.
Annunci online

bojafauss
Notizie dal baratro (cioè dal Consiglio Regionale)
6 agosto 2014
Ecco il link dello streaming Renzi-Berlusconi
Chissà se questa volta (vedi qui e qui) il Vicepresidente della Camera dei Deputati ROBERTO GIACHETTI (PD) ci fornirà anche il link per seguire in diretta streaming l'incontro Renzi-Berlusconi...?



facebook
7 gennaio 2014
Ma i politici sanno cosa votano?

Estratto del libro LE CATENE DEL DEBITOIntervista all'autore Francesco Gesualdi  qui.

I parlamentari di PD, PdL, UdC, FLI, ApI, Radicali Italiani, MpA, Fareitalia, PID, PLI, PRI, Liberal Democratici, AdC, PSI, MAIE che sostenevano il governo MONTI, si rendevano conto di cosa stavano votando?

 







E i cittadini si rendono conto di chi stanno delegando quando mettono la X sulla scheda elettorale?



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pd grillo monti pdl gesualdi fiscal compact

permalink | inviato da bojafauss il 7/1/2014 alle 11:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
facebook
4 ottobre 2013
Con la Legge elettorale a 5 stelle vince "sempre" la Casta
I parlamentari del MoVimento5stelle hanno pubblicato la loro proposta di Legge Elettorale (qui http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamento/affaricostituzionali/2013/09/una-legge-elettorale-per-i-cittadini.html).
Sfogliano il dossier allegato la frase che forse colpisce di più è questa:



Spiegano inoltre i CinqueStelle: "L’esperienza spagnola dimostra che il sistema induce gli elettori a convergere sulle forze maggiori, così che, di fatto, vi è la concreta possibilità che una forza  politica possa governare da sola in tutti i casi nei quali riesca  ad  ottenere  una  consistenza  elettorale  piuttosto  elevata,  anche  se  non  è  necessario  ottenere  la maggioranza assoluta dei voti, come accadrebbe nei proporzionali puri (in Spagna è capitato che anche col 39% una sola forza politica abbia ottenuto una maggioranza – ancorché risicata – alle Cortes; mediamente, però, occorre qualche punto percentuale in più). Tuttavia, è anche accaduto che l’elettorato spagnolo non abbia  garantito  ad  un  unico  partito  la  maggioranza  assoluta  dei  seggi  e  si  sono  avuti  Governi  retti  in Parlamento  da  una  maggioranza  composta  dai  parlamentari  di  quel  partito  e  da  qualche  forza  politica minore. D’altro canto, tutti i sistemi elettorali (anche i proporzionali molto corretti o i maggioritari puri) accolti dalle democrazie  parlamentari  consolidate  contemplano  l’ipotesi  che  il  voto  non  produca  una  maggioranza precostituita in Parlamento, se l’elettorato è molto diviso.  Basti pensare che col sistema più maggioritario impiegato nelle democrazie classiche, proprio alle ultime elezioni non si è prodotta alcuna maggioranza alla Camera dei Comuni, così che l’attuale Governo Cameron è un tradizionale governo di coalizione".

Fanno notare praticamente la stessa cosa alcuni attivisti (qui: http://files.meetup.com/3936842/risposta_legge_elettorale_comm.I.pdf):




Quello che potrebbe accadere:

Caso 1
Il MoVimento5stelle prende almeno il 39% e gli altri partiti meno: il M5s governa da solo con la maggioranza dei seggi.

Caso 2
Il MoVimento5stelle prende il 38% (o meno): il M5s non fa alleanze con nessuno (la regola è questa) pertanto o i deputati di destra e sinistra sostengono un Governo5stelle senza chiedere nulla in cambio oppure la Casta si coalizza e governa con le larghe intese (larghe spartizioni) come ha sempre fatto.


facebook
29 marzo 2013
Primo DDL? Condono edilizio!
Questo è il primo Disegno di Legge presentato dal Senatore Nitto Francesco Palma (PdL) [cofirmatari: Riccardo Villari (PdL) , Giuseppe Esposito (PdL) , Luigi Compagna (GAL) , Ciro Falanga (PdL) , Antonio Milo (PdL) , Alessandra Mussolini (PdL) , Lucio Barani (GAL)]: condono edilizio!




