I FATTI:

1) i consiglieri del Movimento 5 stelle Piemonte, come promesso in campagna elettorale, percepiscono ogni mese (12 volte l'anno, senza "tredicesima") 2.500 € netti più un rimborso per gli spostamenti effettuati per impegni "istituzionali" (recarsi a Torino dal luogo di residenza, incontrare comitati attivi nei territori e poco altro). Non percepiscono nulla di più.

2) mentre i rimborsi elettorali si possono rifiutare (vedi qui), per alcune voci del "compenso ufficiale del consigliere" ciò non è possibile (vedi qui).

3) pertanto sia a Davide BONO che a Fabrizio BIOLE' vengono ogni mese accreditati automaticamente sulla "busta paga ufficiale" le indennità di presenza forfettarie + le indennità di presenza alle sedute istituzionali + il rimborso spese forfettario (oltre alla indennità di carica cioè lo "stipendio del consigliere" di quasi 9.000 € lordi).

4) inoltre a Fabrizio BIOLE' vengono accreditati automaticamente ogni giorno ulteriori 98,48 € come spesa per i viaggio tra il luogo di residenza e la sede di lavoro istituzionale cioè Torino. Anche a questo rimborso "automatico" non è possibile rinunciare (vedi documento qui sotto) pertanto compare ogni mese sulla "busta paga ufficiale" di BIOLE'.

5) sia Davide BONO che Fabrizio BIOLE' non utilizzano nemmeno un €uro delle loro buste paga che eccede i 2.500 € netti al mese. Infatti la parte eccedente i 2.500 viene restituita ai cittadini piemontesi per mezzo del cosiddetto Restitution-day (vedi qui) o sostenendo comitati e iniziative affini alle proposte a 5 stelle (vedi qui).

6) a due consiglieri "grillini", come promesso in campagna elettorale, vengono inoltre rimborsate tutte le spese per spostamenti per impegni legati all'attività da consiglieri (vedi qui).

7) a Fabrizio BIOLE' viene infatti rimborsato il costo dell'abbonamento mensile del treno da Cuneo a Torino di 98 € (vedi qui) oltre agli spostamenti in auto quando impossibilitato ad usare il treno (spostamenti tra l'altro tutti rendicontati giornalmente qui). N.B. nel mese di Agosto 2011 gli impegni istituzionali sono erano solo due infatti il consigliere BIOLE' non ha nemmeno acquistato (pertanto non si è fatto rimborsare) l'abbonamento mensile del treno (mentre invece qualche consigliere, pure ad Agosto, è sommerso dagli impegni istituzionli - vedi qui).

A conti fatti Fabrizio BIOLE' percepisce ogni mese un rimborso di 98 € (abbonamento treno) + 400 € (ma spesso anche meno: 260-300) per l'uso dell'auto (sempre per spostamenti legati all'attività da consigliere, non per inaugurare bocciofile o partecipare alle sagre di paese) in totale circa 500€ ...molto meno dei 2.300 € (come qualcuno ha scritto su internet) e molto meno di "UN TRENO DI RIMBORSI"...



facebook
3 ottobre 2012
Le spese dei Gruppi consiliari non sono sindacabili
Giorni fa ho scritto a Valerio CATTANEO, Presidente del Consiglio Regionale piemontese chiedendogli di verificare se i manifesti affissi ad Asti riportanti il logo del Consiglio Regionale del Piemonte (Gruppo consiliare regionale del Partito Democratico)...

...sono stati effettivamente pagati con i fondi per le spese di "Funzionamento dei gruppi consiliari" previsti con la L.R. n.12/1972 e nel caso, se rientrano tra le spese ammesse dalla citata legge:
- per l'acquisto di libri e riviste;
- per l'attività svolta dai Gruppi funzionalmente collegate ai lavori del Consiglio e alle iniziative dei Gruppi stessi;
- per eventuali consulenze qualificate o collaborazioni professionali di esperti necessari per lo svolgimento delle funzioni istituzionali dei Gruppi.

A mio avviso questo tipo di "propaganda" (di per se legittima) non rientra in nessuno dei tre casi tantomeno nell' "attività svolta dai Gruppi funzionalmente collegate ai lavori del Consiglio e alle iniziative dei Gruppi stessi" in quanto il Partito Democratico sostiene il Governo MONTI che ha approvato il decreto di accorpamento e soppressione di alcune province pertanto si desume essere favorevole a questa riorganizzazione delle province (vedi dichiarazione del segretario del PD, Bersani: "...noi abbiamo una nostra proposta che prevede di ridurre e accorpare le Province...") inclusa quella astigiana come previsto nel decreto.

