.
Annunci online

bojafauss
Notizie dal baratro (cioè dal Consiglio Regionale)
30 luglio 2012
Rimborsi elettorali 2012: li hanno di nuovo percepiti tutti (tranne Grillo)
Quando è scoppiato lo scandalo rimborsi elettorali (LegaNord, PD & C.) molti partiti han promesso di rinunciare al rimborso elettorale 2012. Per ora tutti (tranne il Movimento5stelle di Beppe Grillo) li hanno percepiti (vedi Gazzetta Ufficiale n.175/2012).
N.B. i rimborsi elettorali vengono dati per le elezioni Regionali2010 - Europee2009 - Camera2008 e Senato2008.
 










facebook
19 aprile 2012
il patrimonio di SEL dipende al 94% dai rimborsi elettorali

Sfogliando i bilanci dei partiti si capisce come mai chiuderebbero in caso di abolizione dei finanziamenti pubblici. Ad esempio il patrimonio di Sinistra e Libertà di Vendola ammontava a 3.330.900 € nel 2010 ...di cui ben 3.132.006 € di contributi elettorali.


facebook
12 aprile 2012
Toh, il rimborso elettorale è doppio!
I finanziamenti pubblici ai partiti sono stati aboliti da un referendum ma qualcuno ha pensato bene di reintrodurli chiamandoli rimborsi elettorali. In teoria i partiti prendono un "rimborso spese" per ogni tornata elettorale moltiplicato per cinque (il numero degli anni di durata di ogni legislatura). Ma se una legislatura dura 2 anni? "Beh, inutile complicarsi la vita e interpellare scienziati e matematici di tutti il mondo per moltiplicare una cifra per due. Teniamo buona la cifra iniziale già moltiplicata per 5 e spartiamoci il malloppo" avrà pensato il legislatore di turno. Detto fatto: la legislatura2006 è durata solo due anni ma il "rimborso elettorale" è stato pagato cinque volte (dai cittadini ai partiti): nel 2006, nel 2007, nel 2008, nel 2009 e nel 2010. Il rimborso elettorale relativo alle elezioni 2008 è stato pagato nel 2008, nel 2009, nel 2010, nel 2011 e verrà pagato a luglio 2012. Per ben tre volte (anni 2008-2009-2010) il rimborso elettorale è stato percepito doppio (N.B. doppio sia per la Camera che per il Senato ...quindi quadruplo, da sommarsi al rimborso per le Elezioni Europee e a quello per le Elezioni Regionali ...proprio come prevede la legge).

 



facebook
9 aprile 2012
RIMBORSI ELETTORALI 2011: LI HA PRESI ANCHE IL RADICALE PANNELLA!
Leggendo la Gazzetta Ufficiale dell’anno scorso si scopre che nel 2011 sono stati erogati rimborsi elettorali ai partiti relativi alle elezioni:
- Regionali 2006 in Molise;
- Politiche 2008 per la CAMERA DEI DEPUTATI;
- Politiche 2008 per il SENATO;
- Regionali 2008 in Sicilia;
- Regionali 2008 in Friuli-Venezia-Giulia;
- Regionali 2008 per le Province Autonome di Trento e di Bolzano;
- Regionali 2008 in Abruzzo;
- Regionali 2009 in Sardegna;
- Europee 2009;
- Regionali 2010.

Tra tutti i partiti che oggi propongono di abolire il rimborso elettorale, tutti l’hanno percepito (tutti tranne il MOVIMENTO 5 STELLE di Beppe Grillo).

In totale, solo nel 2011, gli italiani hanno pagato di tasse ben 190.000.000 di € per finanziare i partiti. I partiti maggiori si sono spartiti la fetta più grossa:
- PDL: €. 70.000.000;
- PD:   €. 58.000.000;
- LEGA NORD – Bossi: €. 17.500.000;
- IDV - DiPietro: €. 12.000.000;
- UDC – Casini: €. 10.900.000;
- FedSinistra + Rfondazione + Comunisti: €. 2.300.000;
- MOVIMENTO PER LE AUTONOMIE – Lombardo: €. 1.500.000;
- LA DESTRA: €. 1.300.000;
- SEL – Vendola: €. 1.000.000 ;
- Marco PANNELLA - Emma BONINO: €. 210.000;
- MOVIMENTO 5 STELLE – Beppe Grillo: €. 0,00 (ZERO)










Le altre tabelle si trovano sulla GazzettaUfficiale n.174/2011.

facebook
24 marzo 2012
Quel tirchio di Beppe GRILLO: nemmeno un euro alle "sue" liste

Molti politici investono soldi nel partito: pagano la loro "quota candidatura" e poi col tempo restituiscono il debito trattenendo per se naturalmente la restante parte dello stipendio: indennità, gettoni di presenza, rimborsi spese (autocertificati) per un totale di circa 6.000-10.000 € netti al mese oltre naturalmente al vitalizio (dopo il 65° anno di età: 2.000-8.000 € netti al mese) e all'indennità di fine mandato (circa 40.000 €). In pratica un investimento molto proficuo.

Il consigliere Nino BOETI del PD ad esempio sta
restituendo al suo partito, in rate di 2.500 €. al mese, i 20.000 €. promessi per essere candidato in Regione (vedi QUI).

...e Beppe GRILLO come fa?

Fa esattamente il contrario: non investe nemmeno un euro nelle liste del Movimento5stelle, non chiede agli eletti5stelle una percentuale sui loro stipendi, non percepisce i rimborsi elettorali.



facebook
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte




IL CANNOCCHIALE