.
Annunci online

bojafauss
Notizie dal baratro (cioè dal Consiglio Regionale)
28 agosto 2013
"Riforma Fornero" o "Riforma Chiamparino"?
Ricordate le polemiche sulla riforma dell'Art.18 dello Statuto dei Lavoratori? Da allora non è più obbligatorio il reintegro del lavoratore licenziato senza "giusta causa" ma è possibile risarcirlo economicamente (e poi liberarsene per sempre).
La proposta è dell'allora Ministro Elsa Fornero.


Qualcosa in parte simile l'aveva però già formulata un gruppo di parlamentari "di sinistra" che in merito alla "...cosiddetta tutela reale del posto di lavoro"..." (N.B. testuale!) propone di "...superare la rigidità della vigente versione dell'articolo 18..." che prevedeva sempre l'obbligo della reintegrazione nel posto di lavoro all'accertamento della irregolarità del licenziamento.

Chiamparino & C. propongono (proposta di legge n.6835 del 29 marzo 2000) quindi soluzioni alternative:

  1. L'articolo 18 della legge 20 maggio 1970, n. 300, è sostituito dal seguente:

        "Art. 18 - (Tutela in caso di licenziamento) - 1....il giudice, qualora accerti l'insussistenza della giusta causa... relativamente ai rapporti di lavoro di cui all'articolo 2 della legge 11 maggio 1990, n. 108, ordina la riassunzione del lavoratore o, in mancanza, il versamento di un'indennità...
        2. Con riferimento ai rapporti di lavoro diversi da quelli considerati dall'articolo 2 della legge 11 maggio 1990,n. 108, il giudice, accertati i medesimi presupposti di cui al comma 1 del presente articolo, può disporre la riassunzione del lavoratore o, in mancanza, il versamento di un'indennità...".








facebook
1 luglio 2013
Movida 5 balle (ma anche più di cinque)
Il blog www.movida5.it ha pubblicato una "speciale classifica" da cui si evince che l'On. Eleonora BECHIS è attualmente "la più brava" tra gli eletti del Movimento5stelle alla Camera dei Deputati nella circoscrizione Piemonte1 (provincia di Torino).

La "speciale classifica" analizza solo i documenti in cui la Bechis primeggia. Analizzando tutto quello che si trova attualmente online sul sito della Camera si scopre molto altro.

Proposte di legge presentate come PRIMO firmatario:
Bechis: zero
Castelli: zero
Chimienti: zero
Della Valle: zero

Mozioni, risoluzioni, interpellanze, e interrogazioni:
Bechis: quattro
Castelli: due
Chimienti: due
Della Valle: una

Ordini del giorno:
Bechis: uno
Castelli: tre
Chimienti: zero
Della Valle: zero

Interventi su Progetti di legge in Assemblea:
Bechis: zero
Castelli: quattro (Discussione del Documento di economia e finanza 2013 - Disegno di legge di conversione del decreto-legge n. 35 del 2013: Disposizioni urgenti per il pagamento dei debiti scaduti della pubblica amministrazione - Disegno di legge di conversione, con modificazioni, del decreto-legge n.35 del 2013: Disposizioni urgenti per il pagamento dei debiti scaduti della pubblica amministrazione  - Disegno di legge di conversione, con modificazioni, del decreto-legge n.43 del 2013)
Chimienti: zero
Della Valle: zero

Interventi su Progetti di legge in Commissione:
Bechis: uno (Disposizioni per consentire la libertà di scelta nell'accesso dei lavoratori al trattamento pensionistico)
Castelli: cinque (DL 35/2013: Disposizioni urgenti per il pagamento dei debiti scaduti della pubblica amministrazione, per il riequilibrio finanziario degli enti territoriali, nonché in materia di versamento di tributi degli enti locali - DL 35/2013: Disposizioni urgenti per il pagamento dei debiti scaduti della pubblica amministrazione, per il riequilibrio finanziario degli enti territoriali, nonché in materia di versamento di tributi degli enti locali. Disposizioni per il rinnovo del Consiglio di presidenza della giustizia tributaria - DL 24/2013: Disposizioni urgenti in materia sanitaria - DL 43/2013: Disposizioni urgenti per il rilancio dell'area industriale di Piombino, di contrasto ad emergenze ambientali, in favore delle zone terremotate del maggio 2012 - Delega al Governo in materia di pene detentive non carcerarie e disposizioni in materia di sospensione del procedimento con messa alla prova e nei confronti degli irreperibili)
Chimienti: zero
Della Valle: zero