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. condono edilizio nitto palma pdl mussolini

permalink | inviato da bojafauss il 29/3/2013 alle 14:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
facebook
16 febbraio 2013
Il picchiatore Beppe Grillo...


facebook
24 novembre 2012
Dedicato agli astenuti...

facebook
25 settembre 2012
Quanto costa la tessera del PD?
Quanto costa iscriversi a un partito o a un movimento o associazione o lista politica?

Movimento Radicali Italiani:          200 €

Popolo delle Libertà:                    50 €

Partito Socialista Italiano:            30 €

Unione di Centro - CASINI:           25 €

Italia dei Valori:                            20 €

Partito Democratico:                     20 €

LaDestra - STORACE:                    20 €

Futuro e Libertà - FINI:                 20 €

Sinistra e Libertà - VENDOLA:       15 €

Alleanza per l'Italia - RUTELLI:      10 €

Lega Nord:                                         10 €

MoVimento 5 stelle:                          nulla
 

facebook
23 agosto 2012
Detassa la Casta
Vuoi sostenere LaDestra di Storace o il partito di Bertinotti (e detrarre l'obolo dalle tasse)? Non puoi. I Verdi e i Pensionati? Non puoi. Sinistra e Liberta? I Moderati? Non puoi.
Tranquillo: puoi sempre scegliere tra PD, PdL, UDC, IdV e LegaNord.
Già, le agevolazioni fiscali valgono solo per la Casta (sennò che Casta sarebbe?).



facebook
19 maggio 2012
Condividi la trasparenza? (URGENTE!)

Qualche settimana fa il consigliere regionale Fabrizio BIOLE' (Movimento5stelle) ha pubblicato questo video per mostrare ai cittadini piemontesi la discussione in corso sul Bilancio (che non quadra): due congilieri del Pdl litigano su chi deve intervenire per primo.

Ieri è arrivata la
richiesta del Presidente del ConsiglioRegionale, Valerio CATTANEO (Pdl) di rimuovere il video perchè le sedute di Commissione non sono pubbliche: il cittadino non può conoscere l'operaro dei suoi eletti (N.B. in alcuni nei paesi democratici invece tutte le sedute vengono trasmesse in diretta su internet).

Probabilmente presto o tardi il ConsiglioRegionale del Piemonte agirà per vie legali e riuscirà a far rimuovere il video.

Non ci resta che:
1) scaricare il video da youtube;
2) ri-caricarlo sul nostro canale youtube e su Facebook;
3) invitare i nostri amici a fare lo stesso.

W LA TRASPARENZA!


facebook
21 aprile 2012
I partiti non sono alla frutta ...sono al dolce
Durante la PrimaRepubblica per accattivarsi qualche voto bastava un "pacco pasta". Ora c'è crisi ...si punta sui bomboloni alla crema.

Nella foto il "banchetto elettorale" del candidato di centrodestra a sindaco di Asti:



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. asti pdl galvagno elezioni comunali 2012

permalink | inviato da bojafauss il 21/4/2012 alle 19:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
facebook
2 aprile 2012
Cortopassi sempre dormiente (sulla poltrona)
"Cortopassi sempre presente" titola NotiziaOggiVercelli tessendo le lodi del consigliere regionale del PDL sempre presente in aula dall'inizio della legislatura.


