.
Annunci online

bojafauss
Notizie dal baratro (cioè dal Consiglio Regionale)
14 dicembre 2011
Crisi: le banche non hanno colpe
(Scusate il titolo un po' forte ...ma almeno non giriamo attorno al problema e veniamo subito al sodo:-) )
La crisi è colpa delle banche, della Goldman Sachs e delle multinazionali. Si, tutto vero ma… …c’è un ma: le banche non hanno colpe perchè la banche non esistono (o meglio ...non esisterebbero se noi cittadini fossimo un po' più responsabili).

Spesso sentiamo dire che “Le banche sono ricche” e che “…fanno quello che vogliono”. Beh, questo è assolutamente falso. Le banche non sono ricche: sono persone giuridiche proprietarie di una cassaforte dove i cittadini mettono il loro denaro. I cittadini sono ricchi (o meglio, sono i possessori del denaro) non le banche: i soldi nella cassaforte della GoldmanSachs non sono di proprietà della GoldmanSachs. E’ il cittadino a decidere dove depositare i propri risparmi o in quali fondi investire e, di conseguenza, quale banca debba essere più “ricca” (anzi, più potente) di altre.

In soldoni (è proprio il caso di dirlo) il potere ce l’hanno i cittadini risparmiatori, ma non lo sanno o non se ne rendono conto (o preferiscono fidarsi di chi è "più competente”).

Il Gruppo Bancario Intesa-Sanpaolo ha come primo azionista la Compagnia di San Paolo una fondazione in mano ad enti pubblici (Comune di Torino, Regione Piemonte, Camere di Commercio, ecc.) e quindi direttamente ai cittadini (ricordatevene quando andate a votare: saranno i consiglieri eletti da voi a nominare i rappresentanti nelle fondazioni e nelle banche …le stesse banche che poi vi proporranno magari i bond spazzatura o investiranno i vostri risparmi nei derivati finanziari).

Il Monte dei Paschi di Siena è controllato al 49% dall’omonima Fondazione i cui organi d’indirizzo sono nominati dal Comune di Siena, dalla Provincia di Siena, dalla Regione Toscana e dall'Università degli Studi di Siena …cioè da personaggi politici eletti dai cittadini.

Ad Asti la Fondazione CRAsti è proprietaria della banca CRAsti ...e gli azionisti della Fondazione sono tre: Camera di Commercio, Provincia di Asti e Comune di Asti. In pratica gli astigiani sono proprietari della banca (e responsabili diretti/indiretti/morali delle sue azioni).

Sfatiamo anche il secondo mito: “Le banche con i nostri soldi fanno quello che vogliono”. Anche questo non è (più) vero. Esistono esperienze di risparmio autogestito (in Piemonte c’è la Mag4) e di banche più responsabili come ad esempio Banca Etica (scelta anche da BeppeGrillo e dal MoVimento5stelle - vedi QUI) in cui a decidere dove vanno a finire i tuoi soldi, sei tu che li hai depositati.

Se tutti togliessero i loro risparmi dalle banche truffaldine o irresponsabili spostandoli in banche etiche o nelle banche locali come le BCC gli speculatori si estinguerebbero in 5 minuti.

Ora le informazioni le avete: la prossima volta non potrete più dare la colpa alla CIA, ai “poteri forti”, alla massoneria, alle multinazionali o alle banche.


facebook
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte




IL CANNOCCHIALE