Altri interventi in Assemblea e in Commissione:
Bechis: tre (Dati in ordine al numero effettivo dei lavoratori cosiddetti esodati non ancora salvaguardati  - Iniziative per la salvaguardia dei lavoratori «esodati» - Audizione del ministro per le pari opportunità, lo sport e le politiche giovanili, Josefa Idem, sulle linee programmatiche in materia di pari opportunità)
Castelli:sette  (Sulla riformulazione di emendamenti nonché sulle modalità di presentazione e votazione, nell'ambito della ripresa discussione  -Discussione della relazione al Parlamento predisposta ai sensi dell'articolo 10-bis, comma 6, della legge 31 dicembre 2009, n. 196 -
Discussione del Documento di economia e finanza 2013 - Schema di decreto del Presidente della Repubblica concernente regolamento recante disposizioni per il riordino delle scuole militari e degli istituti militari di formazione. Atto n. 8 (Rilievi alla IV Commissione) - Castelli e Fraccaro: Sulle risorse destinate all'acquisto di programmi informatici di tipo proprietario mediante ricorso a licenze - Indagine conoscitiva nell'ambito dell'esame congiunto delle Comunicazioni della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio «Verso un'Unione economica e monetaria autentica e approfondita - Creazione di uno strumento di convergenza e di competitività» (COM(2013)165 def.) e «Verso un'Unione economica e monetaria autentica e approfondita - Coordinamento ex ante delle grandi riforme di politica economica previste» (COM(2013)166 def.). Audizione del Viceministro dell'economia e delle finanze, Stefano Fassina - Indagine conoscitiva nell'ambito dell'esame del DL 35/2013 recante disposizioni urgenti per il pagamento dei debiti scaduti della pubblica amministrazione, per il riequilibrio finanziario degli enti territoriali, nonché in materia di versamento di tributi degli enti locali Audizione di Maurizio Casasco, Presidente Confederale CONFAPI)
Chimienti: uno (Iniziative normative volte ad ampliare la portata della legge n. 654 del 1975 Mancino-Reale con riferimento alle discriminazioni fondate sull'orientamento sessuale e sull'identità di genere)
Della Valle: uno (Mozioni Airaudo, Castelli ed altri n.1-00048, Costa ed altri n.1-00033 e Allasia ed altri n.1-00064: Realizzazione della nuova linea ferroviaria Torino-Lione)


La questione su chi lavora e quanto è abbastanza chiara. La domanda quindi è: Cosa spinge un sito a pubblicare una "classifica" basata solo su alcuni dati in modo da far apparire l'On. Bechis la prima della classe?

Forse per capirlo basta dare un'occhiata a:

- questa nota  del consigliere regionale Davide Bono in merito a un certo Agostino FORMICHELLA;

- questo post in cui si fa rilevare che l'On. Bechis è in stretto legame con alcuni "diffidati da Grillo" tra cui un certo Agostino FORMICHELLA;

- questa nota (ma soprattutto ai commenti sottostanti) in cui l'On. Bechis spiega come mai ha assunto come collaboratore un certo Agostino FORMICHELLA;

- questo articolo in cui si insinua che un certo Agostino FORMICHELLA si è "adoperato a far eleggere la Bechis epoi lei l'ha arruolato tra i suoi collaboratori parlamentari".


Oppure basterebbe verificare a chi è intestato il dominio www.movida5.it:






facebook
1 ottobre 2012
Cota ha i giorni contati?
Di solito il problema "modifica delle legge elettorale" viene affrontato a fine legislatura. Domani e mercoledì anche il Consiglio Regionale Piemontese avrà all'ordine del giorno la discussione della proposta di modifica delle norme per l'elezione dell'organo politico piemontese. E' un segno della fine imminente di Cota & C.?

N.B.
Principali modifiche:
Art. 3 comma 1: Il Consiglio Regionale si rinnova ogni sette anni
Art. 9 comma 5: È possibile sottoscrivere più di una lista di candidati.



facebook
26 agosto 2012
il Movimento batte il Partito (lo dice Google)

Ecco cosa si scopre digitando Movimento (movement) e Partito (party) sul nuovo servizio di Google "NGRAMS VIEWER" (che rappresenta la diffusione delle parole in 3milioni di libri degli ultimi 200 anni memorizzati da google):



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. partito movimento libri google ngrams viewer

permalink | inviato da bojafauss il 26/8/2012 alle 10:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
facebook
24 agosto 2012
Pavese premia Sgarbi


facebook
16 agosto 2012
Proposte chiare dal PD: si ma anche no.