Naturalmente la notizia è incompleta e andrebbe integrata con la "produttività" del consigliere regionale (che percepisce 10.000 € lordi al mese). Quante Proposte di Legge ha presentato in due anni di "lavoro" il consigliere Alberto CORTOPASSI come primo firmatario? E quante Mozioni? Ordini del Giorno? Interrogazioni e Interpellanze?...
...ecco i dati presenti sul sito del ConsiglioRegionale:






facebook
15 gennaio 2012
Sondaggi: il Movimento5stelle cresce più di tutti (lo dice la SWG)
Da quando il Movimento5stelle è stato incluso nei sondaggi politico-elettorali, è cresciuto più di tutti (secondo la SWG). Lo si evince confrontando i dati (su TermometroPolitico trovate tutti i sondaggi dal 2006) disponibili dal settembre 2010 ad oggi.

In generale (sempre secondo la SWGanche la Sinistra è in ripresa, il PD scende, l'IDV convince sempre meno, l'UDC bazzica tra alti e bassi, FLI non convince più, la Lega si riprende solo quando abbandona Berlusconi, il PDL sta morendo.


 
facebook
10 novembre 2011
Ecco l'elenco dei partiti che "costruiscono" gli inceneritori

Chi governava in Piemonte quando è stato messo in funzione l'inceneritore di Vercelli? E chi in Emilia Romagna ha approvato quello di Modena? L'inceneritore di Brescia ha avuto l'avvallo della Lega Nord? E l'UDC di Casini era d'accordo?

Ecco l'elenco (aggiornato al 2006)
.


PIEMONTE
1) inceneritore di Mergozzo (VB) avviato nel 1960, ristrutturato nel 1997 (ForzaItalia – AlleanzaNazionale – CentroCristiamoDemocratico);

2) inceneritore di Vercelli: le Linee1-2 sono state avviate nel 1991 (DemocraziaCristiana) e ristrutturate nel 2003 (FI – AN – CCD - LegaNord);

3) inceneritore di Torino: in costruzione, appovato dalla Giunta CHIAMPARINO (L'Ulivo - RifondazioneComunista - PdCI - Verdi - Moderati - Radicali - IDV - UDEUR);


LOMBARDIA
1) inceneritore di Cremona: Linea1 avviata nel 1997 (FI – AN – CCD), Linea2 avviata nel 2001 (FI – AN – CCD - LegaNord);

2) inceneritore di Busto Arsizio (VA): avviato nel 2000 (FI – AN – CCD);

3) inceneritore di Como: Linea1 avviata nel 1967 e ristrutturata nel 2005 (FI – AN – UnioneDiCentro - LegaNord);

4) inceneritore di Milano: avviato nel 2000 (FI – AN – CCD);

5) inceneritore di Sesto San Giovanni (MI): avviato nel 2001 (FI – AN – CCD - LegaNord);

6) inceneritore di Trezzo d'Adda (MI): avviato nel 2002 (FI – AN – CCD - LegaNord);

7) inceneritore di Brescia: Linee1-2 avviate nel 1998 (FI – AN – CCD), Linea3 avviata nel 2005 (FI – AN – UDC - LegaNord);

8) inceneritore di Bergamo: avviato nel 2003 (FI – AN – CCD - LegaNord);

9) inceneritore di Dalmine (BG): avviato nel 2001 (FI – AN – CCD - LegaNord);

10) inceneritore di Corteolona (PV): avviato nel 2004 (FI – AN – CCD - LegaNord);

11) inceneritore di Parona (PV): avviato nel 2000 (FI – AN – CCD - LegaNord);

12) inceneritore di Valmadrera (LC): avviato nel 1981 (DC), Linea3 avvio previsto per il 2006 (FI – AN – UDC - LegaNord);


VENETO
1) inceneritore di Padova: avviato nel 1962, Linea2 avviata nel 1986 (DC) e ricostruita nel 2000 (FI – AN – CCD - LegaNord);

