Blog: http://bojafauss.ilcannocchiale.it

Curriculum Ardito

Grazie a LaStampa che ha messo online il suo archivio storico possiamo ricostruire i curricula dei prossimi candidati ai vari ruoli amministrativi. Il PartitoDemocratico ha lanciato le sue primarie per il Sindaco di Torino pubblicando le biografie incomplete dei suoi candidati. Cercheremo di completarle noi di Bojafauss cominciando da:

Giorgio Ardito

La carriera politica di Giorgio Ardito comincia nel 1975 quando viene eletto per il PCI consigliere alla Provincia di Torino diventando poi Assessore.


Nel 1980 viene rieletto in Consiglio Provinciale e nel 1982 si candida per il Comitato Regionale del PCI insieme a un sacco di personaggi politici nuovi (nuovi a quel tempo ...ma sono gli stessi oggi!): Piero FASSINO, Sergio CHIAMPARINO, Livia TURCO, Giuliana MANICA, Ferrara GIULIANO (si si, proprio lui!), Wilmer RONZANI.


Nel 1985 viene rieletto in consiglio provinciale ...il PCI perde voti ed esce dalla maggioranza e dal governo della Provincia di Torino.
Il partito nel 1987 cerca un nuovo segretario provinciale forte per un rilancio ed elegge quindi (sic!) Ardito...


...che nel 1988 si trova a coordinare un partito in forte calo di iscritti (e voti):
  

Nel marzo 1990 Giorgio Ardito perde le primarie contro Diego Novelli e qualche mese dopo il PCI perde la città di Torino (Valerio Zanone viene eletto sindaco col sostegno di D.C. + P.S.I. + P.L.I. + P.S.D.I. + P.R.I. + PENSIONATI).





Nel 1991 il PDS (ex PCI) elegge il suo nuovo segretario cittadino.
Ardito si candida e perde
. Vince Sergio CHIAMPARINO.


Nel 1992 si elegge il nuovo Parlamento italiano.
Ardito si candida e perde
.



Non rimane che il "piccolo" posto di Presidente dell'ATC:


...non male per uno che nel 1980 protestava contro i segretari politici che occupano i posti migliori negli enti pubblici:

Pubblicato il 2/1/2011 alle 15.7 nella rubrica verba manent.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web