Blog: http://bojafauss.ilcannocchiale.it

il Mostro di D'Alemankenstein

Alla vigilia delle Primarie per il Segretario del PD, Massimo D'Alema aveva dichiarato: «Il mio candidato è Bersani». Non poteva certo dire il contrario perchè, ora ne abbiamo le prove, Bersani non s'è fatto da solo (come ha sempre dichiarato) ma è davvero una creazione di D'Alema.
Intendiamoci, qui non si parla di "creazione politica" ma di vero esperimento scientifico che, come già dimostrato con successo dal Dr. Victor von Frankenstein, ha dato vita a una creatura (qualcuno dice MOSTRO) viva e vegeta (e non fate battute su Bersani e la parola VEGETA!).
Al grido di "Si può fare!"  (vi ricorda qualcosa?) D'Alema ha costruito questo essere che, guarda caso, ha una certa somiglianza con il MOSTRO DI FRANKENSTEIN.

(Il Segretario del PD, che mesi fa osteggiò l'iscrizione del cominco Beppe Grillo al PD suggerendogli che se voleva governare doveva farsi un partito tutto suo, dopo le Regionali 2010 s'è lamentato proprio perchè Grillo ha seguito il suo consiglio, "danneggiando" così il centrosinistra in Piemonte).


Bersani, D'Alema e il suo sodale Latorre sono tra i dirigenti lungimiranti del PD che alle "elezioni  primarie" per la RegionePuglia non avevano sostenuto Nichi Vendola ...che infatti ha vinto.

Per capire come finirà la prossima volta, sotto il comando dei magnifici tre, basterebbe anagrammare i loro nomi:

Nicola Latorre + Massimo D'AemaPier Luigi Bersani
=

"Slegammo Berlusconi. Ora rimane: presidia l'Italia!"





Pubblicato il 12/9/2010 alle 10.45 nella rubrica verba manent.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web