Questa è la risposta ufficiale del Consiglio Regionale:


facebook
30 settembre 2012
Consiglieri festaioli (e rimborsati?)

La consigliera Angela Motta (del PD), in merito allo "scandalo rimborsi" (su cui indaga la Guardia di Finanza) ha dichiarato a LaStampa che «...gli inviti sono moltissimi. Inviti ai quali sovente partecipano il prefetto e rappresentanti delle forze dell’ordine. Per i sindaci la presenza di un consigliere è un riconoscimento del loro lavoro. Per noi è anche l’occasione di svolgere attività politica. Come si dice, la campagna elettorale comincia il giorno dopo che sei stato eletto...». 

Dove fosse la consigliera MOTTA nel mese di agosto 2011 è cosa nota: lo scrive lei sul suo profilo Facebook pubblicando le foto degli eventi cui partecipa. Sono questi gli eventi istituzionali rimborsati? 











Chiediamo ai consiglieri tutti di farci capire quali impegni istituzionali li hanno "obbligati a lavorare" (e percepire i relativi rimborsi previsti per legge) 15-20 giorni ad agosto. Pubblicheremo le loro risposte.

facebook
28 settembre 2012
Altro che Casta: lavorano anche ad Agosto...

Il Consiglio Regionale del Piemonte ha pubblicato (QUI) l'elenco dei rimborsi spese richiesti dai consiglieri nel 2011. Ad agosto c'è anche chi ha lavorato più di 10 giorni nonostante la chiusura dell'aula (la prima seduta dopo le ferie 2011 è stata il 14 settembre).

facebook
13 settembre 2012
"Cota o Bresso, tanto è lo stesso"? No, forse è meglio Cota!

"Cota o Bresso, tanto è lo stesso" era il motto di "grillini" e NoTav prima delle elezioni regionali 2010. Stando ai dati sulle presenze, è molto meglio Cota. Infatti il capo leghista è poco presente alle sedute di consiglio regionale ma è quasi giustificato (in quanto, appunto, presidente della Giunta regionale). Mercedes BRESSO invece è spesso assente (solo una volta, nel mese di luglio 2011, ha partecipato all'84% delle sedute) ...ma lo stipendio (di circa 10.000 € al mese) lo percepisce lo stesso.


facebook
19 maggio 2012
Condividi la trasparenza? (URGENTE!)

Qualche settimana fa il consigliere regionale Fabrizio BIOLE' (Movimento5stelle) ha pubblicato questo video per mostrare ai cittadini piemontesi la discussione in corso sul Bilancio (che non quadra): due congilieri del Pdl litigano su chi deve intervenire per primo.

Ieri è arrivata la
richiesta del Presidente del ConsiglioRegionale, Valerio CATTANEO (Pdl) di rimuovere il video perchè le sedute di Commissione non sono pubbliche: il cittadino non può conoscere l'operaro dei suoi eletti (N.B. in alcuni nei paesi democratici invece tutte le sedute vengono trasmesse in diretta su internet).

Probabilmente presto o tardi il ConsiglioRegionale del Piemonte agirà per vie legali e riuscirà a far rimuovere il video.

Non ci resta che:
1) scaricare il video da youtube;
2) ri-caricarlo sul nostro canale youtube e su Facebook;
3) invitare i nostri amici a fare lo stesso.

W LA TRASPARENZA!


facebook
9 maggio 2012
Quanto lavorano i consiglieri regionali (2a parte)
Dopo aver pubblichato (QUI) i dati su Mozioni e Ordini del giorno, ecco qui di seguito l'elenco delle Interrogazioni e Interpellanze presentate (in qualità di primo firmatario) dai consiglieri regionali del Piemonte in due anni di lavoro.




facebook
28 aprile 2012
Quanto lavorano i consiglieri regionali (beh, alcuni!)
Nei prossimi giorni pubblicheremo i dati su Proposte di Legge, Interrogazioni ed Interpellanze. Qui sotto l'elenco delle Mozioni e Ordini del Giorno presentati (in qualità di primo firmatario) dai consiglieri regionali del Piemonte in due anni di lavoro.




facebook
2 aprile 2012
Cortopassi sempre dormiente (sulla poltrona)
"Cortopassi sempre presente" titola NotiziaOggiVercelli tessendo le lodi del consigliere regionale del PDL sempre presente in aula dall'inizio della legislatura.