Il PD emiliano-romagnolo nel 2010 ha candidato Vasco Errani a presidente della regione, per la terza volta consecutiva (anche se lo Statuto del PD lo vietava).

Il PD piemontese invece ha appena presentato una proposta di legge per vietare (in Piemonte) quanto sopra.


facebook
10 luglio 2012
Uscire dalla crisi è facilissimo (e non servono i consigli della finanza)
Francuccio GESUALDI ha pubblicato (per Altreconomia) l'opuscolo "FACCIAMO DA SOLI" di analisi su questa crisi ecnomica e sulla finanza e globalizzazione degli ultimi 20 anni.
Ha anche azzardato qualche consiglio su come uscirne. "Proposte fuori dal mondo" direbbe qualcuno. "Proposte per un altro tipo di mondo" diremmo anche noi.
Ecco alcuni estratti dal capitolo n.9:



















facebook
17 giugno 2012
Beppe Grillo segue Bojafauss

Ormai è ufficiale, anche Beppe GRILLO è un fan del blog Bojafauss.
Nel suo ultimo post sulle sempre più strampalate prove secondo le quali Grillo e Casaleggio sarebbero manovrati dai PoteriForti o essi stessi manovratori, si cita anche la "prova" (
vedi qui) portata da Bojafauss secondo cui Casaleggio sarebbe un Alieno.



facebook
14 dicembre 2011
Crisi: le banche non hanno colpe
(Scusate il titolo un po' forte ...ma almeno non giriamo attorno al problema e veniamo subito al sodo:-) )
La crisi è colpa delle banche, della Goldman Sachs e delle multinazionali. Si, tutto vero ma… …c’è un ma: le banche non hanno colpe perchè la banche non esistono (o meglio ...non esisterebbero se noi cittadini fossimo un po' più responsabili).

Spesso sentiamo dire che “Le banche sono ricche” e che “…fanno quello che vogliono”. Beh, questo è assolutamente falso. Le banche non sono ricche: sono persone giuridiche proprietarie di una cassaforte dove i cittadini mettono il loro denaro. I cittadini sono ricchi (o meglio, sono i possessori del denaro) non le banche: i soldi nella cassaforte della GoldmanSachs non sono di proprietà della GoldmanSachs. E’ il cittadino a decidere dove depositare i propri risparmi o in quali fondi investire e, di conseguenza, quale banca debba essere più “ricca” (anzi, più potente) di altre.

In soldoni (è proprio il caso di dirlo) il potere ce l’hanno i cittadini risparmiatori, ma non lo sanno o non se ne rendono conto (o preferiscono fidarsi di chi è "più competente”).

Il Gruppo Bancario Intesa-Sanpaolo ha come primo azionista la Compagnia di San Paolo una fondazione in mano ad enti pubblici (Comune di Torino, Regione Piemonte, Camere di Commercio, ecc.) e quindi direttamente ai cittadini (ricordatevene quando andate a votare: saranno i consiglieri eletti da voi a nominare i rappresentanti nelle fondazioni e nelle banche …le stesse banche che poi vi proporranno magari i bond spazzatura o investiranno i vostri risparmi nei derivati finanziari).

Il Monte dei Paschi di Siena è controllato al 49% dall’omonima Fondazione i cui organi d’indirizzo sono nominati dal Comune di Siena, dalla Provincia di Siena, dalla Regione Toscana e dall'Università degli Studi di Siena …cioè da personaggi politici eletti dai cittadini.

Ad Asti la Fondazione CRAsti è proprietaria della banca CRAsti ...e gli azionisti della Fondazione sono tre: Camera di Commercio, Provincia di Asti e Comune di Asti. In pratica gli astigiani sono proprietari della banca (e responsabili diretti/indiretti/morali delle sue azioni).

Sfatiamo anche il secondo mito: “Le banche con i nostri soldi fanno quello che vogliono”. Anche questo non è (più) vero. Esistono esperienze di risparmio autogestito (in Piemonte c’è la Mag4) e di banche più responsabili come ad esempio Banca Etica (scelta anche da BeppeGrillo e dal MoVimento5stelle - vedi QUI) in cui a decidere dove vanno a finire i tuoi soldi, sei tu che li hai depositati.