2) inceneritore di Schio (VI): Linea1 avviata nel 1982 (DC) e ristrutturata nel 2004 (FI – AN – CCD - LegaNord), Linea2 avviata nel 1992 (DC) e ristrutturata nel 2005 (FI – AN – CCD - LegaNord), Linea3 avviata nel 2004 (FI – AN – CCD - LegaNord);

3) inceneritore di Venezia: avviato nel 1997(FI – AN – CCD);


FRIULI VENEZIA GIULIA
1) inceneritore di Trieste: avviato nel 2000 e ristrutturato nel 2004 (FI – AN – CCD - LegaNord);


EMILIA ROMAGNA
1) inceneritore di Modena: avviato nel 1980 (PartitoComunistaItaliano), ristrutturato nel 1994 (PCI - PSI) e nel 1995 (PDS - PPI);

2) inceneritore di Ferrara: avviato nel 1993 (PSI - PDS), ristrutturato nel 1999 (PDS - PPI);

3) inceneritore di Reggio Emilia: Linea1 avviata nel 1968 e ristrutturata nel 2004 (DS - DEMOCRATICI PRODI - PRC), Linea2 avviata nel 1968 e ristrutturata nel 2005 (L'Ulivo - Verdi - PRC);

4) inceneritore di Granarolo dell'Emilia (BO): avviato nel 2005 (L'Ulivo - Verdi - PRC);

5) inceneritore di Ravenna: avviato nel 1997 (PDS - PPI) e ristrutturato nel 2002 (DS - DEMOCRATICI PRODI - PRC);

6) inceneritore di Coriano (RN): Linee1-2 avviate nel 1976 (PCI) e ristrutturate nel 1994  (PSI - PDS), Linea3 avviata nel 1991 (PSI - PDS) e ristrutturata nel 2001 (DS - DEMOCRATICI PRODI - PRC);

7) inceneritore di Forlì: avviato nel 1976 (PCI) e ristrutturato nel 1990 (PSI - PDS) e nel 2000 (DS - DEMOCRATICI PRODI - PRC);

8) inceneritore di Piacenza: avviato nel 2002 (DS - DEMOCRATICI PRODI - PRC);


TOSCANA
1) inceneritore di Livorno: avviato nel 1975 (PCI - PSI);

2) inceneritore di Rufina (FI): avviato nel 1977 (PCI - PSI) e ristrutturato nel 1989 (PCI);

3) inceneritore di Arezzo: avviato nel 2000 (DS - DEMOCRATICI - PPI - PdCI);

4) inceneritore di Montale (PT): avviato nel 1978 (PCI - PSI) e ristrutturato nel 2001 (DS - DEMOCRATICI - PPI - PdCI);

5) inceneritore di Ospedaletto (PI): avviato nel 1980 (PCI - PSI) e ristrutturato nel 2002 (DS - DEMOCRATICI - PPI - PdCI);

6) inceneritore di Castelnuovo Garfagnana (LU): avviato nel 1977 (PCI - PSI) e ristrutturato nel 1997 (PDS - PPI - Verdi);

7) inceneritore di Pietrasanta (LU): avviato nel 2002 (DS - DEMOCRATICI - PPI - PdCI);

8) inceneritore di Poggibonsi (SI): avviato nel 1977 (PCI - PSI) e ristrutturato nel 1997 (PDS - PPI - Verdi);


MARCHE
1) inceneritore di Tolentino (MC): avviato nel 1989 (PSI) e ristrutturato nel 2003 (DS + PRC + PPI);


UMBRIA
1) inceneritore di Terni: avviato nel 1975 (PSI - PCI) e ristrutturato nel 1980 (PCI) e nel 1996 (PDS - PRC - PPI);


LAZIO
1) inceneritore di San Vittore del Lazio (FR): avviato nel 2003 (FI – AN – CCD);

2) inceneritore di Colleferro (RM): avviato nel 2002 (FI – AN – CCD);

3) inceneritore di Malagrotta (RM): avviato nel 2008 (L'Ulivo - PRC - Verdi);