Naturalmente la notizia è incompleta e andrebbe integrata con la "produttività" del consigliere regionale (che percepisce 10.000 € lordi al mese). Quante Proposte di Legge ha presentato in due anni di "lavoro" il consigliere Alberto CORTOPASSI come primo firmatario? E quante Mozioni? Ordini del Giorno? Interrogazioni e Interpellanze?...
...ecco i dati presenti sul sito del ConsiglioRegionale:






facebook
28 marzo 2012
Nemmeno lo sforzo di scaldare la poltrona! (CONSIGLIERI ASSENTI)

Su quanto lavorano i consiglieri regionali del Piemonte abbiamo già scritto qui (e ogni 6 mesi pubblichiamo l'aggiornamento). Ma a ben guardare i dati 2011 sulle presenze alle sedute di Consiglio Regionale pubblicati qui ci rendiamo conto che il titolo di quel post "Un anno e mezzo in ConsiglioRegionale (e c'è chi ancora scalda solo la poltrona)" non è totalmente esatto: c'è anche chi non si impegna nemmeno a scaldarla la "poltrona":

- Roberto COTA (LegaNord) in ConsiglioRegionale non c'è praticamente mai (...e vabbè, è molto impegnato a fare il Presidente..);

Mercedes BRESSO è spesso assente;

- nel mese di luglio 2011, su 19 sedute di consiglioRaffaele COSTA (PdL) è sempre stato assente (motivi di salute ...per i quali si è anche dimesso da consigliere regionale il mese scorso) mentre i suoi colleghi Massimo GIORDANO (LegaNord) e Pietro Francesco TOSELLI (PdL) son stati presenti rispettivamente 4 e 5 volte;

- anche chi è assente percepisce l'indennità di carica mensile (variabile da 2.700 e 4.900 € netti al mese);

- nel mese di Agosto nessun consigliere lavora ...ma riceve lo stesso la busta paga di 8-12.000 €uro lordi;

- il Gruppo Consiliare del MoVimento5stelle è il più presente di tutti;

- i consiglieri Davide BONO (MoVimento5stelle), Alberto CORTOPASSI (PdL), Lorenzo LEARDI (PdL) e Wilmer RONZANI (PD) sono sempre stati presenti.


E nelle Commissioni cosa succede? Non si sa: li la trasparenza è un po' annebbiata.









facebook
24 febbraio 2012
Non ti Spiffero proprio tutto (sul consigliere Laus del PD)

Mauro LAUS, PD (il più "ricco" in consiglio regionale), vicepresidente della Commissione Cultura, è anche presidente della Cooperativa REAR (organizzazione centri fieristici, eventi culturali, ecc.) nulla di male: molti consiglieri regionali continuano ad esercitare un’attività professionale.

La REAR lavora molto con le istituzioni 
(Ministero, Comune, Regione, ecc.) vincendo appalti per centinaia di migliaia di euronulla di male: gli appalti sono regolari, può partecipare e vincere chiunque.

Il blog LoSpiffero.it  (i cui articoli non sono commentabili) lancia una frecciatina a Davide BONO del moVimento5stelle …nulla di male: è giusto che si facciano rilevare anomalie (o presunte anomalie) quando si tratta di soldi pubblici (N.B. non era quello il caso: i soldi in questione facevano parte dello stipendio personale ufficiale dei consiglieri BONO e BIOLE’ del moVimento5stelle…).

Il consigliere regionale Davide BONO scrive polemicamente a LoSpiffero puntando il dito a sua volta su una anomalia (o presunta tale) del blog sponsorizzato, tra gli altri dalla REAR del consigliere Laus nulla di male: ogni giornalista può essere sponsorizzato da chi vuole se poi saprà mantenere obiettività nei suoi articoli.

Certo che non trovare, su un blog che si vanta di “guardare dal buco della serratura” del Consiglio Regionale e si pregia di pubblicare “quello che gli altri non dicono”, nemmeno uno “scoop” o almeno un piccolissimo riferimento al fatto che la REAR del consigliere Laus in questi anni ha percepito (legalmente) centinaia di migliaia di €uro dalla regione da lui amministrata, un po’ stona...