Se tutti togliessero i loro risparmi dalle banche truffaldine o irresponsabili spostandoli in banche etiche o nelle banche locali come le BCC gli speculatori si estinguerebbero in 5 minuti.

Ora le informazioni le avete: la prossima volta non potrete più dare la colpa alla CIA, ai “poteri forti”, alla massoneria, alle multinazionali o alle banche.


facebook
15 novembre 2011
Chi ha "scritto" il Non-Statuto del Movimento5stelle? Una certa Francesca...

Ha destato una certa sorpresa qualche settimana fa scoprire che il programma per un "nuovo PD" scritto da Matteo RENZI era uscito dal computer di Giorgio GORI, ex manager nelle TV di Berlusconi. In realtà lo scoop non esiste, dice Gori, poichè "...le proposte sono state impaginate sul mio PC ma arrivano da fonti diverse".

Usando lo stesso "giochino" informatico possiamo scoprire chi ha "scritto" (vabbè, impaginato!) il famoso Non-Statuto (o "regolamento") del Movimento5stelle di Beppe GRILLO:
1) scarichiamo da qui
il file del Non-Statuto;
2) clicchiamo su PROPRIETA';
3) si aprirà questa finestra:

L'autrice (...vabbè, l'impaginatrice!) sembra essere una certa Francesca FORTE.

Di lei non c'è molto sul web (verificate, io non sono molto esperto) tranne forse l'essere ArtDirector del DVD intitolato "beppegrillo.it" (vedi qui) prodotto dalla Casaleggio Associati (la stessa che gestisce il blog di Grillo).

Beh, stavolta lo scoop non c'è (Francesca FORTE è/era una collaboratrice del comico genovese, non un'estranea al suo blog) ma come dice sempre Grillo: "Con la rete non hai scampo: ogni cosa che fai verrà fuori, buona o cattiva che sia". Sappiatevi (sappiamoci) regolare.


facebook
17 ottobre 2011
Decimata la Giunta Fassino (se la "Legge Grillo" valesse per i comuni)

BeppeGrillo e migliaia di italiani hanno raccolto 350.000 firme per una Proposta di Legge popolare finalizzata al ripristino della preferenza diretta sulla scheda elettorale, al divieto di candidatura in Parlamento per chi è stato condannato con sentenza definitiva e per chi ha già ricoperto incarichi politici per due legislature. Forse un giorno i parlamentari la discuteranno. Più probabilmente verrà dimenticata.

Se la "Legge Grillo" (in un impeto di democrazia e buon senso) venisse invece approvata, oltre che per i parlamentari anche per gli amministratori locali (almeno quelli delle grandi città), cosa accadrebbe ad esempio a Torino

Piero FASSINO, ha alle spalle due mandati da consigliere comunale (1975-1985), un mandato da consigliere provinciale (1985-1990), cinque mandati da parlamentare (1994-2010): LICENZIATO!

Tom DEALESSANDRI
, ha già fatto due mandati da assessore (giunta Chiamparino 2001-2011): LICENZIATO!

Maurizio BRACCIALARGHE
, ha "solo" lavorato alla RAI e alla SIPRA (società della RAI dove è stato Amministratore Delegato e "uomo chiave") per quasi tutta la vita : CONFERMABILE!

Maria Cristina SPINOSA
, è stata assessore a San Benigno Canavese (1995), consigliere regionale (2005-2010) e assessore all’ambiente del comune di Venaria Reale (2010-2011): LICENZIATA!

Ilda CURTI
, un mandato da assessore (Torino 2006-2011) e un mandato da assistente parlamentare europeo (Bruxelles 1984-1989): CONFERMABILE! (per questo mandato)

Mariagrazia PELLERINO, già assessore alla  cultura del comune  di Nichelino, consigliera d’amministrazione per  il  Comune di Torino - del Consorzio Pra  Catinat, Presidente di EDISU Piemonte (nominato dalla Giunta Regionale)CONFERMABILE! (per questo mandato)

Stefano GALLO, già consigliere comunale (Torino 2006-2011): CONFERMABILE! (per questo mandato)

Enzo LAVOLTA, già consigliere nella Circoscrizione IV (2001-2006), poi consigliere comunale (Torino 2006-2011): LICENZIATO!

