.
Annunci online

bojafauss
Notizie dal baratro (cioè dal Consiglio Regionale)
19 agosto 2012
Centrosinistra o Centro-centrosinistra?
In Parlamento abbiamo il Centrodestra (PDL + LegaNord), il Centro-centro (UDC e compari) e il Centro-centrosinistra:





Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pd pds centrosinistra pci senatori sinistra

permalink | inviato da bojafauss il 19/8/2012 alle 18:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
facebook
15 maggio 2012
Quando l'On. Esposito organizzava i contestatori

L'On. Stefano ESPOSITO (deputato PD), sostenitore indefesso del TAV è noto alle cronache per le sue forti critiche al Movimento No-Tav e ai suoi "eversori".

Venti anni fa invece stava in cima alle "barricate" contestando le scelte del potere (allora governava quel Berlusconi che oggi sostiene il Governo MONTI insieme a Esposito). Lui e il gruppo degli "studenti preoccupati" (anzi "furiosi") manifestavano in piazza, organizzavano momenti di autogestione (autorizzata?) nelle scuole e concerti (autorizzati?) nelle aule universitarie, si incatenavano ai termosifoni del Comune, invitavano i professori a "non dare il 7 in condotta" ai contestatori e bollava le forze dell'ordine come "angeli custodi del FUAN" (il movimento studentesco universitario di destra legato al MSI).

Non so voi ma ...a me il Movimento No-Tav sembra molto più tranquillo.





   


 

facebook
14 gennaio 2011
Ho deciso: voterò Fassino! (quello del '75)
Piero Fassino non vive di politica da 25 anni (come spesso ricorda BeppeGrillo) ma da molti di più.

In Piemonte, nel 1975 il PCI raggiunge il massimo del consenso...


...poi arriva Fassino...


Da allora il PCI comincia a perdere voti: il 4% in meno in Italia nel 1979. A Torino, nei quartieri il calo è del 4, del 7, finanche del 10%. Ma Fassino dichiara che non è colpa di nessuno inaugurando la prassi che da quel momento caratterizzerà il centrosinistra, "SQUADRA CHE PERDE NON SI CAMBIA": “Se qualcuno s'attende da noi la caccia alle streghe, la ricerca a tutti i costi del colpevole, si sbaglia di grosso, non ci conosce”:


Nel 1983 elezioni politiche. In Piemonte e a Torino il PCI perde ancora: dal 40% del 1976 in città scende al 34%.
Questi i risultati del PCI-PDS a Torino dopo l'arrivo di Fassino:


Qualche anno fa il "Caso UNIPOL" con il Giudice Clementina Forleo (ancora oggi senza scorta) che tira in ballo alcune telefonate sospette tra D’Alema, Consorte e Fassino (poi scagionato):


Lo so, è impossibile votare il Fassino di oggi. Ma se potessi voterei il Fassino annata 1975 che il 28 febbraio di quell'anno, in qualità di responsabile della FGCI-GiovaniComunisti, dichiarava a LaStampa «L'età media, da noi, è di appena 17 anni. Il 52% degli iscritti è della classe operaia, il 37% sono ragazze. E' un nostro vanto l'aver dato, per primi, spazio ai giovani. Basti, per dimostrarlo, l'articolo dello statuto che limita a due sole legislature la permanenza dei nostri deputati. Noi comunisti contribuiamo, in concreto, a "svecchiare" il Parlamento ».
Due sole legislature ...cioè dieci anni ...non male per uno che vive di politica da 36 anni...!

 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pd ds fassino pci fgci sindaco pds primarie torino

permalink | inviato da bojafauss il 14/1/2011 alle 16:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
facebook
2 gennaio 2011
Curriculum Ardito
Grazie a LaStampa che ha messo online il suo archivio storico possiamo ricostruire i curricula dei prossimi candidati ai vari ruoli amministrativi. Il PartitoDemocratico ha lanciato le sue primarie per il Sindaco di Torino pubblicando le biografie incomplete dei suoi candidati. Cercheremo di completarle noi di Bojafauss cominciando da:

Giorgio Ardito

La carriera politica di Giorgio Ardito comincia nel 1975 quando viene eletto per il PCI consigliere alla Provincia di Torino diventando poi Assessore.


Nel 1980 viene rieletto in Consiglio Provinciale e nel 1982 si candida per il Comitato Regionale del PCI insieme a un sacco di personaggi politici nuovi (nuovi a quel tempo ...ma sono gli stessi oggi!): Piero FASSINO, Sergio CHIAMPARINO, Livia TURCO, Giuliana MANICA, Ferrara GIULIANO (si si, proprio lui!), Wilmer RONZANI.


Nel 1985 viene rieletto in consiglio provinciale ...il PCI perde voti ed esce dalla maggioranza e dal governo della Provincia di Torino.
Il partito nel 1987 cerca un nuovo segretario provinciale forte per un rilancio ed elegge quindi (sic!) Ardito...


...che nel 1988 si trova a coordinare un partito in forte calo di iscritti (e voti):
  

Nel marzo 1990 Giorgio Ardito perde le primarie contro Diego Novelli e qualche mese dopo il PCI perde la città di Torino (Valerio Zanone viene eletto sindaco col sostegno di D.C. + P.S.I. + P.L.I. + P.S.D.I. + P.R.I. + PENSIONATI).





Nel 1991 il PDS (ex PCI) elegge il suo nuovo segretario cittadino.
Ardito si candida e perde
. Vince Sergio CHIAMPARINO.


Nel 1992 si elegge il nuovo Parlamento italiano.
Ardito si candida e perde
.



Non rimane che il "piccolo" posto di Presidente dell'ATC:


...non male per uno che nel 1980 protestava contro i segretari politici che occupano i posti migliori negli enti pubblici:

facebook
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte




IL CANNOCCHIALE