...e dire che di documenti sul sito della Regione, se ne trovano un bel po’…

Determina Dirigenziale 20 gennaio 2005, n.8 - Affidamento incarico gestione servizio “URP mobile”- Di autorizzare la liquidazione della fattura n. 2368/2004 del 31.12.2004 di € 22.083,80 emessa dalla Ditta REAR Società Cooperativa a r.l. .

D.D. 30 settembre 2005, n. 29 - Servizio di Hosting presso il “Museo Regionale di Scienze Naturali”. Proroga del contratto stipulato con l’A.T.I. REAR S.c.a.r.l. - Telecontrol Vigilanza S.p.a. di Torino. Spesa di € 64.000,00.

D.D. 28 ottobre 2005, n. 812 - Ammissione ai benefici di legge della società cooperativa REAR di Torino ...autorizzazione a Finpiemonte ad erogare € 200.000,00. Contributi: formazione: € 38.500,00.

D.D. 30 dicembre 2005, n. 1330 - Servizio integrato (pulizia - hosting - presidio permanente - sorveglianza interna notturna armata presso l’immobile denominato “Palazzo Cavour” ...di procedere all’affidamento all’A.T.I. REAR S.c.a.r.l. - Telecontrol Vigilanza S.p.A. per il periodo 01.01.2006 - 31.07.2006, per l’importo complessivo pari € 515.052,97.

D.D. 8 novembre 2006, n. 637 - S.C. REAR di Torino. Finanziamento e contributo concesso con determinazione n. 812 del 28.10.2005. Erogazione contributo per spese di formazione: € 11.000,00 ed € 13.602,72.

D.D. 12 dicembre 2006, n. 785 - S.C. REAR di Torino. Finanziamento e contributo concesso con determinazione n. 311 del 24.04.2003. Erogazione contributo spese di formazione 2005: € 7.732,28.
 
D.D. 27 novembre 2007, n. 133 - Proroga del contratto stipulato con la Società REAR S.c.a.r.l. di Torino per lo svolgimento del servizio di Hosting presso il “Museo Regionale di Scienze Naturali”. Spesa di € 73.150,08.
 
D.D. 19 dicembre 2007, n. 231 - Prima parte dei lavori occorrenti per l’organizzazione della mostra …autorizzare la prima parte dei lavori occorrenti per la realizzazione ai soggetti economici sotto indicati: REAR società cooperativa di Torino per il servizio di presidio sale espositive, € 9.075,00

D.D. 26 marzo 2008, n. 133 - Realizzazione mostra “L’arte per la strada. Manifesti del maggio francese”. Affidamento incarichi per ulteriori servizi e forniture. Spesa euro 62.865,57 ….affidare con lettera commerciale gli ulteriori incarichi necessari per l’organizzazione della mostra ai soggetti economici sotto indicati:  REAR Società Cooperativa, Torino, per il servizio di presidio sale espositive, € 7.455,00.
 
D.D. 13 maggio 2008, n. 564 - Organizzazione e gestione dei servizi di emissione biglietti, gestione cassa, accoglienza al pubblico, presidio degli spazi aperti al pubblico, pulizia locali presso la Reggia e i Giardini della Venaria Reale e coordinamento delle precedenti attività. Aggiudicazione definitiva all’A.T.I. REAR Soc. Coop. (Capogruppo) - CO.PA.T. Soc. Coop. - PULINTEC SERVIZI S.r.l.. - Grugliasco (TO) per 19 mesi e per un importo complessivo pari ad € 3.158.313,20.

D.D 2 luglio 2008, n. 296 - Ulteriore proroga del contratto stipulato con la Ditta REAR S.c.a.r.l. di Torino per lo svolgimento del servizio di Hosting presso il "Museo Regionale di Scienze Naturali". Spesa di € 109.060,08

D.D. 18 novembre 2008, n. 809 - Ulteriore proroga del contratto stipulato con la ditta REAR S.c.a.r.l. di Torino per lo svolgimento del servizio di hosting presso il Museo Regionale di Scienze Naturali. Spesa di € 42.539,31.

D.D. 2 febbraio 2009, n. 18 - Proroga del contratto stipulato con la Ditta REAR S.c.a.r.l. di Torino per lo svolgimento del servizio di Hosting presso il "Museo Regionale di Scienze Naturali". Integrazione dell'impegno stabilito con Determinazione Dirigenziale n. 809 del 18 novembre 2008. Spesa di € 48.538,27.