Claudio LUBATTI, è stato consigliere circoscrizionale a Torino (Circ10 Mirafiori Sud), consigliere comunale (2004-2009), poi consigliere provinciale per due legislature (dal 2004 ad oggi). Attualmente è contemporaneamente Assessore Comunale (con deleghe a:     Piano dei trasporti -     Piano del traffico e dei parcheggi -     Provvedimenti amministrativi di viabilità -     Grandi infrastrutture nel settore dei trasporti -     Viabilità invernale) e Consigliere Provinciale 
(I COMMISSIONE: Post Olimpico - Eventi Straordinari - Turismo - Sport - Cultura - Promozione e Sviluppo territori rurali e montani e III COMMISSIONE): LICENZIATO!

Gianguido PASSONI, già assessore del sindaco Valentino Castellani (Torino 1999), poi eletto in consiglio comunale per una legislatura, dal 2006 al 2011 è stato assessore nella giunta Chiamparino: LICENZIATO!

Giuliana TEDESCO, un mandato da consigliere comunale (Torino 2006-2011): CONFERMABILE! (per questo mandato)

Elide TISI
, già vicesindaco e assessore al Welfare del Comune di Grugliasco: CONFERMABILE! (per questo mandato)


facebook
26 settembre 2011
Facilitazioni per i cacciatori...

La RegionePiemonte è così orgogliosa di queste nuove norme da pubblicarle persino sul suo organo ufficiale PiemonteNEWS. Per una volta facciamo un "favore" a Cota&C.: diciamolo a tutti i piemontesi!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Cota caccia Piemonte Lega Nord

permalink | inviato da bojafauss il 26/9/2011 alle 17:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
facebook
20 settembre 2011
Il complotto "a 5 stelle" di Valloriate
LoSpiffero dice di aver ascoltato "voci quanto mai insistenti che parlano di legami strettissimi tra il consigliere regionale Fabrizio BIOLE'  e il neo presidente della Comunità Montana Valle Stura Pierpaolo Varrone, che gli avrebbe garantito un pacchetto di voti nelle ultime Regionali (2010), in cambio di un sostegno nella sua battaglia per la guida della Comunità Montana".

Il sostegno c'è stato, ma lo scambio di voti?
Andiamo a controllare (i soli dati a disposizione: quelli ufficiali).

Fabrizio BIOLE' conosce Pierpaolo VARRONE (collezionista di incarichi: Presidente della Comunità Montana Valle SturaSindaco di Borgo San Dalmazzo, Consigliere Provinciale del PD) e dovevano essere in qualche modo amici se nell'ottobre 2009 lo stesso BIOLE' fondava il gruppo Facebook  a sostegno della candidatura di Varrone (alla presidenza della Comunità Montana Valle Stura)...


...e il 7 novembre 2009 esultava per la (loro?) vittoria:


Biolè un'ora prima si era ufficialmente candidato alle regionali per il Movimento5StellePiemonte:




Però a ben guardare i dati ufficiali delle elezioni regionali del 28/03/2010, nel territorio di "influenza" di Pierpaolo VARRONE (i comuni della Valle Stura) il Movimento5stelle non ha preso molti più voti che altrove nella provincia di Cuneo:


AISONE
Voti validi: 153
Voti al M5s: 2 (1,50%)
Preferenze per BIOLE' FABRIZIO: 1    

ARGENTERA
Voti validi: 51
Voti al M5s: zero (0,00%)
Preferenze per BIOLE' FABRIZIO: zero

BORGO SAN DALMAZZO
Voti validi: 6.091
Voti al M5s: 188 (3,51%)
Preferenze per BIOLE' FABRIZIO: 44

CERVASCA
Voti validi: 2.435
Voti al M5s: 90 (4,16%)
Preferenze per BIOLE' FABRIZIO: 13

DEMONTE
Voti validi: 1.057
Voti al M5s: 22 (2,33%)
Preferenze per BIOLE' FABRIZIO: 8

GAIOLA
Voti validi: 337
Voti al M5s: 21 (6,93%)
Preferenze per BIOLE' FABRIZIO: 17

MOIOLA
Voti validi: 149
Voti al M5s: zero (0,00%)
Preferenze per BIOLE' FABRIZIO: zero

PIETRAPORZIO
Voti validi: 49
Voti al M5s: zero (0,00%)
Preferenze per BIOLE' FABRIZIO: zero

RITTANA
Voti validi: 66
Voti al M5s: 2 (3,39%)
Preferenze per BIOLE' FABRIZIO: zero

ROCCASPARVERA
Voti validi: 397
Voti al M5s: 16 (4,55%)
Preferenze per BIOLE' FABRIZIO: 4

