.
Annunci online

bojafauss
Notizie dal baratro (cioè dal Consiglio Regionale)
5 luglio 2013
Vietato il pascolo nei pressi di Lombardore: terreni contaminati.




facebook
17 dicembre 2012
Buone notizie astigiane...


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. asti provincia armosino

permalink | inviato da bojafauss il 17/12/2012 alle 17:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
facebook
7 giugno 2012
I sondaggi di Cota ...chi li vota?

Da qualche settimana il Presidente della Regione Piemonte Roberto COTA sta pubblicando sul suo blog una serie di sondaggi per far partecipare i piamontesi.

Quanti del 1.043.318 di elettori piemontesi che hanno votato Cota partecipano e seguono il loro presidente?





Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sondaggi cota

permalink | inviato da bojafauss il 7/6/2012 alle 15:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
facebook
14 maggio 2012
"E' facile fare l'inceneritore: basta delegittimare Grillo"
Intervista (vera) con Roberta (nome di fantasia), organizzatrice di campagne pubblicitarie.

* * *

Bojafauss: di cosa ti occupi?

Roberta: organizzazione eventi, campagne pubblicitarie e pubblicazioni quasi esclusivamente nel campo dei prodotti alimentari.

Bojafauss: in partica devi convincere la gente che mangiare da XXXXX fa bene alla salute? :-)

Roberta: hehe, no. Diciamo che in quei casi si tende a far risaltare le qualità positive di un prodotto e non gli aspetti eventualmente negativi. Però bisogna sempre dire la verità: in uno slogan non troverai mai l'elenco degli ingredienti poco salutari però dicendo che quella merendina è buona dico la verità.

Bojafauss: ultima grossa commissione?

Roberta: quella per la costruzione di un termovalorizzatore, in una regione del centro Italia.

Bojafauss: dovevi convincere i cittadini a comprarne uno? :-)

Roberta: no, una campagna "informativa" per far capire ai cittadini perchè il termovalorizzatore è necessario, utile e sicuro, non pericoloso.

Bojafauss: l'inceneritore intendi.

Roberta: termovalorizzatore ...nei documenti ufficiali viene sempre indicato con quella dicitura.

Bojafausssono molte le critiche, i dati e i documenti che dimostrano che gli inceneritori ...i termovalorizzatori... sono dannosi per la salute: nei luoghi in cui sono stati costruiti si è avuto un aumento dei tumori.

Roberta: una campagna "informativa" per "prodotti" di questo genere si basa su piani diversi visto che l'obiettivo è soprattutto quello di creare consenso.

Bojafauss: non basta dimostrare che "non fa male"?

Roberta: no: i cittadini normali non sono scienziati. Non possono capire quale "esperto" sta producendo dati e studi realistici e quale no. Nemmeno io saprei capirlo. Nemmeno molti scienziati sarebbero in grado. Pertanto le fasi della campagna informativa sono due. La prima è quella classica: far parlare un "esperto" in TV per spiegare che tecnicamente il termovalorizzatore non è pericoloso.

Bojafauss: intendi un'intervista al Tg1?

Roberta: no, lo farei parlare nelle trasmissioni "popolari", intelligenti ma semplici, molto seguite dal pubblico "medio". Ci metto due minuti a far intervistare un "esperto", un Dottor Tal dei Tali in prima serata nella trasmissione XXXXX.

Bojafauss: un "esperto" pagato per mentire?

Roberta: no, pagato per far risaltare solo le verità che voglio io (che è poi quello che vuole il mio cliente).

Bojafauss: e l'altra fase cosa prevede?

Roberta:  suggerirei iniziative per delegittimare chi critica i termovalorizzatori. In fondo è la soluzione migliore: se si dimostra (o comunque si insinua il dubbio) ad esempio che Beppe Grillo ha alcuni "scheletri nell'armadio", perderà credibilità. Ogni cosa che dirà non verrà più presa sul serio. E quando Grillo parlerà male degli inceneritori la gente non gli crederà.

Bojafauss:  questo tipo di campagna (informazione creata ad hoc più delegittimazione degli "avversari") te l'ha chiesta il tuo cliente?

Roberta:  no, gliela avrei proposta io.

Bojafauss: giela avresti? O gliel'hai?

Roberta:  Mi sono documentata sul prodotto [l'inceneritore, ndr] e sinceramente non me la sento ...mi sono anche io convinta che forse è davvero pericoloso. Non ho accettato l'incarico. Anche noi pubblicitari abbiamo un'anima :-)

Bojafauss: quindi il tutto sarebbe stato solo una tua idea ...o secondo te questi tipi di campagne "informative" vengono davvero utilizzate?

