Blog: http://bojafauss.ilcannocchiale.it

...e lo definiscono "Lo stratega" che sta dietro Grillo!

Il 5 marzo 2012, PROPRIO SOTTO CAMPAGNA ELETTORALE PER LE COMUNALI-2012, lo Staff di Grillo pubblica un post col quale diffida Valentino TAVOLAZZI dall'uso del simbolo del Movimento5stelle ...dando, di fatto spazio alle critiche dei giornali in merito a chi decide nel M5s? ...risposta (dei giornalisti): il dittatore Grillo che non ama che le sue regole siano messe in discussione!

L'8 settembre 2012, PROPRIO SOTTO CAMPAGNA ELETTORALE PER LE REGIONALI IN SICILIA, lo Staff di Grillo pubblica un post 
nel quale si mette in dubbio il "fuori onda" del consigliere regionale emiliano Giovanni FAVIA ...dando, di fatto, altro spazio alle critiche dei giornali in merito alla "democrazia interna" nel Movimento5stelle: chi comanda davvero? ...risposta (dei giornalisti): il dittatore Grillo o più probabilmente lo "stratega" Casaleggio!

Oggi, A POCHI MESI DALLE POLITICHE 2013, lo Staff di Grillo diffida 
il consigliere regionale piemontese Fabrizio BIOLE' dall'uso del simbolo5stelle ...dando, di fatto, nuovo spazio alle critiche dei giornali in merito alle regole del Movimento: chi le scrive? chi le applica a suo piacimento? chi le interpreta? ...risposta (dei giornalisti): il dittatore Grillo!

Ora...
...quale GRANDE STRATEGA POLITICO potrebbe mai decidere di creare caos attorno a se proprio sotto elezioni? Il "caso Biolè" era già conosciuto dal 2011 e reso noto proprio dai "grillini piemontesi" sul loro forum regionale
. Perchè mai tirar fuori i problemi proprio sotto elezioni e non risolverli subito appena si presentano? 

O il famoso "Staff di Grillo" è davvero quell'Armata Brancaleone che va avanti con pochi mezzi e zero finanziamenti cercando di raccapezzare di volta in volta i problemi organizzativi oppure Grillo sta facendo di tutto "per non vincere" così da non dover poi governare.

Quale grande politologo sa rispondere?


    

Pubblicato il 12/11/2012 alle 15.4 nella rubrica manifesti elettorali.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web