PUGLIA
1) inceneritore di Massafra (TA): avviato nel 2002 (FI – AN – CCD);

2) inceneritore di Statte (TA): avviato nel 1976 (DC) e ristrutturato nel 2001 (FI – AN – CCD);


BASILICATA
1) inceneritore di Melfi (PZ): avviato nel 1999 (PDS - PPI - Verdi) e ristrutturato nel 2005 (PDS - UDEUR - PRC - Verdi);


CALABRIA
1) inceneritore di Gioia Tauro (RC): avviato nel 2005 (DS - MARGHERITA - PRC - UDEUR);


SICILIA
1) inceneritore di Messina: avviato nel 1979 (DC);


SARDEGNA
1) inceneritore di Capoterra (CA): avviato nel 1995 e ristrutturato nel 2004 (FI - AN).
    

Il prossimo
inceneritore forse è previsto ad Asti, chissà se lo porterà il centrodestra o il centrosinistra.


facebook
2 ottobre 2011
Silvio, ma le abbassi queste tasse o no?

Dal quotidiano LaStampa:

02-04-2008
Berlusconi: "Farò la lotta agli evasori"

03-04-2008
Berlusconi: "Aliquote al 33%comunque sotto il 40"


15-04-2008
Bossi: "Subito il federalismo fiscale"

22-08-2008
Federalismo, le tre condizioni di Lombardo: "Meno imposte"

07-09-2008
Berlusconi: ''Ne' nuova ICI ne' altre tasse''

18-09-2008
Tremonti: "La riduzione delle tasse potrebbe slittare alla prossima legislatura"

10-10-2008
Berlusconi: ''Dopo la crisi abbasseremo le tasse''

19-03-2009
 "Ora rivediamo gli studi di settore'"
Berlusconi si impegna con artigiani e commercianti

12-08-2009
Calderoli: ''Tagliamo l'Irpef al Nord e l'Ires al Sud" 

03-01-2010
"Meno tasse ma con tempi lunghi". Tremonti disponibile

12-01-2010
Berlusconi: ''Riforma del Fisco entro quest'anno, poi abbasseremo le tasse"

14-01-2010
Tremonti: "Fisco ingiusto, bisogna cambiarlo"

24-01-2010
Tremonti: "Tasse giù con la ripresa"

01-02-2010
Berlusconi: "L'ultima missione? Tagliare le tasse"

02-04-2010
Bonaiuti: "Per il taglio delle tasse ci vorranno tre anni"

11-04-2010
Berlusconi: "Il Fisco sarà la prima riforma"

25-05-2010
Il premier si consola con la promessa di abbassare le tasse
 Tremonti garantisce: "Riduzione prevedibile tra due anni"


29-06-2010
Pressione fiscale, nuovo record. Nel 2009: è salita al 43,2%

21-02-2011
Dossier / Il sistema Italia: Tasse esorbitanti

25-05-2011
L'ultima carta del premier: "Fisco leggero e piano-Sud"

05-06-2011
Dai blog del Pdl: ''Caro Silvio, ti decidi a tagliare le tasse?''

08-06-2011
Bossi a Berlusconi: ''Abbassate le tasse''

15-06-2011
Tremonti: ''Tasse più basse contro l'evasione"

19-06-2011
Calderoli e Maroni rilanciano: ''Taglio tasse o a casa''

01-07-2011
Berlusconi: "Revisione delle attuali aliquote IVA"

13-08-2011
Tasse, il sogno di Berlusconi: ''Le ridurrò da domani"

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi tasse bossi tremonti lega nord pdl

permalink | inviato da bojafauss il 2/10/2011 alle 10:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
facebook
7 giugno 2011
Arrivano i carri armati (di PD e PDL)
Guido Crosetto (PDL - Sottosegretario alla Difesa): "L'esercito per il Tav? Basta che ce lo chiedano".