Roberta: magari vengono attuate in buona fede (chi vende un "prodotto" credo sia quasi sempre convinto che sia buono e non dannoso) ...ma credo che vengano attuate ...non so quanto spesso.



facebook
18 aprile 2012
Asti diversamente disabile
Le barriere archiettoniche nelle città sono quasi sempre causate dal pressapochismo di chi progetta o "rattoppa" qua e la strade e marciapiedi. In questo caso non è così: il palo è perfettamente nel mezzo del marciapiede!




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. asti barriere architettoniche

permalink | inviato da bojafauss il 18/4/2012 alle 19:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
facebook
5 marzo 2012
Turi ve le ha suonate ancora - NoTav 4 marzo 2012

Video choc: Turi Vaccaro le suona a Polizia e Carabinieri schierati in tenuta antisommossa alla marcia NoTav di Giaglione (Valsusa)...



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Tav No Tav Turi Vaccaro Valsusa

permalink | inviato da bojafauss il 5/3/2012 alle 18:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
facebook
2 marzo 2012
NoTav part-time (Ho visto cose che voi umani...)

Ho visto cose...
...ho visto cose che voi umani non potete nemmeno immaginare.

Ho visto un manifestante bloccare una strada per protestare contro le grandi opere e due ore dopo andare a chiedere un mutuo alla sua banca Intesa-SanPaolola più grande finanziatrice di grandi opere (insieme a Unicredit).



Banche e inceneritori
BNP PARIBAS
BEI Banca Europea per gli Investimenti - UniCredit Corporate Banking 

Banche e Pedemontana
Azionisti di Pedemontana: Milano Serravalle S.p.A. - Milano Tangenziali S.p.A. (Provincia di Milano, Comune di Milano) - Equiter S.p.A. (Intesa Sanpaolo) - Banca Infrastrutture Innovazione Sviluppo S.p.A. (Intesa Sanpaolo) - UBI Banca S.p.A. .
 
Banche e Bre.Be.Mi. Tem
Azionisti di Bre.Be.Mi S.p.A.: Autostrade Lombarde SpA (Intesa Sanpaolo) - Impresa Pizzarotti & C. S.p.A. - Unieco Società Cooperativa - Autostrade Centro Padane S.p.A.
Azionisti di Tem S.p.A.: Autostrade per l’Italia S.p.A. - Milano Serravalle Milano Tangenziali S.p.A. Provincia   di   Milano,   Comune   di   Milano)   -   ASAM   S.p.A.   (Provincia   di   Milano)   -   Società Autostrada Torino-Alessandria Piacenza S.p.A. - Autostrade Lombarde S.p.A. (Intesa Sanpaolo) - Intesa Sanpaolo S.p.A. - Provincia di Milano.

Banche e Autostrada Cremona-Mantova e Tibre (Tirreno-Brennero) 
Soci dell'ATI Centro padane denominata Stradivaria S.p.A.: Autostrade Centro Padane S.p.A. (CR) - Coopsette S.c.a.r.l. (RE) - Profacta S.p.A. (TN) - Cementirossi S.p.A. (PC) - Ingegneria Biomedica Santa Lucia (PC) - Paver Costruzioni S.p.A. (PC) - AEM Cremona S.p.A. - ASM Brescia S.p.A. - Infracom Italia S.p.A. (VR) - Technital S.p.A.(VR) - Consorzio Infrastrutture Piacenza.
Il progetto è segnalato sul sito di Biis tra quelli sostenuti da Intesa-Sanpaolo, che ricopre il ruolo di arranger nell’erogazione di credito per 430 milioni di euro (arranger: letteralmente il pianificatore, ossia colui che provvederà a progettare e pianificare il finanziamento).

facebook
27 febbraio 2012
NoTav, padroni a casa nostra!

Quattro anni fa ho acquistato (insieme a 1250 cittadini) un terreno in Reg. Colombera nel Comune di Chiomonte (TO) in Valsusa. Oggi lo Stato vuole espropriarmelo ed occuparlo per realizzare un'opera pubblica (tra l'altro, inutile ...ma questo è solo il mio parere personale...). Non mi hanno inviato la lettera raccomandata necessaria per avviare l'occupazione del mio terreno (un vigneto). Per legge mi spetterebbe anche un'indennità di occupazione temporanea (da devolvere al Movimento NoTav) determinata tenendo conto: della perdita di frutti pendenti dell'eventuale soprassuolo arboreo, dei mancati redditi durante il periodo dell'occupazione, delle spese necessarie a ripristinare le condizioni primitive del fondo al termine dell'occupazione, del danno conseguente ad una diminuzione transitoria o permanente di reddito.