SAMBUCO
Voti validi: 68
Voti al M5s 4: (6,56%)
Preferenze per BIOLE' FABRIZIO: 2

VALLORIATE
Voti validi: 81
Voti al M5s: 9 (12,68%)
Preferenze per BIOLE' FABRIZIO: 5

VIGNOLO
Voti validi: 1.206
Voti al M5s: 59 (5,58%)
Preferenze per BIOLE' FABRIZIO: 10

VINADIO
Voti validi: 323
Voti al M5s: 6 (2,10%)
Preferenze per BIOLE' FABRIZIO: 3

In tutta la provincia di Cuneo il Movimento5stelle ha preso il 3,32% dei voti. In Valle Stura non molto di più: il 3,93%.


Beh, nei dati reali le prove di un fantomatico accordo elettorale (o scambio di voti) non si trovano (Biolè ha preso qualche voto in più voti nei luoghi dov'era già conosciuto, ma non così tanti rispetto al resto della provincia) quindi le possibilità sono solo tre:
1) Biolè ha fatto accordi con qualcuno ma quel qualcuno l'ha fregato e non gli ha portato i voti promessi;
2) Biolè ha fatto accordi con chiunque in tutta la provincia di Cuneo in modo da risultare il più votato del M5s;
3) Biolè ha cercato i suoi voti casa per casa tra i veri simpatizzanti a 5 stelle in modo onesto e trasparente.

Se proprio si vogliono cercare le prove di un complotto, l'unico dato rilevante lo troviamo sul comune di Valloriate dove il M5s ha preso più del 12% e la maggioranza assoluta delle preferenze è andata a Biolè ...vabbè, un "complotto" che ha fruttato ben 5 voti... (molto di più, in percentuale, che a Gaiola, il piccolo comune cuneese in cui Fabrizio BIOLE' è stato consigliere comunale per 10 anni).



facebook
30 agosto 2011
Dittatori democratici
Quanto tempo resta al potere un dittatore? Anni e anni, a volte decenni. E quanto tempo bazzica le stanze del potere un politico democratico? 


63 anni:
Giulio Andreotti

53 anni:
Giorgio Napolitano 

49 anni: Fidel Castro (Cuba)

42 anni: Muammar Gheddafi (Libia)

36 anni: Francisco Franco (Spagna) - Armando Cossutta

35 anni: Emma Bonino & Marco Pannella

33 anni: Mao Tse-Tung (Cina)

31 anni: Stalin (U.R.S.S.)

30 anni: Hosni Mubarak (Egitto)

29 anni:
Luciano Violante

28 anni: Gianfranco Fini - Pierferdinando Casini - Francesco Rutelli

24 anni: Walter Veltroni - Massimo D'Alema - Umberto Bossi Saddam Hussein (Irak)

22 anni: Kim Il Sung (Corea del Nord)

21 anni:
Benito Mussolini 

19 anni: Ignazio LaRussa & Maurizio Gasparri

17 anni: Piero Fassino - Silvio Berlusconi - Giulio Tremonti - Gianni Alemanno

16 anni:
Augusto Pinochet

15 anni: 
Pier Luigi Bersani

14 anni: Winston Churchill & Margaret Thatcher (RegnoUnito) - Fausto Bertinotti -
Antonio DiPietro

11 anni: Adolf Hitler (Germania) - Ahmadinejad (Iran)

10 anni: Charles De Gaulle (Francia)

9 anni: Pol Pot (Cambogia) - Bettino Craxi

8 anni: Alcide De Gasperi - Franklin Delano Roosvelt & Ronald Reagan (U.S.A.)

7 anni: Lenin (U.R.S.S.)

6 anni: Mikhail Gorbaciov (U.R.S.S.)

5 anni: Nelson Mandela (Sudafrica) - Romano Prodi

mai:
Gandhi 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. parlamentari dittatori legislature

permalink | inviato da bojafauss il 30/8/2011 alle 8:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa
facebook
9 agosto 2011
Conviene essere manager (anche nelle "guerre tra poveri" disoccupati)
Il piano straordinario per l'occupazione del Presidente della RegionePiemonte Roberto COTA prevede un contributo di €.6.360 quale incentivo al reinserimento di lavoratori disoccupati.