Antonio Saitta (PD - Presidente della Provincia di Torino): "Questa è una questione di ordine pubblico».

 

...ma sono ormai più di 20 anni che i NoTav resistono:



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Tav NoTav Saitta Crosetto PD PDL Chiomonte presidio

permalink | inviato da bojafauss il 7/6/2011 alle 10:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
facebook
13 febbraio 2011
Errata/corrige (il PdL nasconde la verità)
Da domani comincerà sui muri di Torino la campagna pubblicitaria del Popolo delle Libertà.

Il primo manifesto attaccherà frontalmente Chiamparino e le sue spese pazze che hanno portato ad aumentare di €. 3.435 (non di 5.781 €. come scrive il PdL) il debito pubblico di ogni cittadino torinese.

Naturalmente il PdL s'è dimenticato di dirla tutta verità (che infatti è molto peggiore) e cioè che i torinesi non hanno un debito procapite di "soli" 3.435 €. ma ne hanno uno ben maggiore che ammonta a ben €. 33.379 (cioè i 3.435 €. prodotti dalle spese della Giunta CHIAMPARINO e i 29.944 €. prodotti dalle spese del Governo BERLUSCONI).
 
Ecco il manifesto veritiero:



Il manifesto errato:



facebook
25 gennaio 2011
Ghiglia: "Voglio le auto in Piazza San Carlo"
Agostino GHIGLIA sta vincendo  le "primarie online" del centrodestra per la designazione del candidato a Sindaco di Torino.

Come (tutti?) gli altri candidati dei partiti tradizionali, anche Ghiglia non è nuovo alla politica.

La sua "carriera" comincia, per la cronaca nera torinese, nel 1986 quando viene condannato per aggressione e lesioni insieme all'amico ("camerata") Massimiliano Motta.


Le prodezze politiche continueranno per molti anni. Nel 1987 arriva un'altra denuncia per rissa...


...nel 1988 il "leghista" Roberto GREMMO ne chiede le dimissioni da consigliere comunale di Borgaro T.se perchè GHIGLIA è assenteista dal 1985...

...nel 1989, in qualità di "Coordinatore nazionale della commissione droga" del Fronte della Gioventù - MSI, Ghiglia organizza un incontro invitando un esperto (vedi curriculum) come Vincenzo Muccioli...


...nel 1994 si candida per la Camera dei Deputati con un programma che, se fosse approvato oggi, metterebbe in crisi il suo alleato Berlusconi:


Ma la proposta che più colpisce (Torino) è quella del 01/06/1994 quando Ghiglia e AN sostengono i commercianti nella lotta contro la chiusura alle auto di Piazza San Carlo: "L'ennesimo scempio: la città rimarrebbe tagliata in due parti".
Chissà che appena eletto Sindaco di Torino, non rilanci la sua vecchia proposta riportando la piazza ai suoi "antichi splendori" degli anni '70:


facebook
9 gennaio 2011
Cantore d'altri tempi

Daniele CANTORE entra in politica nel PSI negli anni ’80 sotto l’ala protettiva di Giusi La Ganga diventando anche presidente nazionale dei Giovani Socialisti.

E’ stato consigliere regionale nella V legislatura durante la quale ha presentato ZERO proposte di legge. Durante la VII legislatura invece ha presentato, come primo firmatario, ZERO proposte di legge. Rieletto nell'attuale IX legislatura, ha presentato fino ad oggi, come primo firmatario, ZERO proposte di legge.

E’ stato consigliere comunale un po’ ovunque: Grugliasco, Sauze d'Oulx, Torino, Chiusa di San Michele (ereditata dal padre, più volte sindaco) e nella Comunità Montana Bassa Valle di Susa. Ora si ricandida alle "primarie" del centrodestra per Torino.


Nel PSI capisce subito come funziona la "prima repubblica":

...nel 1987 in un’intervista dichiarava: “…Quando sono arrivato qui, gli iscritti erano 23 mila. Troppi: c'erano tante persone non consapevoli d'essere iscritte al Psi”...