Lo Stato sta entrando a casa mia violando la legge. Stasera andrò in Valsusa a riprendere possesso di una mia proprietà.

facebook
23 febbraio 2012
Piccioni morti a scuola
Di scuole disastrate, con muri scrostati e ascensori bloccati, con soffitti a volte pericoltanti ci siamo ormai abituati.

Ma foto simili (scattate nel sottotetto del Liceo Artistico "Benedetto Alfieri" di Asti) non le avevo ancora viste:





facebook
19 febbraio 2012
Una coppia di fatto produce più rifiuti di una sposata
Io e la mia coinquilina risediamo nella stessa abitazione da 7 anni. Non siamo sposati e nemmeno fidanzati ma, come due amici, dividiamo un po' le spese.
Anche quest'anno è arrivata la richiesta di pagamento della tassa rifiuti. O meglio ...LE RICHIESTE di pagamento. Si, perchè a noi ne arrivano due. Ai nostri vicini (coppia sposata) ne arriva una sola. Vabbè, sarà la solita burocrazia, direte voi.

Forse ...ma c'è di più: la coppia sposata paga una tassa rifiuti di 198,44 €.


Gli inqulini della "coppia" non sposata pagano due bollette di 141,75 € ...anzi, 142 € (tanto per arrotondare...) per un totale di 284 € (ben il 43% in più).




Qualche scienziato esperto in produzione rifiuti sa se esiste uno studio di qualche università americana  che ha dimostrato che una coppia non sposata produce il 43% in più di rifiuti di una coppia sposata?

  
facebook
10 febbraio 2012
Un politico è più predisposto al riciclaggio e al terrorismo (lo dice una Direttiva UE)
Ieri il mio amico Marco ha chiesto un finanziamento in banca, per installare un impianto fotovoltaico sul tetto di casa. Ha dovuto firmare le solite quintalate di dichiarazioni tra cui una relativa a "terrorismo" e "riciclaggio" prevista dal Decreto Legislativo n.231/2007 che recepisce la Direttiva Europea 2006/70/CE.

Strano...
...perchè l'Art.28 del decreto prevede che "Gli enti soggetti alla direttiva (le banche, n.d.r.) applicano misure rafforzate di adeguata verifica della clientela in presenza di un rischio più elevato di riciclaggio o finanziamento del terrorismo" ma al comma 5 si parla specificatamente di "persone politicamente esposte residenti in un altro Stato comunitario o in un Paese terzo".

Eppure al mio amico Marco (italiano residente in Italia) hanno proprio chiesto: "Lei ha una tessera di partito?".

Strano...
...sta a vedere che le banche italiane non si fidano dei partiti italiani?



facebook
4 febbraio 2012
Cota non vuole rinunciare al suo capo tifosi

Il leghista Riccardo MOLINARI è risultato ineleggibile e dovrà lasciare il ConsiglioRegionale. Ma il presidente COTA vorrebbe tenerlo a tutti i costi.

Come mai?

Sicuramente NON per il suo impegno in Consiglio dove Molinari, in quasi due anni, ha presentato, come primo firmatario, solo 3 Interrogazioni e Interpellanze, 7 Mozioni e Ordini del Giorno, zero Proposte di Legge (vedi qui).

Restano due possibilità:
- o Cota deve garantire un posto ai suoi tifosi verdi (i
GiovaniPadani) di cui Molinari è stato Segretario provinciale di Alessandria, Commissario provinciale di Asti e Vicesegretario nazionale;
- o deve garantirlo ai
tifosi grigi dell'Alessandria Calcio cui Molinari ha dedicato uno dei suoi Ordini del Giorno (in effetti in quel periodo non c'erano problemi più importanti ne in Piemonte ne nell'alessandrino...) intitolato "SOLIDARIETA' ALLA CITTA' DI ALESSANDRIA, ALL'"U.S. ALESSANDRIA CALCIO" ED ALLA TIFOSERIA" (intervento che i "grigi" hanno apprezzato molto, VEDI QUI).


    

facebook
19 gennaio 2012
San Damiano ha vinto davvero il Palio di Asti?

Le malelingue parlano sempre di palii finti, fantini pagati per perdere, trattative nelle scuderie e migliaia di €uro che passano da una mano all'altra durante lo svolgersi della gara. Sono sicuramente appunto malelingue visto che la gente tifa davvero con il cuore sperando che il suo fantino ce la metta tutta.