D.D. 3 febbraio 2009, n. 30 - Museo Regionale di Scienze Naturali. Svolgimento di prestazioni straordinarie del servizio di Hosting affidato alla Società REAR S.c.a.r.l. con sede a Grugliasco. Spesa di € 70.016,52.

D.D. 27 febbraio 2009, n. 126 - Mostra "Jessie Boswell", Sala Bolaffi, Torino 17 marzo - 10 maggio 2009. Affidamento incarichi per ulteriori servizi e forniture. Spesa € 43.798,58: REAR società cooperativa di Torino, per il servizio di presidio sale espositive, € 12.824,28.

D.D. 27 Marzo 2009, n. 11 - Organizzazione e gestione dei servizi di emissione biglietti, gestione cassa, accoglienza al pubblico, presidio degli spazi aperti al pubblico, pulizia locali presso la Reggia e i Giardini della Venaria. Impegno di spesa di € 2.537.798,30 liquidazione ora per allora delle spettanze nel periodo 29 maggio-31 dicembre 2008 all'ATI REAR per i servizi effettuati presso la Scuderia Grande, Eventi, Presidio ed Extra complessivamente € 1.529.659,17.

D.D. 9 Luglio 2009, n. 785 - Affidamento alla Ditta REAR Soc. Coop. del servizio di vigilanza presso il Forte di Exilles. Spesa di € 21.600,00.

D.D. 23 Dicembre 2009, n. 1335 - Affidamento del servizio di hosting per la mostra "Torino Sperimentale 1959-1969" alla REAR Soc. Coop. di Torino. Spesa € 28.224,00.

D.D. 8 marzo 2010, n. 259 - Mostra "Una storia della cronaca. Torino sperimentale 1959-1969. Il sistema delle arti come avanguardia", Torino, 18 febbraio - 9 maggio 2010. Integrazione costi relativi al servizio di hosting …di integrare il numero degli addetti del servizio hosting per una spesa complessiva di € 10.176,00 da liquidarsi e pagarsi secondo le modalità previste dalla determinazione n. 1163 del 24.11.2009 e dalla determinazione n. 1335 del 23.12.2009, alla REAR Soc. Coop. di Torino.

D.D. 2 Luglio 2010, n. 599 - Affidamento alla Ditta REAR Soc. Coop. del servizio di vigilanza presso il Forte di Exilles dall'1.1.2010 al 31.8.2010. Spesa di € 15.133,08.

D.D. 22 Luglio 2010, n. 839 - Ulteriore proroga del contratto stipulato con la Ditta REAR S.c.a.r.l. di Torino per lo svolgimento del servizio di Hosting presso il "Museo Regionale di Scienze Naturali". Spesa di € 146.928,34.

D.D. 4 agosto 2010, n. 120 - Gestione Centro Incontri della Regione Piemonte di C.so Stati Uniti 23 - …di autorizzare l’affidamento del servizio integrato di pulizia, hosting, prevenzione incendio gestione e manutenzione impianti audio video ed informatici dall’ 11/09/2010 all’11/10/2010 alla ditta REAR Soc. Coop. con sede in Torino Via P.Belli n. 55 per un importo complessivo di € 22.489,56.

D.D. 6 Agosto 2010, n. 950 - Museo Regionale di Scienze Naturali. Svolgimento del servizio di Hosting presso il "Museo regionale di Scienze Naturali". Periodo aprile-giugno 2010. Società REAR s.c.a.r.l. di Torino. Spesa di € 62.776,96.

D.D. 8 ottobre 2010, n. 147 - Gestione Centro Incontri della Regione Piemonte di C.so Stati Uniti 23 …di autorizzare l’affidamento del servizio integrato di pulizia, hosting, prevenzione incendio gestione e manutenzione impianti audio video ed informatici presso il Centro Incontri di C.so Stati Uniti 23 dall’12/10/2010 al 12/11/2010 alla ditta REAR Soc. Coop. con sede in Torino Via P. Belli n. 55 per un importo complessivo di € 23.744,76.