Il nuovo piano di incentivi per il reinserimento dei manager over50 dell'Assessore regionale Claudia PORCHIETTO prevede un contributo di €.10.000 quale incentivo al reinserimento di manager over50 in stato di disoccupazione.



facebook
13 luglio 2011
Assessore GIORDANO, tu come la vedi?
Massimo GIORDANO coordina un assessorato molto importante in RegionePiemonte: Sviluppo economico, Ricerca e Innovazione.
Nel suo curricurum possiamo visionare l'intera "carriera politica" che gli ha permesso di salire tutti i gradini come un vero politico (della Prima Repubblica): segretario novarese della LegaNord, segretario provinciale, assessore del Comune di Novara, Sindaco di Novara e ora Assessore Regionale.

E' stato anche membro dell'ufficio di presidenza dell'ANCI nel 2008 e presidente della relativa società partecipata Comunicare Srl che organizza e gestisce eventi per amministrazioni pubbliche e private ...tra cui il Ministero della Gioventù e quello delle Politiche Agricole:


Alla Comunicare Srl, qualche mese dopo l'insediamento della giunta COTA, è stata affidata la gestione di parte della logistica per la partecipazione della RegionePiemonte alla 27^ edizione dell’Assemblea nazionale annuale dell'ANCI (Padova 10-13 novembre 2010) per un importo di circa €. 11.600.

Ora...
...siccome Massimo GIORDANO risulta ancora presidente 
della società Comunicare Srl che ha ricevuto l'incarico per €. 11.600 dalla RegionePiemonte di cui Massimo GIORDANO è (ed era, a novembre 2010) assessore chiediamo: "Assessore, tu come la vedi?".




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. giordano anci regione piemonte comunicare

permalink | inviato da bojafauss il 13/7/2011 alle 9:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
facebook
23 maggio 2011
Un anno di (NON) lavoro in Consiglio Regionale
Quante Proposte di Legge hanno presentato in un anno i consiglieri regionali del Piemonte?
142.... direte voi
142 ...dice il sito internet ufficiale

47
diciamo noi di Bojafauss

(+ 13 Disegni di Legge presentati dalla Giunta Regionale
+ 2 proposte di legge di iniziativa popolare)

...meno di una a testa ...e
ben 37 consiglieri non ne hanno presentata
nemmeno una come primo firmatario

Tempo fa avevamo pubblicato una "classifica" per valutare in qualche modo la "produttività" dei nostri consiglieri regionali. Ma avevamo commesso un errore gravissimo! Qualcuno ci ha fatto notare che molte (moltissime) Proposte di Legge presentate quest'anno erano state già presentate nelle passate legislature ed ora riproposte (talvolta da chi nemmeno le aveva scritte!).

Tanto per fare qualche esempio:
- la PdL n.31/2010 "Istituzione dell'Ufficio del Garante per i Diritti degli Animali" presentata da Buquicchio (IdV) era stata scritta e presentata da Moriconi (degli ECOLOGISTI A SINISTRA) nel 2005;
- la PdL n.19/2010 "Tutela e valorizzazione del patrimonio storico e archivistico delle donne In Piemonte" presentata da ARTESIO (FedSinistra) era stata scritta e presentata da Cotto (di ForzaItalia) nel 2007...
...e così via.


Proviamo allora a calcolare quante e quali Proposte di Legge ex novo sono state presentate come "primo firmatario" dai consiglieri regionali...

ZERO proposte di legge presentate (come "primo firmatorio"): Angeleri, Biolè, Boeti, Boniperti, Botta Franco Maria, Burzi, Bussola, Cantore, Comba, Cortopassi, Costa Raffaele, Costa Anna Rosa, Cursio, Dell’utri, Gariglio, Giordano, Giovine, Gregorio, Laus, Leardi, Leo, Lepri, Maccanti, Manica, Marinello, Mastrullo, Molinari, Montaruli, Muliere, Negro, Novero, Ponso, Sacchetto, Spagnuolo, Stara, Tiramani, Toselli.


Ma c’è chi ha fatto di peggio non presentando come “primo firmatario” nemmeno una Mozione, nemmeno un Ordine del Giorno, nemmeno una Interpellanza, nemmeno una Interrogazione. Di questo gruppo di NonLavoro fanno parte i consiglieri: Bussola (PdL), Cantore (PdL), COSTA Anna Rosa (PdL), GIORDANO Massimo (LegaNord), MACCANTI Elena (LegaNord), NOVERO Gianfranco (LegaNord), SACCHETTO Claudio (LegaNord).