Eppure al bar di San Damiano d'Asti (vincitore dell'ultima edizione) qualcuno è rimasto deluso da queste voci di corridoio secondo le quali "Abbiamo vinto perchè abbiamo pagato di più il nostro fantino ...e gli altri fantini":


E nelle altre Città del Palio cosa succede?

Andrea "ACETO", dall’era Degortes all’era Bruschelli, che cosa è cambiato nel Palio di Siena?
<<Oggi conta solo il fantino che dirige a proprio piacimento altri fantini e condiziona pesantemente le dirigenze, imponendo monte a destra e a manca e quindi finendo per decidere lui stesso chi deve vincere e chi no.>>
Ma i fantini si sono sempre “accordati” con altri fantini.
<<I fantini con i quali io mi accordavo prendevano i soldi per tirare a vincere, perché alla fine tutti volevano vincere; oggi, invece, non è più così, hanno soltanto bisogno di prendere i soldi e non gli importa granché di vincere>>.

L’argomento «soldi» è tabù a Siena. Da mesi la Guardia di finanza ha aperto un’inchiesta e già in passato c’erano stati controlli sulle presunte evasioni fiscali dei fantini. Meglio riammantare di mistero e leggenda quegli accordi tra i canapi sanciti a occhiate dai fantini e lasciare che ogni senese abbia la sua versione contabile dei fatti.

LEGNANO: I TERMINI DEL PALIO
Salva: accordo tra capitani e/o fantini per dare all'altro dei soldi in caso di vittoria.

SIENA: Chi vince paga tutti.
Ogni contrada costituisce un "fondo Palio" a cui partecipano i contradaioli con un contributo.....si mette insieme così il gruzzolo che può servire a vincere il Palio....I costi più importanti sono quelli del fantino (50.000 €)....poi ci sono gli altri fantini a cui si sono richiesti particolari servigi. ...una somma alle contrade che non hanno ostacolato il vincitore....si usa pagare la contrada "di rincorsa" perchè entri lanciata nel momento in cui chi aspira alla vittoria è ben posizionato.....Quanto costa (veramente) vincere il Palio? ...si favoleggia di cifre fino al miliardo di vecchie lire....

Il Palio di Siena: Le caratteristiche della corsa sono "originali": niente scommesse, niente pubblicità, niente sponsor, un set di regole e un set di modalità altrettanto rigorose e validate dalla tradizione orale per non rispettarle, tutto vale: doppio gioco, mance, accordi espliciti, sottobanco e segreti ai danni delle contrade nemiche, accordi fra contrade e fantini di contrade avversarie, accordi fra fantini, finti accordi, finti veri accordi, veri accordi finti...
 
Perché, come dice qualcuno, “Il Palio di Asti è la gara più onesta e pulita del mondo: vale tutto.  Non si può imbrogliare quindi, perché gli imbrogli stessi (gli accordi tra i fantini, le compravendite e anche le scorrettezze) fanno parte integrante della Festa.

Palio di Legnano: E' durata un anno la preparazione, fra trattative più o meno segrete per avere il miglior fantino o il miglior mezzosangue e tentativi (mai confessati) di comprare i fantini più bravi pur di non fare vincere la contrada nemica. Perché è proprio così, esattamente come a Siena e ad Asti: è importante vincere il Palio, ma è fondamentale che la contrada avversaria non tagli il traguardo per prima.

Il Palio di Siena - Domande frequenti
Perché certe volte i fantini vengono picchiati e contestati?
Perché la Contrada s'aspettava che vincessero o che ostacolasse l'avversaria o, peggio, perché hanno tirato a perdere in modo evidente (per i contradaioli inferociti), lasciando vincere chi aveva loro promesso molti soldi.

Alleanze, congiure e tradimenti: i misteri mai svelati del Palio di Siena - Nessun contradaiolo racconterà mai quello che succede dietro le quinte: dai soldi spesi per "corrompere" i fantini rivali agli accordi ai canapi prima della partenza.

 

facebook
19 settembre 2011
ASTI - Via delle Vittime delle Alluvioni Gemelle

Ovunque va di moda fare politica sfruttando l'emotività (e a volte la pelle) dei cittadini. Qualche mese dopo una qualche tragedia qualcuno proporrà sicuramente di intitolare una piazza o una strada al tragico evento.
Una via a Falcone e Borsellino e alle vittime della mafia la si intitolerà dopo la loro morte (che gusto c'è ricordare a tutti che la mafia esiste sempre? meglio aspettare che spari, poi commemoreremo rinnovando l'impegno alla lotta al crimine, poi intitoleremo piazze e vie ...poi aspetteremo la prossima strage). Lo stesso avverà per le vittime dei terremoti (sarebbe stato troppo stupido intitolare 30 anni fa nella città dell'Aquila una fantomatica "Piazza alle vittime del terremoto che arriverà e alle case costruite male che crolleranno", no?).

