Blog: http://bojafauss.ilcannocchiale.it

la CARTA igienica di Cota e Cattaneo

La carta igienica serve a pulirsi. La CARTA ETICA della premiata ditta Cota&Cattaneo serve a ripulirsi un po' l'immagine (mediatica).
Ma ciò che più lascia esterreffati non è scoprire che PdL e LegaNord possono avere qualcosa di etico ma il fatto che questa carta "etica" è stata violata ancor prima della sua approvazione!


Analizziamola punto per punto:

Articolo 5 - Primato dell’interesse generale: "..il sottoscrittore persegue l’interesse generale e non il proprio interesse personale, né l’interesse particolare di persone o di gruppi di persone..." (principio etico già violato dall'ex Vicepresidente della Regione, Roberto ROSSO ...o da GHIGO?);

Articolo 7 - lettera a) “responsabilità”: "..il comportamento del sottoscrittore non può prescindere dal rispetto delle leggi.." (principio etico forse già violato dall'ex Vicepresidente della Regione,
Roberto ROSSO);

Articolo 7 - lettera b) “trasparenza”: "..il principio di trasparenza si fonda su veridicità, accuratezza e completezza dell’informazione ... i destinatari della Carta Etica si asterranno dall’ostacolare un controllo motivato dell’esercizio delle loro funzioni.." (principio etico già violato dal Consiglio Regionale);

Articolo 7 - lettera f) “spirito di servizio”: "..fornire un servizio di alto valore sociale e di utilità alla collettività ... senza alcuna arbitraria discriminazione.." (principio etico già violato dalla Giunta di COTA);

Articolo 9 - Regole in materia di campagna elettorale: "..Il candidato non cercherà di ottenere suffragi con manipolazione delle liste elettorali.." (principio etico già violato da alcuni alleati di COTA);

Articolo 10 - Doveri del sottoscrittore: "..Il sottoscrittore si asterrà dall’esercitare altri incarichi politici evitando ogni accentramento di potere.." (principio etico inizialmente violato  da alcuni esponenti del centrodestra e
da COTA);

Articolo 10: "..il sottoscrittore si impegnerà a scegliere i collaboratori avendo cura che nel corso dello stesso non si reclutino suoi parenti o affini.." (principio etico già violato dalla
Giunta di COTA e dai Consiglieri del centrodestra);

Articolo 10: "..il sottoscrittore si asterrà dall’utilizzare le risorse messe a disposizione dalla comunità per maggiorare spese.." (principio etico già violato da Michele Giovine, essenziale alleato di Cota).


Ci sentiamo pertanto di suggerire a Cota&Cattaneo l'utilizzo di un'altra carta, questa:



Pubblicato il 8/12/2010 alle 9.7 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web