.
Annunci online

bojafauss
Notizie dal baratro (cioè dal Consiglio Regionale)
21 dicembre 2011
I valori delle donne DC ...e del loro vitalizio

Giorni fa abbiamo commesso un errore in merito alla futura pensione dell'ex consigliera regionale (e futura sindaco di Asti?) Mariangela COTTO: non percepirà il vitalizio dal mese di febbraio 2012 (al compimento del 65esimo anno di età) ma è già oggi una pensionata privilegiata in quanto eletta la prima volta quando era in vigore la LeggeRegionale n.27/1995 che dava diritto alla pensione al compimento del 60esimo anno di età.

Eppure Mariangela COTTO in passato ha affrontato vari problemi che colpiscono le donne che si impegnano nella società e da Presidente della Consulta delle Elette...


...nel 2007 dava alle stampe una ricerca sulla scarsa partecipazione delle donne alla vita politica nella quale si legge tra l'altro...


Forse erano questi i valori delle donne DC?
        

 

facebook
8 dicembre 2011
Mariangela COTTO (futura sindaco di Asti?) è molto Casta

Che la cattolicissima Mariangela COTTO non fosse nuova alla politica è noto. Ma leggere la sua biografia (politica) colpisce non poco. 

Presidente di Circoscrizione (Comune di Asti) dal 1974 al1990 nella Democrazia Cristiana; 

Consigliere Comunale (Comune di Asti) dal 1990 al 2002

Consigliere Regionale (Piemonte) dal 1995 al 2000

Consigliere Provinciale (Provincia di Asti) dal 1999 al 2000

Consigliere Regionale (Piemonte) dal 2000 al 2005

Assessore Regionale (Piemonte) dal 2005 al 2010

Consigliere Provinciale (Provincia di Asti) dal2008 al 2013  

Sindaco di Asti dal 2012 al 2016?                

Al compimento del 65esimo anno d’età (il 2 febbraio 2012) potrà percepire il vitalizio da ex Consigliere Regionale pari a circa (vedi qui) 6.000 € al mese cumulabili con qualsiasi altra pensione percepibile e conqualsiasi altro compenso (compreso quello da sindaco, consigliere o assessore qualora venisse eletta).


facebook
24 giugno 2011
Se fossi al posto della Cotto io...
Su LaNuovaProvincia di oggi, in merito alla questione dell'Ospedale di Asti la forsecandidata sindaco per Asti2012, Mariangela COTTO (consigliera della Provincia di Asti) dichiara: Se fossi stata al posto di Galvagno sarei partita e mi sarei incatenata in Regione”.

A noi di Bojafauss viene da ribattere: Se fossimo stati consiglieri provinciali come la Cotto, per difendere il nostro ospedale saremmo partiti e ci saremmo incatenati in Regione!”. (Traduzione: scusi Sig.ra Cotto, ma se ha a cuore l'ospedale non può incatenarsi subito in Regione? Dovremo aspettare che diventi sindaco???)



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Asti Mariangela Cotto Galvagno ospedale

permalink | inviato da bojafauss il 24/6/2011 alle 11:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
facebook
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte




IL CANNOCCHIALE