D.D. 11 novembre 2010, n. 165 - Affidamento servizio integrato di pulizia, hosting, prevenzione incendio gestione e manutenzione impianti audio video ed informatici presso il Centro Incontri di Corso Stati Uniti n. 23 dal 13/11//2010 al 31/12/2010 ...di autorizzare l’affidamento del servizio alla ditta REAR Soc. Coop. con sede in Torino Via P. Belli n. 55 per un importo complessivo di € 23.744,76.

D.D. 21 dicembre 2010, n. 1316 -  visti i verbali di gara ….dai quali risulta che la REAR Società Cooperativa corrente in Grugliasco (TO), Strada del Portone, 179, è stata dichiarata aggiudicataria provvisoria del servizio in oggetto avendo totalizzato un punteggio pari a 85,95/100 punti e per complessivi € 498.654,00.

D.D. 29 Novembre 2010, n. 1246 - Rinnovo alla ditta REAR Soc. Coop. del servizio di vigilanza presso il Forte di Exilles per il periodo dall'1.9.2010 al 31.3.2011. Spesa di € 11.639,50.

D.D. 20 Settembre 2011, n. 714 - Impegno di spesa relativo al servizio di vigilanza presso il Forte di Exilles affidato alla Ditta REAR Soc. Coop per i mesi di gennaio, febbraio e marzo 2011. Spesa di € 8.205,15.

D.D. 30 novembre 2011, n. 159 - Copertura spese relative all'attività del Settore Relazioni Esterne e Cerimoniale della Presidenza della Giunta Regionale …di autorizzare la liquidazione delle fatture emesse dalla Soc. Coop. REAR, con sede in Torino, Via P. Belli n. 55 relative al contratto n. 16148 del 20/04/2011, fino alla concorrenza di € 235.401,30.


facebook
23 gennaio 2012
I consiglieri regionali guadagnano solo 2.700 € (ma c’è il trucco)
Da ieri sul sito del ConsiglioRegionale si legge che l’indennità di un consigliere regionale ammonta a 2.735 € mensili invece dei  8.505 € indicati sul sito l’altro ieri (ad inizio legislatura erano 9.948 €  ma hanno poi subito due tagli, previsti dalle leggi nazionali, uno del 10% e uno del 5%).

I consiglieri regionali si sono quindi ridotti lo stipendio del 70%?
In Piemonte la Casta non c’è più?

No, semplicemente hanno (diversamente dagli anni scorsi) pubblicato i loro stipendi netti (come qualsiasi cittadino, in fondo) invece che i lordi.


Il punto è che il risultato è identico a prima

-    percepiscono l’indennità di 2.735 € netti mensili (8.505 € lordi);

-    a fine mandato incasseranno le trattenute o chiederanno di tramutarle in vitalizio (di 2.550 € lordi al mese per chi è stato in consiglio regionale 5 anni, di 5.100 € lordi al mese per chi è stato in consiglio regionale 10 anni, 6.800 € lordi al mese per chi è stato in consiglio regionale 15 anni);

-    percepiscono il gettone di presenza: chi partecipa ad almeno 20 sedute al mese porta  a casa  122 € x 20 = 2.440 € netti al mese;

-    percepiscono un rimborso forfetario di € 976 netti al mese;

-    percepiscono il rimborso spese viaggi sostenuti di 0,475 € a Km. (per una Fiat PUNTO 1.2 60Kw l'ACI prevederebbe un costo/Km di 0,25 €) da casa alle "sedi istituzionali", per l’espletamento delle loro funzioni (lo percepiscono anche i consiglieri e gli assessori residenti a Torino al momento del voto ma che hanno poi spostato la propria residenza in provincia di Verbania o di Imperia ...ci toccherà pagargli un rimborso spese più alto…!);

-    percepiscono un rimborso spese autocertificato (cioè nessuno controllerà mai se l'auto l'hanno utilizzata davvero) per una percorrenza di 3000 km pari a €. 1.425;

-    percepiscono l’indennità di fine mandato pari a 2.735 € x 5 = 13.675 € netti (42.525 € lordi) per chi ha fatto il consigliere 5 anni …27.350 € netti (85.050 € lordi) per chi l’ha fatto 10 anni …54.700 € netti (170.100 € lordi) per chi l’ha fatto 20 anni.