...nel 1991, per essere eletto in Consiglio Regionale spende 51.000.000 di lire per la campagna elettorale...


…ma poi in Consiglio Regionale è spesso assente...


...durante il periodo di Tangentopoli quasi tutto il PSI viene chiamato in causa…

   

…ma Cantore ne esce sempre pulito e alla prima occasione si ripresenta, non più socialista (Cantore risulta anche iscritto al Partito Radicale nel 1993), ma travestito da liberale di Forza Italia:


Non male per uno che nel 1987 dichiarava : “…Sono proprio i padri gesuiti che m'han regalato la lezione più forte. La lezione è che la politica è un servizio reso agli altri... Troppi di noi, anche nel mio partito, pensano soltanto al potere da occupare".

facebook
8 dicembre 2010
la CARTA igienica di Cota e Cattaneo
La carta igienica serve a pulirsi. La CARTA ETICA della premiata ditta Cota&Cattaneo serve a ripulirsi un po' l'immagine (mediatica).
Ma ciò che più lascia esterreffati non è scoprire che PdL e LegaNord possono avere qualcosa di etico ma il fatto che questa carta "etica" è stata violata ancor prima della sua approvazione!


Analizziamola punto per punto:

Articolo 5 - Primato dell’interesse generale: "..il sottoscrittore persegue l’interesse generale e non il proprio interesse personale, né l’interesse particolare di persone o di gruppi di persone..." (principio etico già violato dall'ex Vicepresidente della Regione, Roberto ROSSO ...o da GHIGO?);

Articolo 7 - lettera a) “responsabilità”: "..il comportamento del sottoscrittore non può prescindere dal rispetto delle leggi.." (principio etico forse già violato dall'ex Vicepresidente della Regione,
Roberto ROSSO);

Articolo 7 - lettera b) “trasparenza”: "..il principio di trasparenza si fonda su veridicità, accuratezza e completezza dell’informazione ... i destinatari della Carta Etica si asterranno dall’ostacolare un controllo motivato dell’esercizio delle loro funzioni.." (principio etico già violato dal Consiglio Regionale);

Articolo 7 - lettera f) “spirito di servizio”: "..fornire un servizio di alto valore sociale e di utilità alla collettività ... senza alcuna arbitraria discriminazione.." (principio etico già violato dalla Giunta di COTA);

Articolo 9 - Regole in materia di campagna elettorale: "..Il candidato non cercherà di ottenere suffragi con manipolazione delle liste elettorali.." (principio etico già violato da alcuni alleati di COTA);

Articolo 10 - Doveri del sottoscrittore: "..Il sottoscrittore si asterrà dall’esercitare altri incarichi politici evitando ogni accentramento di potere.." (principio etico inizialmente violato  da alcuni esponenti del centrodestra e
da COTA);

Articolo 10: "..il sottoscrittore si impegnerà a scegliere i collaboratori avendo cura che nel corso dello stesso non si reclutino suoi parenti o affini.." (principio etico già violato dalla
Giunta di COTA e dai Consiglieri del centrodestra);

Articolo 10: "..il sottoscrittore si asterrà dall’utilizzare le risorse messe a disposizione dalla comunità per maggiorare spese.." (principio etico già violato da Michele Giovine, essenziale alleato di Cota).


Ci sentiamo pertanto di suggerire a Cota&Cattaneo l'utilizzo di un'altra carta, questa:



facebook
20 novembre 2010
La preghiera del buon leghista cattolico
Ci è pervenuto il video della recita della
PREGHIERA DEL BUON LEGHISTA CATTOLICO

(clicca QUI).


  

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. chiesa lega nord bestemmie pdl rutti

permalink | inviato da bojafauss il 20/11/2010 alle 11:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
facebook
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte




IL CANNOCCHIALE