In questi giorni ad esempio va di moda l'11settembre 
 (l'hanno proposto a Torino  e ad Asti).

Per Asti suggeriamo una targa che ricordi le vittime delle alluvioni passate (ce ne sono state tante e tutte uguali: VEDI QUIe di quelle future: alluvioni gemelle perchè si sta continuando a costruire anche sui terreni alluvionati nel 1948 e nel 1994!



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Asti alluvione Torri Gemelle 11 settembre

permalink | inviato da bojafauss il 19/9/2011 alle 10:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
facebook
12 agosto 2011
Nucleare in Piemonte. Ma voi dormite davvero tranquilli?
La centrale nucleare piemontese di Trino (VC) è spenta e dal 1987 non produce più energia. Ma continua a produrre problemi (grossi). Dal 1999 la SOGIN S.p.A. si occupa della gestione delle scorie radioattive e dello smantellamento della centrale. La Sogin è una società privata quasi interamente finanziata dai cittadini (si, non è una battuta, nemmeno il comunismo è mai arrivato a tanto) tramite prelievo in bolletta: nel 2009 ha ottenuto ricavi per €. 229.000.000 (di cui 223.000.000 da prestazioni connesse con le attività nucleari per conto dello Stato iItaliano).

Molti pensano che il "problema nucleare" in Italia sia stato risolto dopo l'incidente di Cernobyl e il successivo referendum. Invece è un problema che ci porteremo dietro per anni (secoli?) dovendo gestire (pericolosamente ...vedi QUI) le scorie e lo smantellamento delle centrali.

Che il problema esiste, è quotidiano ed è serio lo si può constatare sfogliando la Delibera n.27-2273/2011 con la quale la Giunta regionale ha condiviso il parere favorevole espresso dall’ISPRA ai fini dell’autorizzazione alla disattivazione della Centrale Nucleare “E. Fermi“:


















Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. nucleare Piemonte scorie Trino Sogin

permalink | inviato da bojafauss il 12/8/2011 alle 9:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
facebook
4 luglio 2011
Guerra incivile
Tanto fumo e poco arrosto ...ma a volte anche senza fumo: "proiettili-fumogeni" vuoti (sarà colpa dei tagli di Maroni/Tremonti alle forze dell'ordine?). Ecco quello che ha colpito un manifestante:



**************

Due chiacchiere con un "anatagonista" veneto di ritorno da Ramats . Dice (un po' affranto): "Eh, non siamo una una vera forza guerrigliera, qui ognuno va per conto suo. Servirebbe forse organizzarsi ...più disciplina".

**************

Ultima ora. Beppe GRILLO diciara: "I black-bloc vanno arrestati".
Ultimissima ora: questo blog condivide!


facebook
14 giugno 2011
Dobbiamo produrre più rifiuti...! (gaffe online della Regione)
Sul sito ufficiale della RegionePiemonte sfogliando la NewsletterURP n.437 si scopre l'esistenza di un "Programma regionale per la produzione rifiuti biodegradabili". Fortunatamente leggendo il documento completo si può constatare l'errore ed appurare che il programma regionale è operativo per la riduzione e non per la produzione di rifiuti biodefradabili. Tiriamo un sospiro di sollievo.




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Regione Piemonte rifiuti Newsletter URP

permalink | inviato da bojafauss il 14/6/2011 alle 11:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
facebook
12 giugno 2011
Non è un referendum contro Berlusconi
...vabbè, andrò a votare lo stesso.



facebook
1 maggio 2011
La migliore della settimana
"Ricordo Coppola dai tempi della scuola,
andavamo al liceo insieme.
Allora faceva il PR da discoteca ...un po' come oggi, insomma".

Vittorio BERTOLA
(dal palco di p.zza Castello)


facebook
22 aprile 2011
Questo l'ho fatto io
Oggi il blog di BeppeGrillo pubblica il video dei "torinesi a 5 stelle" con i cittadini che giocano al tiro a segno contro la vecchia politica. Si, quella struttura (più precaria di un co.co.co.) l'ha costruita l'Ufficio Gadget di Bojafauss (materiali riciclati al 98%, neh?!). E' possibile ordinarne un set scrivendoci. Il costo sarebbe di 2€ ma visto che Grillo l'ha resa famosa, da oggi viene via con 10€.



facebook
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte




IL CANNOCCHIALE