Naturalmente il loro stipendio, il cittadino lo paga lordo ...una parte (il loro compenso netto) se lo portano a casa i consiglieri regionali, l'altra finisce allo Stato.


facebook
28 dicembre 2011
I consiglieri regionali piemontesi NON si sono tagliati i vitalizi

Quando Romano PRODI era presidente del consiglio varò insieme al suo Ministro Luigi BERLINGUER una riforma scolastica ...che non venne mai applicata in quanto subito sostituita dalla riforma MORATTI del nuovo governo di centrodestra. 
Di esempi simili ne esistono moltissimi e dimostrano che le leggi valgono solo "fino al prossimo governo" che potrà decidere di abolirle o mantenerle (ad esempio il centrosinistra non abolì mai la depenalizzazione del 
Falso in Bilancio mantenendo in vigore la legge approvata da BERLUSCONI e dal centrodestra). 
Lo stesso potrà avvenire (e avverrà: chi vuole scommettere il contrario?) nel 2015 quando i prossimi consiglieri regionali eletti reintrodurranno il privilegio del vitalizio (di 3.000 € al mese) dopo soli 5 anni di lavoro. 
Le indennità e i vitalizi spettanti ai consiglieri regionali (e ai parlamentari) non sono equiparati a quelli da lavoro dipendente (vedi sentenza cassazione n.23793 del 24/11/2010 e la sentenza della corte costituzionale n.289/1994) ma sono appunto privilegi che ogni consigliere regionale (o parlamentare) può accordare a se stesso ...e può (potrebbe ...se solo volesse) togliere. 
A conti fatti, finchè una legge italiana non regolamenterà meglio stipendi, indennità ed emolumenti dei politici regionali e nazionali, ogni consigliere (e parlamentare) sarà costretto (poverino!) a sottostare solo alle leggi da lui stesso approvate e se quelle precedenti non gli piacciono potrà cambiarle a suo piacimento. Infatti la prima legge regionale parametrava lo stipendio dei consiglieri al 65% di quello dei deputati ...percentuale che col passare degli anni è stata portata all'85% (vedi qui tutti i dati aggiornati).

Ieri i consiglieri regionali hanno approvato 
questa legge che NON ABOLISCE I LORO VITALIZI ma entrerà in vigore nel 2015 (quando loro non ci saranno più).     



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. vitalizi consiglio regionale piemonte

permalink | inviato da bojafauss il 28/12/2011 alle 9:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
facebook
21 dicembre 2011
I valori delle donne DC ...e del loro vitalizio

Giorni fa abbiamo commesso un errore in merito alla futura pensione dell'ex consigliera regionale (e futura sindaco di Asti?) Mariangela COTTO: non percepirà il vitalizio dal mese di febbraio 2012 (al compimento del 65esimo anno di età) ma è già oggi una pensionata privilegiata in quanto eletta la prima volta quando era in vigore la LeggeRegionale n.27/1995 che dava diritto alla pensione al compimento del 60esimo anno di età.

Eppure Mariangela COTTO in passato ha affrontato vari problemi che colpiscono le donne che si impegnano nella società e da Presidente della Consulta delle Elette...


...nel 2007 dava alle stampe una ricerca sulla scarsa partecipazione delle donne alla vita politica nella quale si legge tra l'altro...


Forse erano questi i valori delle donne DC?
        

 

facebook
10 ottobre 2011
Un anno e mezzo in ConsiglioRegionale (e c'è chi ancora scalda solo la poltrona)

Sono 171 le proposte di legge presentate in un anno e mezzo di lavoro in Consiglio Regionale. Alcune sono "copiate" dalla legislature precedenti (vedi qui), due (la n.114 e la n.115) sono proposte di Enti locali, una di iniziativa popolare (la n.116), 29 sono i Disegni di Legge proposti direttamente dalla Giunta.
Ne restano 70, scritte e presentate in qualità di "primo firmatario" da soli 29 consiglieri. Gli altri 31 consiglieri non ne hanno presentata nemmeno una
(come primo firmatario):

ZERO proposte di legge presentate (come "primo firmatorio"): Angeleri, Biolè, Boniperti, Botta Franco Maria, Burzi, Bussola, Cantore, Comba, Cortopassi, Costa Raffaele, Costa Anna Rosa, Dell’Utri, Gariglio, Giordano, Giovine, Gregorio, La Rocca, Leardi, Lepri, Maccanti, Manica, Marinello, Mastrullo, Molinari, Muliere, Negro, Novero, Ponso, Sacchetto, Spagnuolo, Toselli.


