.
Annunci online

bojafauss
Notizie dal baratro (cioè dal Consiglio Regionale)
3 maggio 2012
io non so se VALGA la pena di votarlo, il PD...
Asti - elezioni comunali 2012...




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. PD asti congiuntivo elezioni comunali 2012

permalink | inviato da bojafauss il 3/5/2012 alle 10:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
facebook
21 aprile 2012
I partiti non sono alla frutta ...sono al dolce
Durante la PrimaRepubblica per accattivarsi qualche voto bastava un "pacco pasta". Ora c'è crisi ...si punta sui bomboloni alla crema.

Nella foto il "banchetto elettorale" del candidato di centrodestra a sindaco di Asti:



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. asti pdl galvagno elezioni comunali 2012

permalink | inviato da bojafauss il 21/4/2012 alle 19:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
facebook
24 marzo 2012
Quel tirchio di Beppe GRILLO: nemmeno un euro alle "sue" liste

Molti politici investono soldi nel partito: pagano la loro "quota candidatura" e poi col tempo restituiscono il debito trattenendo per se naturalmente la restante parte dello stipendio: indennità, gettoni di presenza, rimborsi spese (autocertificati) per un totale di circa 6.000-10.000 € netti al mese oltre naturalmente al vitalizio (dopo il 65° anno di età: 2.000-8.000 € netti al mese) e all'indennità di fine mandato (circa 40.000 €). In pratica un investimento molto proficuo.

Il consigliere Nino BOETI del PD ad esempio sta
restituendo al suo partito, in rate di 2.500 €. al mese, i 20.000 €. promessi per essere candidato in Regione (vedi QUI).

...e Beppe GRILLO come fa?

Fa esattamente il contrario: non investe nemmeno un euro nelle liste del Movimento5stelle, non chiede agli eletti5stelle una percentuale sui loro stipendi, non percepisce i rimborsi elettorali.



facebook
8 dicembre 2011
Mariangela COTTO (futura sindaco di Asti?) è molto Casta

Che la cattolicissima Mariangela COTTO non fosse nuova alla politica è noto. Ma leggere la sua biografia (politica) colpisce non poco. 

Presidente di Circoscrizione (Comune di Asti) dal 1974 al1990 nella Democrazia Cristiana; 

Consigliere Comunale (Comune di Asti) dal 1990 al 2002

Consigliere Regionale (Piemonte) dal 1995 al 2000

Consigliere Provinciale (Provincia di Asti) dal 1999 al 2000

Consigliere Regionale (Piemonte) dal 2000 al 2005

Assessore Regionale (Piemonte) dal 2005 al 2010

Consigliere Provinciale (Provincia di Asti) dal2008 al 2013  

Sindaco di Asti dal 2012 al 2016?                

Al compimento del 65esimo anno d’età (il 2 febbraio 2012) potrà percepire il vitalizio da ex Consigliere Regionale pari a circa (vedi qui) 6.000 € al mese cumulabili con qualsiasi altra pensione percepibile e conqualsiasi altro compenso (compreso quello da sindaco, consigliere o assessore qualora venisse eletta).


facebook
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte




IL CANNOCCHIALE