.
Annunci online

bojafauss
Notizie dal baratro (cioè dal Consiglio Regionale)
22 settembre 2010
(un altro) Profumo di sconfitta per il PD
C'era una volta la Cassa di Risparmio di Torino, fondata dal Comune nel 1827. Una banca a misura d'uomo, attenta alle esigenze dei piccoli risparmiatori e delle famiglie, con finalità di carattere assistenziale a favore dei più bisognosi e della comunità locale, senza fine di lucro, riconosciuta come Ente Morale con Regio Decreto del 1853.

Dopo Francesco, un altro Profumo ammorba le stanze della sede del PD: Alessandro che in 12 anni alla guida di Unicredit, l'ormai ex amministratore delegato
, può vantare:
- quotazione in borsa passata dal valore 3,35 del 1998 a 1,78 di ieri: -46%;
- numero dei dipendenti da 170.000 a 134.000: -21%;
- domiciliazioni bancarie finalizzate al commercio di sistemi d'armamenti incrementate da €. 20milioni a €. 146milioni
: +500%.

Con dei risultati così stupefacenti uno come Alessandro Profumo oltre a  una buonuscita di 40milioni di €uro merita sicuramente di coordinare il PD e magari di governare l'Italia, non credete anche voi?




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. crt torino banca unicredit profumo pd

permalink | inviato da bojafauss il 22/9/2010 alle 10:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
facebook
21 settembre 2010
il Profumo coprirà la puzza?
Api, Udc e finiani spingono per convincere il Rettore del Politecnico Francesco Profumo a candidarsi come Sindaco di Torino (ma non era uno dei candidati del PD?).

Considerata la caratura morale (politica e giudiziaria) dei proponenti, stavolta siamo d'accordo: c'è bisogno di un bel po' di profumo! Tra loro infatti troviamo:

- Francesco Rutelli, quello che se la prendeva con il Vicequestore di Palermo Gioacchino Genchi e che ha unito l'API a Rifondazione Democristiana (si si, avete letto bene) di Publio Fiori e agli Ambientalisti del Buon Governo di Camillo Piazza (promotori di una petizione per un’Alleanza ecologica per l’Italia che in quattro mesi ha raccolto ben 14 firme);

- Valerio Zanone, ex PLI, ora fondatore dei Comitati Liberali;

- il finiano Benedetto della Vedova, che non si capisce bene cosa e come c'entri con l'API e il "centro" visto che ha presentato proposte per la liberalizzazione di droghe leggere, prostituzione, eutanasia, fecondazione assistita, per l'istituzione del matrimonio omosessuale, per la totale laicità dello Stato;

- il consigliere comunale di Torino Gavino Olmeo che oltre al merito di aver fatto intitolare a Torino una piazza a  Giovanni Paolo II ha anche quello di essere un esperto di scassamento di marroni.


facebook
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte




IL CANNOCCHIALE