Blog: http://bojafauss.ilcannocchiale.it

Quel tirchio di Beppe GRILLO: nemmeno un euro alle "sue" liste

Molti politici investono soldi nel partito: pagano la loro "quota candidatura" e poi col tempo restituiscono il debito trattenendo per se naturalmente la restante parte dello stipendio: indennità, gettoni di presenza, rimborsi spese (autocertificati) per un totale di circa 6.000-10.000 € netti al mese oltre naturalmente al vitalizio (dopo il 65° anno di età: 2.000-8.000 € netti al mese) e all'indennità di fine mandato (circa 40.000 €). In pratica un investimento molto proficuo.

Il consigliere Nino BOETI del PD ad esempio sta
restituendo al suo partito, in rate di 2.500 €. al mese, i 20.000 €. promessi per essere candidato in Regione (vedi QUI).

...e Beppe GRILLO come fa?

Fa esattamente il contrario: non investe nemmeno un euro nelle liste del Movimento5stelle, non chiede agli eletti5stelle una percentuale sui loro stipendi, non percepisce i rimborsi elettorali.



Pubblicato il 24/3/2012 alle 9.36 nella rubrica a quattro colonne.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web