Non hanno presentato (in qualità di "primo firmatario") nemmeno una Proposta di Legge, nemmeno una Mozione, nemmeno un Ordine del Giorno, nemmeno una Interpellanza, nemmeno una Interrogazione ben 5 consiglieri (vedi QUI): Cristiano BUSSOLA (PdL) - Girolamo LA ROCCA (PdL) - Elena MACCANTI (Lega Nord) - Gianfranco NOVERO (Lega Nord) - Claudio SACCHETTO (Lega Nord).


facebook
8 ottobre 2011
Ancora simboli leghisti nei luoghi pubblici (piemontesi)

Più o meno un anno fa era scoppiato il "caso Adro", cittadina in provincia di Brescia dove il sindaco leghista aveva pensato di tappezzare la scuola pubblica con il simbolo "padano" del "Sole delle Alpi". Poi si è scoperto che il simbolo non ha nulla a che fare con Adro ne con Brescia ne con il settentrione e nemmeno con la "padania". Infatti il "Sole delle Alpi" è un marchio registrato proprio dalla LegaNord (anzi, forse è diventato un marchio commerciale di proprietà di Berlusconi VEDI QUI).

La scorsa settimana siamo stati nella "Sala dei Presidenti" 
del ConsiglioRegionale del Piemonte in cui sono ospitati i quadri raffiguranti (al modico prezzo di 21.000 €) tutti i presidenti del consiglio regionale dal 1970 al 2010 (il prossimo quadro sarà più o meno così CLICCA QUI). Abbiamo subito notato che l'ex presidente del consiglio regionale (dal 2000 al 2005) Roberto COTA, un "quasi simbolo di partito" lo indossa (il fantomatico fazzoletto verde padano che caratterizza i colletti bianchi leghisti)...

...ma c'è chi ha fatto di peggio!

Il suo successore Oreste ROSSI pur restando in carica solo quattro mesi è stato immortalato tra i "grandi personaggi politici piemontesi" con il famoso marchio registrato leghista.

Forse è ora di far partire una raccolta firme come aveva fatto a suo tempo Il Fatto Quotidiano

facebook
11 agosto 2011
...e intanto la Casta incassa...
La struttura "ConsiglioRegionale" costa ai piemontesi €.131.039.268. Ogni gruppo consiliare regionale ha a disposizione (oltre agli stipendi, gettoni di presenza, rimborsi vari spettanti ad ogni consigliere) un budget per il "funzionamento" dell'ufficio e un budget per "assunzione di personale" di fiducia ("portaborse", collaboratori, consulenti, segreteria, chipiùnehapiùnemetta, ecc.). Inoltre ogni eventuale risparmio viene comunque prima o poi intascato lo stesso dal gruppo consiliare (vedi D.D.0425/0202 del 2011).
Un gruppo consiliare composto ad esempio da due consiglieri ha a disposizione ogni anno circa €.157.000 per le spese di funzionamento (cancelleria, manifesti, spese varie, utenze, telefoni, computer, ecc.) e €.260.000 per le assunzioni dei collaboratori (questi dati li trovare SOLTANTO sul sito del Movimento5stellePiemonte, l'unico che pubblica l'elenco preciso di tutte le spese sostenute).


Naturalmente il Presidente del Consiglio Regionale Valerio CATTANEO si vanta ("giustamente") del maggior risparmio ottenuto quest'anno. Ma i tagli sono stati fatti altrove, non ai costi della politica. Per la serie "sono sempre i soliti a pagare" come si può constatare alle pagine 327 e 53 del bilancio.

Capitolo DB09101: risorse finanziarie spese per il ConsiglioRegionale - Titolo 1: spese correnti:
01-spese per organi istituzionali: €.32.275.076 (+1.885.648 rispetto al 2009)
-100010R: "spese per indennità di carica, di missione e di fine mandato ai componenti il Consiglio Regionale"
-100065R: "spese di rappresentanza del presidente del Consiglio Regionale"
-100176R: "contributi per il funzionamento dei Gruppi Consiliari"
-100120S: "somme da trasferire al consiglio regionale per il finanziamento delle emittenti radiofoniche e televisive locali che hanno accettato di trasmettere messaggi autogestiti a titolo gratuito durante le campagne elettorali"

Cominciamo almeno con l'aderire a questo
Referendum per l'abolizione dei finanziamenti ai partiti


facebook
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte




IL CANNOCCHIALE