"Finalmente" s'è messo al lavoro anche il tristemente famoso GIOVINE Michele (Pensionati per Cota) che in un anno ha presentato come "primo firmatario" un solo Ordine del Giorno n.209 di SOLIDARIETA’ AL SENATORE BRIGANDI’, INDAGATO!


Ora...
...siccome l'Art.26 comma 2 dello Statuto della RegionePiemonte dice che "Il Consiglio ha la potestà legislativa" (che comprende anche la possibilità di proporre leggi abrogative di altre leggi magari inadatte/superate/insensate, se non si ritiene opportuno o se non si ha voglia di scriverne altre) suggeriamo ai consiglieri regionali improduttivi di valutare l'opportunità di dimettersi (o di mettersi al lavoro sul serio).

facebook
2 febbraio 2011
Spiagge del me Piemont
Sulla GazzettaUfficiale della RegionePiemonte è stata pubblicata la Determina Dirigenziale n.1052/2010 con l'”Individuazione delle zone utilizzabili e non utilizzabili ai fini balneari per l'anno 2011 nel territorio della Regione Piemonte”.



Confrontando i dati con quelli pubblicati otto anni fa si scoprono alcune buone notizie (sta a vedere che ci tocca fare i complimenti alla precedente Giunta BRESSO!). Le zone utilizzabili ai fini balneari sono aumentate di circa il 20% mentre quelle non balneabili sono diminuite del 30%. Nell'ultima rilevazione 2010 mancano però i dati relativi al Fiume TICINO che nel 2003 risultava, tra Varallo Pombia, Oleggio, Bellinzago, Cameri, Galliate e Romentino quasi totalmente non balneabile (speriamo non sia completamente morto nel frattempo!). Risultano inoltre molto migliorati il Lago Maggiore e i Laghi di Avigliana. Appuntamento qui tra 4 anni per scoprire i cambiamenti positivi o negativi prodotti dalle politiche ambientali della Giunta COTA.



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. piemonte acque balneabili

permalink | inviato da bojafauss il 2/2/2011 alle 12:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
facebook
29 gennaio 2011
CHIUSO (per eccesso di decenza)
Bojafauss chiude per qualche giorno.
Se volete ridere non avete che da leggere i giornali
(cinici che non siete altro!!!).

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. bojafauss senza parole

permalink | inviato da bojafauss il 29/1/2011 alle 10:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
facebook
23 gennaio 2011
Berlusconi come Al Capone (...e se lo incriminassimo per abuso edilizio?)
Alphonse Gabriel Capone, meglio conosciuto come Al Capone ha commesso un'infinità di reati gravissimi (scommesse clandestine, omicidi, commercio di alcolici durante il periodo del proibizionisrmo negli USA) ma la giustizia stanutitense non è mai riuscita a trovarne le prove. Alla fine è stato "solo" condannato per evasione fiscale: undici anni di galera e fine del suo potere.

Silvio Berlusconi ha subìto meno di una ventina di processi e per ben nove volte è stata sentenziata la sua "non innocenza". Eppure non è mai finito in galera (come capiterebbe invece ai "delinquenti semplici" cui non si applicano le famose "leggi ad personam").

Ma l'accoppiata Berlusconi&Ghedini forse ha dimenticato di rendere immune il premier dal reato di abusivismo edilizio (pena prevista: fino a due anni).

A ben leggere i racconti su "festini e bungabunga" si scopre che nella Villa San Martino di Arcore esiste una "...discoteca buia, un privè claustrofobico con le tende chiuse ... un bunker interrato in cui non si respira...". Sembra che questo locale sia addirittura situato ben due piani sotto terra.

Eppure il regolamento igienico edilizio tipo della Regione Lombardia chiarisce che un locale simile non è assolutamente legittimo. Infatti gli spazi accessori (locali integrativi) come sala da gioco, sala di lettura, tavernette e assimilabili [Art.3.4.3. lettera b] sono ammissibili solo se hanno una superficie finestrata utile non inferiore a 1/8 della superficie del pavimento, se rispettano tutte le norme di buona tecnica, legislative e regolamentari in materia di ventilazione e aerazione dei locali

La normativa edilizia nazionale parla chiaro: "Se il responsabile dell'abuso non provvede alla demolizione e al ripristino dello stato dei luoghi nel termine di novanta giorni dall'ingiunzione, il bene e l'area di sedime, sono acquisiti di diritto gratuitamente al patrimonio del comune" cioè diventano di proprietà dei cittadini del Comune di Arcore.



facebook
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte




IL CANNOCCHIALE